Venerdì 22 Marzo 2019 | 11:37

NEWS DALLA SEZIONE

Alle 2.50
Prisma, lanciato stanotte il satellite dell'Agenzia Spaziale Italiana: coinvolta anche la pugliese Planetek Italia

Prisma, lanciato stanotte il satellite dell'Agenzia Spaziale Italiana: coinvolta anche la pugliese Planetek Italia

 
Un 59enne
Matera, minaccia moglie con un coltello davanti a figlia minorenne: in cella

Matera, minaccia moglie con un coltello davanti a figlia minorenne: in cella

 
L'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito fucilato vicino casa: forse faida fra rivali

 
Comune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
L'intervista
Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il torneo
Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Ambiente
Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

 
Scintille Nato-Russia
I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMusica
Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

 
MateraBeni culturali
Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, revocata penalizzazione: la vetta è a -7

Taranto calcio, revocata penalizzazione: la vetta è a -7

 
LecceL'iniziativa
Salento, ecco i maratoneti spazzini: sport contro gli zozzoni

Salento, ecco i maratoneti spazzini: sport contro gli zozzoni

 
FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito fucilato vicino casa: forse faida fra rivali

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

da Villa Castelli a Latiano

Canale Reale, 200mila euro
dall'Arneo per la bonifica

Una strategia comune per salvare il Canale Reale

«Al massimo entro un mese contiamo di avviare il cantiere per la manutenzione e la pulizia del Canale Reale nel tratto che va da Villa Castelli a Latiano, per una spesa che si aggira sui 200 mila euro». Ad annunciarlo i vertici del Consorzio dell'Arneo che in questi mesi ha perfezionato l'iter della gara d'appalto che prevede un primo intervento parziale rispetto all'intero tratto di 50 km che interessa gli otto comuni del Brindisino. Una goccia rispetto alla gravità della situazione in cui versa questo corso d'acqua abbandonato da anni e diventato oramai - per la responsabilità di tutti - una vera e propria discarica soprattutto nel tratto che va da Francavilla Fontana a Latiano, appunto.

«Già nei giorni scorsi - dicono i dirigenti del Consorzio - abbiamo pubblicato il bando per la selezione delle imprese a cui affidare i lavori»; una procedura che prevede come termine 15 giorni per la presentazione delle proposte «a cui seguirà poi - puntualizzano - l'avvio del cantiere, operazione questa che non dovrebbe andare oltre la fine del mese di aprile». Speriamo. 

Intanto va avanti l'azione della Regione Puglia che ha istituito un tavolo di lavoro istituzionale, al quale partecipano, Arneo, Associazione Culturale e Consorzio di Torre Guaceto e naturalmente tutti e otto i Comuni (Villa Castelli, Francavilla, Oria, Mesagne, Latiano, Brindisi, Carovigno, San Vito dei Normanni) interessati e con la partecipazione del Politecnico a cui è stato affidato lo studio (sotto la regia della stessa Regione) per il «Contratto di Fiume», strumento questo previsto dallo stesso ministero dell'Ambiente.

Un progetto più ampio al quale daranno il proprio contributo in occasione dell'incontro previsto a Latiano il prossimo 10 marzo anche ad Aqp, Arneo, Anas, Adp Italia Nostra, Autorità di Bacino, Stp- Brindisi e Federalberghi-Brindisi.

Questo primo intervento del Consorzio dell'Arneo che riguarderà la pulizia e la manutenzione di questo primo tratto (circa 25 km) servirà non solo a bonificare dai rifiuti (anche amianto) il letto di questo torrente ma anche per individuare quelle che sono cause che determinerebbero l'assenza di acqua che probabilmente data la natura carsica dei terreni si va a perdere nelle falde.

L'Associazione culturale «L'Isola che non c'è che», che mesi fa ha risvegliato l'interesse delle istituzione su questo importante torrente le cui acque sfociano nella riserva naturale di Torre Guaceto «chiederà - sottolineano dall'Associazione il prof. Tiziano Fattizzo e il dott. Andrea Longo - soprattutto al Comune di Latiano (nel cui territorio la situazione appare tra le più gravi da un punto di vista ambientale per la notevole presenza di rifiuti) di avviare una azione di controllo anche con strumenti quali droni e telecamere spia per evitare che dopo l'intervento il Canale continui ad essere una discarica com'è attualmente».

Perchè - come tenne a dire mesi fa l'assessore Anna Maria Curcuruto in un incontro a Brindisi, organizzato dal Comune di Brindisi, il Politecnico di Bari e l'Associazione: «Nessuno è esente dalla tutela di questo importante patrimonio ambientale. Tutti: Comuni, Enti, Regione Puglia e cittadini abbiamo un obbligo di responsabilità nel salvaguardare il «Canale Reale» e dunque la riserva protetta di «Torre Guaceto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400