Martedì 16 Luglio 2019 | 14:03

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
A Foggia e Taranto
Gasolio di contrabbando da Est Europa, 3 arresti e 83 denunce in tutta Italia, anche in Puglia

Gasolio di contrabbando da Est Europa, 3 arresti e 83 denunce in tutta Italia, anche in Puglia

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Grazie alle telecamere
Violentò e rapinò massaggiatrice cinese: 62enne fermato a Ostuni dopo un anno e mezzo

Violentò e rapinò massaggiatrice cinese: 62enne fermato a Ostuni

 
Gioca a Malta
Da Molfetta ai preliminari di Champions con il Valletta FC: la storia di Kevin

Da Molfetta ai preliminari di Champions con il Valletta FC: la storia di Kevin

 
Nel Salento
Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuoristrada, muore una 33enne

Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuori strada, muore una 33enne

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
In via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl quartiere Paolo VI
Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

 
BatIl caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

Operazione della Polizia

Foggia, proteggeva costruttori
per chiedere pizzo: in cella

L'uomo, un 58enne, accusato dell'aggravante della mafiosità

polizia questura di Foggia

Gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno arrestato Natalino Venuti, di 58 anni, con precedenti penali, su ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Dda, con l’accusa di estorsione con l'aggravante della mafiosità, ai danni di due imprenditori locali. I due imprenditori, secondo quanto si è appreso, pagavano un pizzo non quantificato perchè non hanno mai ammesso di pagare.

La vicenda è emersa nel corso di indagini degli investigatori su un’altra vicenda. Dalle intercettazioni è emerso che i due imprenditori si erano rivolti a Natalino Venuti dicendogli che si era presentata una persona che chiedeva il pizzo. Venuti era intervenuto presso l'estorsore, per dire che i due imprenditori erano già sotto protezione e quindi, doveva lasciarli tranquilli. Allo stesso tempo, - secondo quanto emerso dalle indagini - lo stesso Venuti aveva cominciato a chiedere loro il pizzo per assicurare la protezione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie