Sabato 25 Settembre 2021 | 02:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

gallipoli

Usa spray al peperoncino
panico nella discoteca

Fuggi fuggi e malori per il gesto sconsiderato di un avventore

 Usa spray al peperoncino panico nella discoteca

GALLIPOLI - Usa lo spray urticante al peperoncino in discoteca e provoca l’evacuazione del locale. È caccia all’individuo che nella notte tra sabato e domenica ha seminato il panico in un noto locale della Baia Verde: mimetizzato tra le centinaia di persone che affollavano la pista da ballo, ha pensato bene di spruzzare nell’aria una grossa quantità di spray al peperoncino. Pochi istanti dopo, decine di avventori hanno iniziato ad avvertire forti bruciori agli occhi: la situazione è divenuta talmente preoccupante che i gestori della discoteca si sono visti costretti a evacuare il locale per permetterne l’areazione.

«È stato un gesto sconsiderato e stupido, che ha messo tutti in pericolo - racconta Jorgele Zagoreo, turista sanremese e studente in Medicina - C’erano decine di ragazzi in preda al panico che si accalcavano verso le uscite di sicurezza. All’inizio non capivo cosa stesse succedendo, poi ho sentito voci nella folla ipotizzare che qualcuno avesse vaporizzato spray al peperoncino e istintivamente mi sono coperto il viso con la camicia. Sono uscito fuori e c’erano già le ambulanze del 118. Ho chiesto se potessi essere utile nei soccorsi, poiché la situazione era caotica: ho indossato un paio di guanti e sono stato, nel mio piccolo, d’aiuto. I ragazzi erano spaventatissimi. Qualcuno era anche ubriaco. Non è stato per nulla piacevole».

La musica ha ripreso a suonare solo dopo che la discoteca è stata sufficientemente arieggiata. Ma il gesto che ha causato trambusto e malori non è stato certamente lasciato passare come una goliardata. Sul posto, infatti, sono giunti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, che hanno ascoltato le testimonianze di alcuni avventori e hanno immediatamente avviato le indagini per cercare di risalire all’identità di chi ha «ravvivato» la serata mettendo mano alla boccetta di spray urticante.

Nel fine settimana i militari della compagnia ionica hanno messo in atto anche numerosi controlli per contrastare il fenomeno della cosiddetta «malamovida». E sono fioccate denunce e molte segnalazioni per uso di sostanze stupefacenti. Poco prima delle 2 di domenica, i militari dell’Aliquota operativa, sempre all’interno della discoteca di località Baia Verde hanno arrestato Zakaria Kadim, 22enne di origine marocchina ma residente a Taviano e già noto alle forze dell’ordine. Nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari (era stato arrestato qualche mese fa nell’ambito dell’operazione Alì Babà, con la quale i carabinieri sgominarono una banda di presunti topi di appartamento), il giovane aveva raggiunto la discoteca. I militari lo hanno riconosciuto e lo hanno bloccato e accompagnato in caserma. Su disposizione del pubblico ministero di turno, poi, lo hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di evasione e accompagnato nel carcere di Lecce, dove ora si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie