Mercoledì 14 Aprile 2021 | 19:23

NEWS DALLA SEZIONE

L'indagine
Sesso a pagamento e Covid: anche in Puglia e Basilicata escort più cercate di parrucchieri e ristoranti

Sesso a pagamento e Covid: anche in Puglia e Basilicata escort più cercate di parrucchieri e ristoranti

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 16.168 nuovi casi e 469 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 16.168 nuovi casi e 469 morti nelle ultime 24 ore

 
I dati
In Puglia c'è un esercito di 24mila aziende agricole tutte in «rosa»

In Puglia c'è un esercito di 24mila aziende agricole tutte in «rosa»

 
Lotta al virus
Covid, il braccio destro di Figliuolo Battistini incontra Bardi: «Esportiamo modello Basilicata»

Covid, il gen. Battistini, braccio destro di Figliuolo, incontra Bardi: «Esportiamo modello Basilicata»

 
Lo studio legale
Bari, Polis Avvocati continua a crescere

Bari, Polis Avvocati continua a crescere

 
Lotta al virus
Puglia, anche gli odontoiatri inizieranno a vaccinare negli hub: accordo siglato

Puglia, anche gli odontoiatri inizieranno a vaccinare negli hub: accordo siglato

 
Gli effetti della crisi
Puglia, allarme Inps : «Attenti, quei moduli non sono nostri»

Puglia, allarme Inps : «Attenti, quei moduli non sono nostri»

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 1488 nuovi casi su 13mila test (10,9%), sempre tanti decessi, 39 in un giorno

Coronavirus, in Puglia 1488 nuovi casi su 13mila test (10,9%), sempre tanti decessi, 39 in un giorno. Consegnate 90mila dosi di Pfizer

 
Il caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata continuano a salire i contagi: 213 su 1450 tamponi, 2 decessi

Coronavirus, in Basilicata continuano a salire i contagi: 213 su 1450 tamponi, 2 decessi

 
La protesta
Puglia, la protesta di parrucchieri ed estetisti domani saloni e istituti aperti

Puglia, la protesta di parrucchieri ed estetisti
domani saloni e istituti aperti

 

Il Biancorosso

Biancorossi con quattro diffidati
Verso Bari-Palermo: designazione arbitrale, giudice sportivo, ultime news

Verso Bari-Palermo: ecco l'arbitro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl personaggio
A Bari i funerali blindati del boss Mercante

A Bari i funerali blindati del boss Mercante

 
PotenzaIl virus
Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

 
MateraL'inchiesta
Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

 
BrindisiIl caso
Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

 
LecceIl caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
Foggianel foggiano
San Severo, era ricercato per evasione: arrestato latitante

San Severo, era ricercato per evasione: arrestato latitante

 
BatL'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 

i più letti

lavorava all'arsenale

Morì per l'amianto
operaio tarantino
«Vittima del dovere»

Il Tribunale di Taranto ha riconosciuto agli eredi un risarcimento di 200.000 euro ed una pensione mensile di 1600 euro

arsenale di Taranto

TARANTO - Il Tribunale di Taranto ha riconosciuto agli eredi di un operaio dell’Arsenale militare, equiparato a Vittima del Dovere, un risarcimento di 200.000 euro ed una pensione mensile di 1600 euro. Lo rende noto 'Contramianto onlus', che ha fornito assistenza legale alla famiglia del'uomo, dipendente civile motorista, morto per asbestosi nel 2012.
«Nessun indennizzo - sottolinea Luciano Carleo, presidente dell’associazione - potrà riportare in vita il loro caro ma il riconoscimento dà giustizia a quel decesso affermando il legame tra amianto, lavorazioni in Marina Militare ed insorgenza dell’asbestosi che ha portato alla morte il lavoratore, assunto come allievo operaio dell’Arsenale militare Taranto nel primo dopoguerra e pensionato dopo quarant'anni di carriera come operaio motorista meccanico specializzato».

L’iter amministrativo ha accertato, secondo quanto riferisce Carleo, «la correlazione tra la morte e l’esposizione all’amianto a bordo del naviglio della Marina Militare e nelle Officine dell’Arsenale militare di Taranto, lavorando a diretto contatto delle coibentazioni e parti in amianto di motori, tubazioni, scarichi, paratie, guarnizioni. Ma le esposizioni all’amianto sono state anche indirette durante i grandi lavori di manutenzione navale dove tutti, operai di Arsenale e Indotto, e marinai, partecipavano indistintamente alle attività di smontaggio e rimontaggio di macchinari ed apparecchiature con parti di amianto o che prevedevano sino ai primi anni «90 l’uso di amianto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie