Sabato 21 Settembre 2019 | 23:41

NEWS DALLA SEZIONE

Due operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Lecce

Xylella, clonati 25 olivastri: è caccia alla pianta immune

I ricercatori analizzeranno la reazione dei super selvatici alla fastidiosa

Xylella, clonati 25 olivastri: è caccia alla pianta immune

Batterio inoculato in 25 olivastri

LECCE - Hanno superato ben cinque test anti-xylella. E ora 25 olivastri (olivi selvatici) saranno clonati e dopo aver «incamerato» una dose «strong» del batterio, inoculato artificialmente, verranno piantati nelle zone più «bruciate» del Salento.

Un test fondamentale per trovare il campione di resistenza alla «fastidiosa», il «selvatico» che proprio per la sua unica combinazione genetica potrebbe risultare del tutto insensibile alle minacce del batterio che ha ormai distrutto quasi tutto il «bosco» degli ulivi del Tacco d’Italia.

L’esperimento, su intuizione dell’agronomo e presidente del Consorzio Dop Terra d’Otranto, Giovanni Melcarne, è condotto sotto l’egida dell’Istituto per la protezione sostenibile delle piante (Ipsp) del Cnr di Bari, giudato da Donato Boscia.

«Tra gli oltre 50 olivastri di partenza sono stati selezionati quelli più interessanti dal punto di vista agronomico e produttivo - spiega Melcarne - Abbiamo anche raccolto e molito le olive di una parte di essi per testare la resa e le caratteristiche chimico-organolettiche degli oli. Ora auspichiamo che almeno uno, o anche più, di questi olivastri selvatici possano superare i test di patogenicità. La speranza è che nella naturale combinazione genetica ci sia un genotipo resistente al batterio e persino immune».

La soddisfazione per gli olivicoltori locali sarebbe quella di individuare una nuova cultivar di origine salentina sulla quale puntare per ricostruire non solo le aziende dal punto della produttività ma l’intero paesaggio di Terra d’Otranto, ora seriamente compromesso.

«Sarebbe la prima volta - aggiunge Melcarne - che in un dramma fitosanitario di questa portata un territorio riesca ad esprimere una pianta autoctona immune. E ci sono tutte le condizione perché questo avvenga».

Intanto sono cominciati i controlli per verificare l’applicazione delle misure di contenimento di xylella fastidiosa. Entro il 30 aprile, sia i privati che gli enti pubblici doveva provvedere alle sfalciature e alla rimozione meccanica delle erbe per ridurre la popolazione della «sputacchina», responsabile della trasmissione del batterio killer da un ulivo all’altro. Per chi non ha ottemperato questo obbligo il rischio è ora di ricevere una multa salata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie