Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 12:03

NEWS DALLA SEZIONE

Dai cc forestali
Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

 
Dopo alcune mail
Allarme bomba, evacuato tribunale Bari-Bitonto

Allarme bomba, evacuato tribunale Bari-Bitonto

 
I fatti a Messina
Scontri tra tifoserie: domiciliari per ultras Bari

Scontri tra tifoserie: domiciliari per ultras Bari

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
Truffa per migliaia di euro
Si fingono dipendenti Inps e truffano anziani a Foggia: arrestati

Si fingono dipendenti Inps e truffano anziani a Foggia: arrestati

 
Nel Foggiano
Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
Dal Montenegro in Puglia
Contrabbando bionde in Puglia, dopo 25 anni prescritta anche associazione mafiosa

Contrabbando bionde in Puglia, dopo 25 anni prescritta anche associazione mafiosa

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
La decisione
Regione, Emiliano conferma Di Gioia: è di nuovo assessore all'Agricoltura

Regione, Emiliano conferma Di Gioia: di nuovo assessore all'Agricoltura

 
il salvataggio dell'Aeronautica
Foggia, bimba in pericolo di vita trasportata d'urgenza con Falcon 50 Aeronautica

Foggia, bimba in pericolo di vita trasportata d'urgenza con Falcon 50

 

Spongano

Resort di lusso abusivo?
Scatta il sequestro in Salento

Denunciati madre e figlio, progettista e responsabili delle ditte. Sigilli pure a piscine interna ed esterna e solarium

Resort di lusso abusivo? Scatta il sequestro in Salento

SPONGANO - Scatta il sequestro a case coloniche e depositi agricoli pronti a trasformarsi in una struttura di lusso.

La polizia provinciale diretta dal comandante Antonio Arnò ha posto i sigilli a una serie di immobili sorti in due distinte proprietà in località “Croce” e indagato cinque persone nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Angela Rotondano.

Gli agenti hanno ispezionato la documentazione relativa a due interventi edilizi in corso su una superficie complessiva di oltre cinque ettari. Il terreno è tipizzato, secondo il Programma di fabbricazione, come E2 (zona agricola per attività primarie) che consente residenze di edilizia economica e popolare con superficie massima di 95 metri quadrati. I due proprietari confinanti, madre e figlio originari di Taranto, dopo aver chiesto altrettante autorizzazioni per fabbricati destinati a deposito agricolo hanno costruito strutture una adiacente all’altra, creando di fatto un unico residence con tutti i comfort.

Agli investigatori è apparsa dubbia la destinazione d’uso di tutti i fabbricati rinvenuti in favore di un progetto fittiziamente agricolo ma in realtà residenziale per la presenza di due piscine, una esterna e una interna a un fabbricato, oltre a aree esterne attrezzate a solarium. Nell’area pure un nuovo fabbricato ricostruito senza autorizzazioni su una vecchia struttura abbattuta con regolare permesso. Il recupero sarebbe avvenuto senza accertare ciò che era stato demolito.

Sotto esame anche la qualifica di imprenditore agricolo necessaria a ottenere le autorizzazioni. Il piano di fabbricazione di Spongano prevede infatti che le costruzioni su quel tipo di terreno debbano essere annesse ad aziende agricole di cui i proprietari devono essere titolari. Nel caso della madre non sarebbe stato mai dimostrato, mentre per il figlio ci sarebbe un’iscrizione alla Camera di commercio di Lecce solo qualche giorno prima del rilascio del Permesso di costruire.

Da qui la denuncia dei due proprietari, F.M.L. di 76 anni (la madre) e T.P.P. di anni 50 (il figlio), il progettista dei due interventi, G. C. di Spongano, e i titolari di due imprese locali che si sono susseguite nella realizzazione delle opere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400