Sabato 08 Agosto 2020 | 13:32

NEWS DALLA SEZIONE

nel Leccese
Pesanti offese a Mattarella sui social: carabinieri a casa di un salentino

Pesanti offese a Mattarella sui social: carabinieri a casa di un salentino

 
IL PROGETTO
Lecce, le mura urbiche passano al patrimonio comunale

Lecce, le Mura Urbiche passano al patrimonio comunale

 
CORONAVIRUS
«Ha contagiato i pazienti»: la Asl segnala il cardiologo a Procura e Ordine medici

«Ha contagiato i pazienti»: la Asl segnala cardiologo di Carpignano a Procura e Ordine medici

 
giornalismo
Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

 
controlli anti-Covid
Marina di Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

 
nel salento
Movida, a Gallipoli il sindaco pensa a vigilanti per controllare le spiagge

Movida, a Gallipoli il sindaco pensa a vigilanti per controllare le spiagge

 
LA TESTIMONIANZA
Specchia, io e mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut

Specchia, parla Antonio Lia: «Mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut»

 
nel salento
Melpignano, inaugura il Museo Storico del Tarantismo: è il primo al mondo

Melpignano, inaugura il Museo Storico del Tarantismo: è il primo al mondo

 
arte
Lecce, Daniela D'Autilia «racconta» il suo 2020 in una mostra

Lecce, Daniela D'Autilia «racconta» il suo 2020 in una mostra

 
nel salento
Gallipoli, serate non autorizzate: sigilli a discoteca «Quartiere Latino», indagato titolare

Gallipoli, serate non autorizzate: sigilli a discoteca «Quartiere Latino», indagato titolare

 
La storia
Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, scattato il conto alla rovescia presto un summit fra i De Laurentiis

Bari, scattato il conto alla rovescia: presto un summit fra i De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel Tarantino
Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

 
FoggiaCAPITANATA
San Severo, come combattere la leucemia ora c’è anche un video-gioco

San Severo ecco il videogioco per combattere la leucemia

 
Leccenel Leccese
Pesanti offese a Mattarella sui social: carabinieri a casa di un salentino

Pesanti offese a Mattarella sui social: carabinieri a casa di un salentino

 
Baril'episodio
Bari, aggredisce e minaccia i poliziotti del Policlinico: arrestato 49enne

Bari, aggredisce e minaccia i poliziotti del Policlinico: arrestato 49enne

 
PotenzaSERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
MateraL'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
BatIL PROGETTO
Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

 

i più letti

l'emergenza

«Attenzione il virus continua a viaggiare sulle nostre gambe»: il monito del direttore Asl Lecce

Rodolfo Rollo: «Serve responsabilità individuale»

Lecce, attenzione il virus continua a viaggiare

Il virus continua a circolare. L’uso della mascherina, il distanziamento fisico, il divieto di assembramenti e la scrupolosa igiene sono obblighi non derogabili. A ribadirlo con forza è questa volta il direttore generale della Asl Rodolfo Rollo.

Direttore, che opinione si è fatta: perché si è tornati a registrare un aumento dei contagi?

L’inizio della terza fase ha man mano modificato in negativo alcuni comportamenti individuali. I casi sono diminuiti sensibilmente ma il virus non è scomparso, continua a viaggiare sulle nostre gambe e lo dicono bene i casi di importazione dell’ultima settimana.

La Asl di Lecce è pronta ad affrontare una temuta seconda ondata di contagi in autunno?

Sì, l’azienda è pronta; l’esperienza della prima ondata ci ha consentito di organizzare al meglio le unità operative ospedaliere, il sistema di igiene e prevenzione, la medicina territoriale con l’istituzione delle Usca, e di attivare tutte le misure utili al contenimento e al contrasto dell’infezione.

Avete un piano strategico già pronto? In cosa consiste?

La nostra strategia si articola su due fronti. Da un lato la prevenzione con un monitoraggio costante - agevolato anche dall’autosegnalazione obbligatoria per chi arriva in provincia dall’estero e da fuori regione - che ci consente di individuare precocemente eventuali nuovi casi e tenere sotto controllo l’epidemia nella provincia di Lecce. Dall’altro un piano ospedaliero in grado di fronteggiare una eventuale seconda ondata.

Quali strutture dovrebbero prendersi cura di questi malati? E come gestirete la sicurezza per il resto dei pazienti?

Le strutture individuate sono l’Ospedale di Galatina e il Vito Fazzi di Lecce con predisposizione di percorsi separati e sicuri per pazienti Covid e No Covid.

Al sesto piano del blocco centrale del Fazzi saranno allestiti i posti letto di Medicina interna, Pneumologia, Geriatria e lungodegenza post Covid con i posti di sub intensiva di area medica mentre stiamo provvedendo al potenziamento dei padiglioni di malattie infettive per collocare all’interno i 24 posti letto di terapia intensiva previsti dal piano nonché i 12 posti di sub intensiva.

Inoltre?

Inoltre abbiamo aumentato i posti di terapia intensiva nell’intero territorio provinciale con 114 posti letto in totale.

I medici di base possono richiedere i tamponi. Qui a Lecce ne stanno richiedendo?

Finora molti servizi sono stati riservati alle Usca. La settimana prossima ho convocato il comitato aziendale e con i medici di medicina generale rivedremo insieme alcuni aspetti sulla scorta dell’esperienza vissuta nella prima fase anche rispetto alla richiesta e all’effettuazione dei tamponi.

Qual è concretamente lo stato dell’arte del Dea? Che ruolo avrà in caso di seconda ondata?

La Regione ha incaricato il Dipartimento di Prevenzione di verificare se l’ospedale è effettivamente pronto per l’attivazione di importanti Unità Operative con e senza posti letto seguendo l’originaria destinazione.

Al piano terra sorgerà il Pronto Soccorso, la Radiologia, l’Ortopedia e il Centro Trauma, al primo piano la Rianimazione, la Chirurgia e la Chirurgia generale, al terzo piano la Cardiochirurgia, l’Unità coronarica e la Cardiologia con la terapia intensiva di area cardiologica.

A questi si aggiungono i servizi senza posti letto:Medicina e chirurgia di accettazione e d’urgenza, Osservazione breve intensiva presso il pronto Soccorso, Radiodiagnostica, Radiodiagnostica interventistica, Emodinamica, Sale operatorie centralizzate, Posti letto tecnici di Terapia intensiva post operatoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie