Lunedì 10 Maggio 2021 | 20:03

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

 
Elezioni regionali
Il Tar Puglia accoglie il ricorso di Sergio Blasi (Pd)

Il Tar Puglia accoglie il ricorso di Sergio Blasi (Pd)

 
Università del Salento
Lecce, variazione di bilancio di 83 milioni per corso di laurea in medicina

Lecce, variazione di bilancio di 83 milioni per corso di laurea in medicina

 
La protesta
Copertino, «Anziani in fila sotto il sole serve un hub a Copertino»

Copertino, «Anziani in fila sotto il sole serve un hub a Copertino»

 
Furto
Xylella, in Salento rubati 200 ulivi resistenti al batterio

Xylella, in Salento rubati 200 ulivi resistenti al batterio

 
Nel basso Salento
Gagliano del Capo, il Coronavirus si porta via padre e figlia

Gagliano del Capo, il Coronavirus si porta via padre e figlia

 
La tragedia
Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

 
I dati di Coldiretti
Festa della Mamma? A Lecce tutti pazzi per rose e garofani

Festa della Mamma? A Lecce tutti pazzi per rose e garofani

 
Incidente mortale
Capo di Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

 
Tragedia sfiorata
Lequile, camion investe donna in retromarcia: lei finisce nel bagagliaio. Salva per miracolo

Lequile, camion investe donna in retromarcia: lei finisce nel bagagliaio. Salva per miracolo

 
Animali
Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaCovid
Vaccini: poche dosi, domani a Potenza stop Pfizer e Moderna

Vaccini: poche dosi, domani a Potenza stop Pfizer e Moderna

 
Bariedilizia giudiziaria
Bari, tre sedi provvisorie per il polo penale

Bari, tre sedi provvisorie per il polo penale

 
LecceL'inchiesta
Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

 
BatDiversamente abili
Barletta, posto auto per disabili ... cartello fai da te

Barletta, posto auto per disabili ... cartello fai da te

 
TarantoPolizia
Taranto polizia

Taranto: spaccio di droga, arrestati zii e nipote

 
FoggiaL'iniziativa
Foggia, «Senti chi parla» l'aiuto per chi è in gravidanza

Foggia, «Senti chi parla» l'aiuto per chi è in gravidanza

 
MateraVaccini
Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

 

i più letti

l'emergenza

«Attenzione il virus continua a viaggiare sulle nostre gambe»: il monito del direttore Asl Lecce

Rodolfo Rollo: «Serve responsabilità individuale»

Lecce, attenzione il virus continua a viaggiare

Il virus continua a circolare. L’uso della mascherina, il distanziamento fisico, il divieto di assembramenti e la scrupolosa igiene sono obblighi non derogabili. A ribadirlo con forza è questa volta il direttore generale della Asl Rodolfo Rollo.

Direttore, che opinione si è fatta: perché si è tornati a registrare un aumento dei contagi?

L’inizio della terza fase ha man mano modificato in negativo alcuni comportamenti individuali. I casi sono diminuiti sensibilmente ma il virus non è scomparso, continua a viaggiare sulle nostre gambe e lo dicono bene i casi di importazione dell’ultima settimana.

La Asl di Lecce è pronta ad affrontare una temuta seconda ondata di contagi in autunno?

Sì, l’azienda è pronta; l’esperienza della prima ondata ci ha consentito di organizzare al meglio le unità operative ospedaliere, il sistema di igiene e prevenzione, la medicina territoriale con l’istituzione delle Usca, e di attivare tutte le misure utili al contenimento e al contrasto dell’infezione.

Avete un piano strategico già pronto? In cosa consiste?

La nostra strategia si articola su due fronti. Da un lato la prevenzione con un monitoraggio costante - agevolato anche dall’autosegnalazione obbligatoria per chi arriva in provincia dall’estero e da fuori regione - che ci consente di individuare precocemente eventuali nuovi casi e tenere sotto controllo l’epidemia nella provincia di Lecce. Dall’altro un piano ospedaliero in grado di fronteggiare una eventuale seconda ondata.

Quali strutture dovrebbero prendersi cura di questi malati? E come gestirete la sicurezza per il resto dei pazienti?

Le strutture individuate sono l’Ospedale di Galatina e il Vito Fazzi di Lecce con predisposizione di percorsi separati e sicuri per pazienti Covid e No Covid.

Al sesto piano del blocco centrale del Fazzi saranno allestiti i posti letto di Medicina interna, Pneumologia, Geriatria e lungodegenza post Covid con i posti di sub intensiva di area medica mentre stiamo provvedendo al potenziamento dei padiglioni di malattie infettive per collocare all’interno i 24 posti letto di terapia intensiva previsti dal piano nonché i 12 posti di sub intensiva.

Inoltre?

Inoltre abbiamo aumentato i posti di terapia intensiva nell’intero territorio provinciale con 114 posti letto in totale.

I medici di base possono richiedere i tamponi. Qui a Lecce ne stanno richiedendo?

Finora molti servizi sono stati riservati alle Usca. La settimana prossima ho convocato il comitato aziendale e con i medici di medicina generale rivedremo insieme alcuni aspetti sulla scorta dell’esperienza vissuta nella prima fase anche rispetto alla richiesta e all’effettuazione dei tamponi.

Qual è concretamente lo stato dell’arte del Dea? Che ruolo avrà in caso di seconda ondata?

La Regione ha incaricato il Dipartimento di Prevenzione di verificare se l’ospedale è effettivamente pronto per l’attivazione di importanti Unità Operative con e senza posti letto seguendo l’originaria destinazione.

Al piano terra sorgerà il Pronto Soccorso, la Radiologia, l’Ortopedia e il Centro Trauma, al primo piano la Rianimazione, la Chirurgia e la Chirurgia generale, al terzo piano la Cardiochirurgia, l’Unità coronarica e la Cardiologia con la terapia intensiva di area cardiologica.

A questi si aggiungono i servizi senza posti letto:Medicina e chirurgia di accettazione e d’urgenza, Osservazione breve intensiva presso il pronto Soccorso, Radiodiagnostica, Radiodiagnostica interventistica, Emodinamica, Sale operatorie centralizzate, Posti letto tecnici di Terapia intensiva post operatoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie