Lunedì 27 Gennaio 2020 | 17:03

NEWS DALLA SEZIONE

Sicurezza tra in banchi
Puglia, nasce la nuova anagrafe regionale dell’edilizia scolastica

Puglia, nasce la nuova anagrafe regionale dell’edilizia scolastica

 
Tragedia sfiorata
Taranto, fiamme in hotel dismesso: clochard salvo in extremis

Taranto, fiamme in hotel dismesso: clochard salvo in extremis

 
L'allarme
In Puglia arrivano gli insetti alieni Suzukii: i killer dei frutti rossi

In Puglia arrivano gli insetti «alieni Suzukii»: i killer dei frutti rossi

 
L'intervista
«Craxi fu un socialista tricolore»

«Craxi fu un socialista tricolore»

 
Verso il voto
Effetto regionali in Puglia, si rafforza l'ipotesi Fitto: gli scenari

Effetto regionali in Puglia, si rafforza l'ipotesi Fitto. Emiliano: «In Emilia ha vinto l'anima buona d'Italia»

 
L'operazione
Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

 
Il caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 
Per atti osceni
San Severo, 19enne si masturba su una panchina vicino una scuola: denunciato

San Severo, 19enne si masturba su una panchina vicino una scuola: denunciato

 
La denuncia
Pac agricoltura, Coldiretti Puglia dice no al taglio: « -39 mln, sarebbe il più alto d'Italia»

Pac agricoltura, Coldiretti Puglia dice no al taglio: « -39 mln, sarebbe il più alto d'Italia»

 
I dati
Picco di influenza in Puglia per febbraio: in 100mila a letto in tre mesi

Picco di influenza in Puglia previsto per febbraio: in 100mila a letto in tre mesi

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTragedia sfiorata
Taranto, fiamme in hotel dismesso: clochard salvo in extremis

Taranto, fiamme in hotel dismesso: clochard salvo in extremis

 
BariL'operazione
Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

 
FoggiaIl caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

da Villa Castelli a Latiano

Canale Reale, 200mila euro
dall'Arneo per la bonifica

Una strategia comune per salvare il Canale Reale

«Al massimo entro un mese contiamo di avviare il cantiere per la manutenzione e la pulizia del Canale Reale nel tratto che va da Villa Castelli a Latiano, per una spesa che si aggira sui 200 mila euro». Ad annunciarlo i vertici del Consorzio dell'Arneo che in questi mesi ha perfezionato l'iter della gara d'appalto che prevede un primo intervento parziale rispetto all'intero tratto di 50 km che interessa gli otto comuni del Brindisino. Una goccia rispetto alla gravità della situazione in cui versa questo corso d'acqua abbandonato da anni e diventato oramai - per la responsabilità di tutti - una vera e propria discarica soprattutto nel tratto che va da Francavilla Fontana a Latiano, appunto.

«Già nei giorni scorsi - dicono i dirigenti del Consorzio - abbiamo pubblicato il bando per la selezione delle imprese a cui affidare i lavori»; una procedura che prevede come termine 15 giorni per la presentazione delle proposte «a cui seguirà poi - puntualizzano - l'avvio del cantiere, operazione questa che non dovrebbe andare oltre la fine del mese di aprile». Speriamo. 

Intanto va avanti l'azione della Regione Puglia che ha istituito un tavolo di lavoro istituzionale, al quale partecipano, Arneo, Associazione Culturale e Consorzio di Torre Guaceto e naturalmente tutti e otto i Comuni (Villa Castelli, Francavilla, Oria, Mesagne, Latiano, Brindisi, Carovigno, San Vito dei Normanni) interessati e con la partecipazione del Politecnico a cui è stato affidato lo studio (sotto la regia della stessa Regione) per il «Contratto di Fiume», strumento questo previsto dallo stesso ministero dell'Ambiente.

Un progetto più ampio al quale daranno il proprio contributo in occasione dell'incontro previsto a Latiano il prossimo 10 marzo anche ad Aqp, Arneo, Anas, Adp Italia Nostra, Autorità di Bacino, Stp- Brindisi e Federalberghi-Brindisi.

Questo primo intervento del Consorzio dell'Arneo che riguarderà la pulizia e la manutenzione di questo primo tratto (circa 25 km) servirà non solo a bonificare dai rifiuti (anche amianto) il letto di questo torrente ma anche per individuare quelle che sono cause che determinerebbero l'assenza di acqua che probabilmente data la natura carsica dei terreni si va a perdere nelle falde.

L'Associazione culturale «L'Isola che non c'è che», che mesi fa ha risvegliato l'interesse delle istituzione su questo importante torrente le cui acque sfociano nella riserva naturale di Torre Guaceto «chiederà - sottolineano dall'Associazione il prof. Tiziano Fattizzo e il dott. Andrea Longo - soprattutto al Comune di Latiano (nel cui territorio la situazione appare tra le più gravi da un punto di vista ambientale per la notevole presenza di rifiuti) di avviare una azione di controllo anche con strumenti quali droni e telecamere spia per evitare che dopo l'intervento il Canale continui ad essere una discarica com'è attualmente».

Perchè - come tenne a dire mesi fa l'assessore Anna Maria Curcuruto in un incontro a Brindisi, organizzato dal Comune di Brindisi, il Politecnico di Bari e l'Associazione: «Nessuno è esente dalla tutela di questo importante patrimonio ambientale. Tutti: Comuni, Enti, Regione Puglia e cittadini abbiamo un obbligo di responsabilità nel salvaguardare il «Canale Reale» e dunque la riserva protetta di «Torre Guaceto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie