Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 19:08

NEWS DALLA SEZIONE

Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
Serie B
Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

 
Dopo gli arresti
Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

 
Regione
Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

 
Guerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
A taranto
Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

 
A taranto
Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

 
Nel Tarantino
Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

Palagiano: abusa di minorenne e la perseguita, in manette 65enne

 
Nel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
A Foggia
Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti

Migranti, giù le baracche abusive di Borgo Mezzanone FT/VD
Salvini: «La pacchia è finita»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Indagini della Polizia

Brindisi, 50enne arrestato
per stalking all'ex compagno

Dopo quattro mesi di molestie e minacce: ha tentato di dare fuoco alla porta di casa

Brindisi, 50enne arrestatoper stalking all'ex compagno

Antonio Portolano

Brindisi - Dalla relazione sentimentale, ad un incubo durato circa quattro mesi, culminato con l'arresto del 50enne brindisino S.C. per stalking nei confronti del suo ex compagno. A mettere fine ad una lunga serie di minacce, violenze e persino tentativi di estorsione sono stati gli investigatori della Squadra Mobile, guidati dal vice questore Antonio Sfameni dopo l’ultima denuncia della vittima delle persecuzioni. Il culmine di questo processo di stalking viene raggiunto il 23 giugno scorso quando la vittima scampa ad un imminente incendio dell’ingresso di casa solo perchè avvisato dal suo cane che fiuta qualcuno dietro l’uscio e sveglia il padrone.

La vittima apre la porta e si ritrova di fronte proprio il 50enne con dei guanti calzati ed una bottiglia di plastica contenente liquido di colore verde (presumibilmente liquido infiammabile). Solo alla vista della persona offesa l’uomo si è dato alla fuga. Da qui la nuova denuncia alla Polizia. La serie di episodi subiti e denunciati nel tempo dalla vittima, sono stati giudicati gravissimi dal gip Tea Verderosa che ha condiviso la tesi del pubblico ministero Francesco Carluccio emettendo un ordine di carcerazione per i reati di atti persecutori aggravati, tentata estorsione e danneggiamento seguito da pericolo di incendio. Il rapporto tra i due era iniziato nell’estate 2016 quando entrambi, adulti e consenzienti, hanno intrapreso una relazione sentimentale.

Tutto sembra procedere bene, ma nel febbraio 2017 la storia tra i due giunge ad un apparente epilogo consensuale. Poco dopo però, il 50enne comincia a tenere nei confronti dell’altro un atteggiamento caratterizzato da continue molestie e minacce (anche tramite messaggistica) che, nel tempo, diventano vere e proprie aggressioni tanto fisiche che verbali. Gli episodi si susseguono tanto da divenire ormai insopportabili. La vittima denuncia quelle vessazioni anche perché il suo aguzzino pretende senza motivo una somma di danaro pari a 1.400 euro che poi diventano 10.000 euro. Gli atti persecutori continuano a marzo, aprile, maggio e giugno, fino al 23. La vittima è costretta a cambiare abitudini di vita. Le pesanti e gravi minacce, alcune delle quali a mezzo di coltello o mazza da baseball, diventano fonte di grave disagio e ingenerano nella vittima un forte stato d’ansia ad un punto che, per alcuni giorni, lasciare casa trasferendosi altrove.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400