Domenica 21 Ottobre 2018 | 12:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il sequestro della villa
La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip

«La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip»

 
Calcio
Bari alla prova di MarsalaIl mister cerca la ripartenzaSegui la diretta dalle 15

Bari alla prova di Marsala Il mister cerca la ripartenz...

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Botto e risposta
Salvini-Decaro, «duello» sui migrantiIl ministro: a Bari ora sono 817,a gennaio con il Pd erano 2.383

Salvini-Decaro, «duello» sui migranti. Ministro: a Bari...

 
La denuncia di un comitato
Brindisi, raid xenofobo con mazzeferiti due migranti, uno è graveSventata altra aggressione

Brindisi, raid con mazze: feriti 2 migranti. Una 15enne...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Arrestato 46enne
Tenta furto in un supermarket di Matera: inseguito e bloccato da immigrato

Tenta furto in un supermarket di Matera: inseguito e bl...

 
La decisione
Bari, archiviata querela contro Marilù Mastrogiovanni: non diffamò la Igeco

Bari, archiviata querela contro Marilù Mastrogiovanni: ...

 
Regionali 2020
Sfuma il congresso del Pd ma primarie entro l’anno

Sfuma il congresso del Pd ma primarie entro l’anno

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Peacelink a sindaco: chi inquina paghi

TARANTO - Peacelink chiede che il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci si faccia «soggetto promotore del principio 'chi inquina pagà in modo che chi gestisce l’Ilva risarcisca l’intera città per ogni giorno di Wind Day, quantificando tutti i danni diretti e indiretti provocati dalla paralisi delle attività cittadine».

Domani a Taranto è Wind day, uno di quei giorni segnalati da Arpa Puglia in cui il vento forte proveniente da nord ovest trascina sul quartiere Tamburi le polveri dei parchi minerali dell’Ilva. Per l’undicesima volta dall’inizio dell’anno scolastico le scuole del rione resteranno chiuse a tutela della salute per ordinanza sindacale. Il sindaco "deve affidare - osservano Alessandro Marescotti, Fulvia Gravame e Luciano Manna di Peacelink - ad enti super partes una quantificazione dei danni, da quelli sanitari (+25% di ricoveri dei bambini nei quartieri a rischio) a quelli economici e sociali provocati dall’inquinamento».

Se venisse «compiuta tale quantificazione - sostengono gli attivisti dell’associazione - ArcelorMittal non acquisterebbe più l’Ilva e lo stabilimento chiuderebbe per sempre. Infatti nessun privato sarebbe disposto ad acquistare un’azienda che debba contabilizzare nel bilancio gli attuali enormi costi e disagi scaricarti sull'intera comunità».

Infine, Peacelink considera «di vitale importanza una capillare informazione sui rischi dei Wind days e una diffusa della prevenzione primaria, in particolare fra le mamme del quartiere Tamburi, che riguardi la conoscenza della composizione chimica delle polveri con cui la popolazione entra in contatto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400