Mercoledì 13 Novembre 2019 | 13:46

NEWS DALLA SEZIONE

Il processo
Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

 
Maltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile di 60 metri : barche trascinate per 300 metri

Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile: barche trascinate per 300 metri.
Danni anche a Gallipoli e Leuca Video
Mattarella telefona a sindaco Matera

 
il film Disney
Giuliano Sangiorgi nella colonna sonora di Frozen 2

Giuliano Sangiorgi nella colonna sonora di Frozen 2

 
l'iniziativa
Luci salentine per il Natale di Singapore

Luci salentine per il Natale di Singapore

 
televisione
«In Collegio ci tornerei anche domani»: parla la salentina Chiara Adamuccio

«In Collegio ci tornerei anche domani»: parla la salentina Chiara Adamuccio

 
idee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
per futili motivi
Lecce, rissa con accoltellamento nel cuore della movida: ferito un 27enne

Lecce, rissa con accoltellamento nel cuore della movida: ferito un 27enne

 
nel salento
Grandinata record a Parabita, Coldiretti: «Danni ingenti»

Grandinata record a Parabita, Coldiretti: «Danni ingenti»

 
entrambe in ospedale
Incidenti all'alba in Salento: 25enne si schianta contro un muro, 35enne estratta da auto accartocciata

Incidenti in Salento: 25enne si schianta contro un muro, 35enne estratta da auto accartocciata

 
L'inchiesta
Lauree fasulle e truffe: ex vicesindaco di Gallipoli nei guai

Lauree fasulle e truffe: ex vicesindaco di Gallipoli nei guai

 
a Leverano (Le)
Xylella, ministro Bellanova annuncia protocollo d'intesa per reimpianti

Xylella, ministro Bellanova annuncia protocollo d'intesa per reimpianti

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIL Quirinale
Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

 
FoggiaIn località Posta Aucello
Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

Cerignola, dopo lite uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si ammazza Foto

 
TarantoRione Borgo
Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

 
PotenzaSoccorso in Basilicata
Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate dopo il collaudo

Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate solo dopo il collaudo

 
LecceIl processo
Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

 
BrindisiL'arresto
Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

 
BatPalazzo Della Marra
Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

 

i più letti

la mossa del sindaco

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

La Regione insiste per un incontro con il ministro Franceschini

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

LECCE - Da proposta a progetto. I pontili dei bastioni “ricondizionati” passano dall’essere infrastruttura ad esclusivo servizio della nautica da diporto a “terreno di coltura” per incentivare la conoscenza ed incoraggiare il turismo di chi sceglie la città dei Martiri ed il Salento per conoscerne la sua storia ed i sui monumenti. In attesa che l’assessore Loredana Capone contatti il ministro Dario Franceschini che ha delega per i beni, le attività culturali ed il turismo, il sindaco Pierpaolo Cariddi sta organizzando una conferenza di servizi per trasformare in progetto quella che finora è stata solo una proposta di diverso utilizzo dei pontili. L’idea è di mettere a disposizione di tutti i pontili nel corso dei mesi invernali. Secondo il nuovo progetto, i pontili, oltre ad essere abbassati di 40 centimetri sul livello del mare, per sei mesi all’anno saranno liberi dalla metà delle imbarcazioni ormeggiate in estate ed a disposizione dei turisti che, da quella posizione, potrebbero ammirare le mura e le emergenze archeologiche dell’area. Inoltre, a richiesta, chiunque nei giorni di sabato e domenica potrà usufruire di una giuda gratuita per una migliore comprensione del paesaggio e della storia di Otranto.

Questo è il progetto che l’amministrazione otrantina chiede sia approvato dalla conferenza di servizi che si terrà entro i prossimi trenta giorni e che il sindaco Pierpaolo Cariddi si appresta a convocare. Al ministro Franceschini saranno quindi sottoposte due opzioni, ovvero l’approvazione del progetto (quello del solo abbassamento dei pontili sul pelo dell’acqua, già bocciato dal precedente governo), oppure il nuovo migliorato dall’ulteriore opzione della fruizione dei luoghi da parte di tutti. La speranza è che l’una o l’altra delle due alternative possa essere sostenuta dal ministro e possa soddisfare la Soprintendenza che finora non ha accettato alcuna altra scelta diversa dallo smontaggio stagionale del porto turistico interno. Ma questa è opzione che l’amministrazione comunale giudica tecnicamente quasi impossibile, economicamente insostenibile e di sgradevole impatto visivo per l’enorme quantità di materiali smontati che sarebbe accatastata in ambito portuale. Perciò il sindaco Pierpaolo Cariddi ritiene che strada percorribile sia quella: “Della riduzione dell’altezza del calpestio dei pontili a 40 cm sul livello de mare; l’eliminazione del 50 per cento delle barche ormeggiate per sei mesi; l’organizzazione di percorsi guidati, nei fine settimana dei mesi autunno/inverno, lungo il pontile di spina, per raccontare l’evoluzione storica e morfologica di quella parte di costone e promontorio, protagonisti dalla Otranto preistorica sino a quella ricostruita dagli Aragonesi”. Questa è l’ipotesi di ulteriore mediazione che sarà sottoposta al ministro Franceschini e che l’amministrazione cittadina giudica andare incontro alle richieste ed alla finalità istituzionali della Soprintendenza.

Il tutto nella speranza che stavolta la presidenza del Consiglio dei ministri giudichi positivamente una delle due opzioni e si adoperi perché la Soprintendenza dia una risposta positiva alle istanze che vengono dal territorio. C’è da aggiungere che gli ormeggi ai piedi dei bastioni (sono quasi 300), oltre a dare una risposta alla domanda locale, hanno anche una loro, non secondaria, funzione di accoglienza per il diporto nautico che arriva da altre regioni d’Italia o dall’estero e che fa sosta ad Otranto prima di attraversare il Canale o dopo averlo attraversato o, accade anche questo, si ferma ad Otranto per l’attrazione turistica che la città esercita nell’ambito di un Salento che ormai ha in questo settore la locomotiva della sua economia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie