Giovedì 13 Maggio 2021 | 02:33

NEWS DALLA SEZIONE

il progetto
San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

 
L'omicidio
Ex carabiniere ucciso a Copertino: disposta l'autopsia, due indagati

Carabiniere ucciso a Copertino: disposta l'autopsia, indagati i genitori della sua ex

 
Serie B
Lecce, dieci giorni per ricucire il sogno della promozione in A

Lecce, dieci giorni per ricucire il sogno della promozione in A

 
Trasporti
Aeroporto Salento riapre dopo lavori per cono atterraggio

Aeroporto Salento riapre dopo lavori per cono atterraggio

 
A Gallipoli
Ancora sangue sulle strade del Salento, 24enne muore dopo incidente su motorino

Ancora sangue sulle strade del Salento, 24enne muore in ospedale dopo incidente con il motorino

 
Il video
Ospite inatteso a San Foca: alla cena tra padre e figlio si autoinvita una volpe

Ospite inatteso a San Foca: alla cena tra padre e figlio si autoinvita una volpe

 
L'idea
Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

 
Ciak, si gira
Nardò, il centro storico diventa il set di «Cops 2»

Nardò, il centro storico diventa il set di «Cops 2»: ieri le riprese anche a Neviano

 
la battaglia
Surbo, il Comune dichiara guerra alla Tampon tax

Surbo, il Comune dichiara guerra alla Tampon tax

 
Covid
Parabita, basilica chiusa per un focolaio

Parabita, basilica chiusa per un focolaio Coronavirus

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAmbiente
Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

 
BatL'appuntamento
«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

 
FoggiaIl caso
Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

 
BariL'iniziativa
Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

 
BrindisiL'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Lecceil progetto
San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

 
PotenzaCovid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
PotenzaLa condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 

i più letti

Serie B

Lecce - Cittadella 1 - 3: l'analisi

Mister Corini: «Il campionato è ancora aperto»

Il Lecce ha certezze in tutti i reparti: da Gabriel a Coda ecco tutti i leader

Lecce-Cittadella 1-3


Lecce
4-3-1-2
Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer (65’ Mancosu),
Hjulmand (74’ Tachtsidis), Bjorkengren; Henderson (74’ Stepinski); Coda
(74’ Paganini), Pablo Rodriguez (65’ Pettinari). A disposizione: Vigorito,
Bleve, Pisacane, Dermaku, Zuta, Nikolov, Yalcin. Allenatore: Corini

Cittadella
4-3-1-2
Kastrati; Vita (58’ Pavan), Frare, Adorni, Camigliano (70’ Donnarumma);
D’Urso (58’ Ghiringhelli), Iori, Proia; Branca; Rosafio (72’ Baldini),
Beretta (58’ Ogunseye). A disposizione: Maniero, Perticone, Gargiulo,
Mastrantonio. Allenatore: Venturato.
Arbitro: Marco Serra di Torino
Reti: 18’ D’Urso, 27’ Coda, 47’ Rosafio, 91’ Proia
Note: ammoniti D’Urso, Iori, Camigliano e Pavan (C), Majer (L)

Brutto tonfo interno per il Lecce contro il Cittadella. Ma, nonostante il Ko al Via del Mare contro i veneti (che si confermano vera e propria bestia nera per i salentini), gli altri risultati della 35esima giornata (la 16esima di ritorno), soprattutto in vetta, limitano i danni per i giallorossi. Alle cui spalle la Salernitana esce con le ossa rotte dallo scontro diretto con il Monza. Anche in questo caso, come per Lecce-Cittadella, il risultato finale è 1-3. E anche la capolista Empoli è caduta in casa dell’Ascoli.
Quanto alla partita del Lecce, Mister Corini preferisce non rischiare Pettinari e manda in campo dal primo minuto Pablo Rodriguez, in tandem d’attacco con Coda. Dopo un avvio rombante dei salentini, sono gli ospiti a passare in vantaggio con D’Urso che, complice una deviazione di Meccariello, al 18’ scaglia il pallone, dove Gabriel non può arrivare. Una doccia fredda per i giallorossi, che vanno alla ricerca del pareggio. Che arriva, al 27’, grazie al solito Coda: imbeccato da Henderson, il bomber stoppa e di destro la piazza all’angolino a sinistra di Kastrati. Per l’attuale capocannoniere della serie B è il 22esimo centro in giallorosso ed eguaglia il suo stesso record di 22 gol, raggiunto anni fa col Benevento.
Nella ripresa, al 48’, ancora in vantaggio il Cittadella con un gran gol di Marco Rosafio, nato in Svizzera, ma cresciuto nel Salento (si è formato proprio nel Lecce). Rosafio pesca l’angolino, alla destra di Gabriel, ma non esulta e quasi chiede scusa per aver punito la sua squadra del cuore. Il Lecce può recriminare contro la sfortuna per un gran tiro di Majer che, al
57’, si stampa sul palo. Corini le prova tutte: butta dentro prima Mancosu e Pettinari e poi Tachtsidis, Stepinski e Paganini, ma non c’è verso di riacciuffare il pari. E in pieno recupero i giallorossi beccano pure il terzo gol, che porta la firma di Proia.
Non c’è tempo per la delusione e il rammarico, martedì prossimo si torna in campo con la insidiosa e determinante trasferta di Monza con i brianzoli a soli tre punti dal Lecce.

«Avevamo la consapevolezza di affrontare una squadra in salute, visto che prima della sosta loro avevano battuto il Chievo – ha detto Corini, a fine gara - Abbiamo fatto bene, siamo riusciti a pareggiare creando i presupposti per andare in vantaggio. Nel secondo tempo dopo un approccio iniziale in cui stavamo facendo la partita, su un rinvio lungo, Rosafio ha trovato il grande gol. La partita si era incanalata in un certo senso, ma abbiamo lo stesso creato due occasioni importanti, parlo di Majer, Meccariello e Stepinski, più altre situazioni. Loro sono bravi dal punto di vista dell’intensità e nelle ripartenze, hanno spostato la partita dalla loro sponda, sono stati abili a far questo per conquistare la vittoria». E ancora: «I miei ragazzi sono delusi, ma c’è tanta voglia di ripartire – ha proseguito mister Corini - C’è delusione per la mancata vittoria e per l’occasione non colta visti i risultati dagli altri campi. E’ stata una giornata pro Monza, mentre nulla è cambiato con la Salernitana e il Venezia ha
accorciato. Ancora oggi siamo in promozione diretta e andremo a giocarci la gara col Monza martedì. Abbiamo tutte le qualità per giocarci la contesa con loro, il campionato è ancora aperto ed è tutto da vincere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie