Sabato 05 Dicembre 2020 | 10:42

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce all'esame Venezia: uno scontro diretto a tutti gli effetti»

Lecce oggi (ore 14) all'esame Venezia: uno scontro diretto a tutti gli effetti

 
L'emergenza
Covid, la Puglia sarà «gialla» ma i morti aumentano

Covid, la Puglia sarà «gialla» ma i morti aumentano

 
la denuncia
Covid, test rapidi negli studi medici di base: kit non ancora distribuiti dalle Asl

Covid, test rapidi negli studi medici di base: kit non ancora distribuiti dalle Asl

 
il blitz dei CC
Favoreggiamento immigrazione clandestina, maxi operazione in più città italiane: arresti anche a Bari

Immigrazione clandestina, scacco al clan: blitz in tutta Italia, arresti anche a Bari

 
il 9 dicembre
Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

 
L'emergenza
Covid, Puglia «promossa» in zona gialla Basilicata resta arancione. Cosa cambia per bar e ristoranti

Covid, Puglia «promossa» in zona gialla. L' Iss: rischio resta alto. Basilicata resta arancione. Ecco cosa cambia

 
Dati nazionali
Covid in Italia, cala curva contagi (+24mila) e numero decessi (+814): diminuiscono ricoveri in terapia intensiva

Covid Italia, 24mila casi, continua calo dei positivi, ma 814 morti. Diminuiscono ricoveri in terapia intensiva

 
il bollettino
Coronavirus Puglia

Coronavirus Puglia, mai così tanti morti: 72 in un giorno. Altri 1419 casi. Meno ricoveri ma alta percentuale contagi

 
Serie B
Vigilia Lecce-Venezia, mister Corini: «È scontro diretto»

Vigilia Lecce-Venezia, mister Corini: «È scontro diretto»

 
Serie C
Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

 
La decisione
Taranto, furti in ospedale a pazienti Covid, sindaco convoca dg Asl

Taranto, furti in ospedale a pazienti Covid, sindaco convoca dg Asl

 

Il Biancorosso

Serie C
Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, pedone investito in pieno centro e trasportato in ospedale

Foggia, pedone investito in pieno centro e trasportato in ospedale

 
Tarantoil 9 dicembre
Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

 
Covid news h 24L'emergenza
Bat, due ambulanze Covid attive da domani su Andria e Trani

Bat, due ambulanze Covid attive da domani su Andria e Trani

 
Leccel'emergenza
Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

 
Baribeni storici
Ruvo di Puglia, museo Jatta chiuso in attesa di restauro: Sisto e D'Attis (Fi) interrogano Franceschini

Ruvo di Puglia, museo Jatta chiuso in attesa di restauro: Sisto e D'Attis (Fi) interrogano Franceschini

 
Materasanità
Matera, l'ospedale non si tocca: «Scongiurata chiusura reparti»

Matera, l'ospedale non si tocca: «Scongiurata chiusura reparti»

 
PotenzaNel Potentino
Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

 
Brindisinel Brindisino
Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

 

i più letti

A Barile

Geloso del rivale, minaccia
con una pistola due giovani
in cella investigatore privato

Per motivi di gelosia ha puntato l'arma a un giovane e a un suo amico: un 49enne bloccato dai Carabinieri nel Potentino

Con una pistola calibro 9 semiautomatica ha minacciato, per motivi di gelosia, prima un giovane e poi un suo amico, inseguendolo fino a quando non è stato fermato dai Carabinieri: a Barile (Potenza) un investigatore privato di 49 anni è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di violenza privata aggravata dall’uso delle armi.

I militari della Compagnia di Melfi (Potenza) sono stati allertati con una telefonata al 112 fatta dall’amico del giovane, impaurito perché l’uomo, armato della pistola, lo stava inseguendo. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, l'investigatore privato - titolare di porto d’armi - aveva prima minacciato il giovane, impedendogli di far rientro a casa, e poi l'amico, che si era recato nei pressi della sua abitazione proprio per controllare che l’uomo fosse andato via.

L’investigatore ha quindi cominciato l’inseguimento ma è stato fermato dai Carabinieri, che hanno sequestrato l’arma: il 49enne è stato trasferito nel carcere di Melfi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie