Martedì 25 Giugno 2019 | 07:42

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
Appelli nel vuoto
Foggia, addio alla serie C: niente soldi per l'iscrizione

Foggia, addio alla serie C: niente soldi per l'iscrizione

 
Cassazione
Melfi, ucciso e fatto pezzi: annullamento bis condanna presunti killer

Melfi, ucciso e fatto pezzi: annullamento bis condanna presunti killer

 
Il caso
Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

 
Tragedia sfiorata
Gravina, 15enne precipita nel dirupo: salvato dopo volo di 20 metri

Gravina, 15enne precipita nel dirupo: salvato dopo volo di 20 metri

 
La polemica
Amtab, bus come forni. I sindacati: via i vertici. Da Regione ok a 23 nuovi mezzi ibridi

Amtab, bus come forni. I sindacati: via i vertici. Da Regione ok a 23 nuovi mezzi

 
Toti e Carfagna
Forza Italia, congelati i coordinatori D'Attis e Damiani: non toccate palla

Forza Italia Puglia, congelati i coordinatori D'Attis e Damiani: non toccate palla

 
Occupazione
Imprese, Cerved: «Bene aziende Puglia e Molise, Basilicata a 2 velocità»

Imprese, Cerved: «Bene aziende Puglia e Molise, Basilicata a 2 velocità»

 
Trasporti
Treni Fse, da settembre torna attiva la tratta Taranto-Putignano

Treni Fse, da settembre torna attiva la tratta Taranto-Putignano

 
Occupazione
Melfi, Fca annuncia stop produzione in 30 turni. Uilm preoccupata

Melfi, Fca annuncia stop produzione in 30 turni. Uilm preoccupata

 
Il caso
Crac Fse, sequestrati 25 mln di crediti vantati da vari imputati

Crac Fse, sequestrati 25 mln di crediti vantati da vari imputati

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
PotenzaArrestato
Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge

Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge: in manette

 
GdM.TVIl caso
Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

 
BrindisiNel Brindisino
Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 
LecceOmicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
BatLa manifestazione
Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

 

i più letti

basilicata

Più royalty per l'acqua
i Comuni ringraziano

Piace ad amministratori e sindacati l'emendamento di Romaniello

Più royalty per l'acqua i Comuni ringraziano

Francesco Russo

ATELLA - «Salvaguardare i territori interessati dalle attività di utilizzazione delle acque minerali, tutelandoli in qualche modo anche dal punto di vista economico significa certamente andare nella direzione giusta». È il commento del sindaco di Atella, Nicola Telesca, dopo l’emendamento alle legge si stabilità presentato in aula dal consigliere regionale, Giannino Romaniello e relativo alle royalties incamerate dalla Regione dalle aziende di imbottigliamento delle acque minerali. Tra le richieste dell’esponente politico lucano, ricordiamo, quella che prevede il trasferimento annuale ai Comuni interessati dalle attività di utilizzazione delle acque minerali, termali o di sorgente «delle risorse rivenienti dai versamenti dei concessionari relativi all’acqua emunta ma non imbottigliata, nonché del 10 per cento di quelle provenienti dai versamenti dei concessionari relativi all’acqua imbottigliata, con vincolante finalità di salvaguardia e ripristino ambientale».

«È chiaro - evidenzia il primo cittadino di Atella - che il quantum sarebbe da parametrizzare a una serie di normative. Ma si tratta di una idea per noi positiva. Fino ad oggi del resto c’è stata poca attenzione a questo discorso rispetto a quanto sarebbe stato necessario. Il comparto delle acque minerali - aggiunge Telesca - è per noi molto importante. Le ricadute economiche ci sono, il livello occupazionale è il fattore più importante sul tavolo. Abbiamo aziende rilevanti, nomi di grande spessore - sottolinea il sindaco di Atella - che hanno investito nel nostro territorio. Certo, si può ancora migliorare. Ma lo spirito propositivo deve esprimersi ai vari livelli, con la capacità di pungolare e di essere presenti ai tavoli importanti». «Sono convinto fortemente che la proposta di emendamento sia da accogliere positivamente», interviene il coordinatore della Fai-Cisl di Potenza, Antonio Lapadula.

«Il bacino del Vulture - continua il sindacalista - va preservato, anche con interventi di forestazione e di mantenimento. Parliamo di un serbatoio di risorsa idrica che potrebbe soddisfare un miliardo di persone. Ma proprio per questo - mette in chiaro - l’acqua del Vulture deve essere tutelate. Le risorse che deriverebbero dalle royalties potrebbero servire a tale scopo e diventerebbero molto utili per i Comuni dei territori che ospitano le aziende di imbottigliamento e commercializzazione delle acque minerali». Gerardo Nardiello, segretario regionale della Uila-Uil afferma però che bisognerebbe ritoccare le tariffe dell’acqua praticate alle industrie del settore, ritenendole «troppo basse rispetto ai tempi».

«Ritengo sarebbe corretto - insiste il sindacalista - fare una verifica sull’adeguamento del costo dell’acqua. Vengono praticate alle aziende tariffe datate, che bisognerebbe adeguare alle attuali condizioni. Siamo di fronte - ribadisce Nardiello - a prezzi bassi, vecchi di decenni. Non sarebbe un’eresia, quindi, riprendere una discussione con le aziende e andare ad aumentare la tariffa dell’acqua . Se poi si riesce a mettere in piedi una norma che permetta di distribuire parte di quei soldi ai Comuni, ben venga. Sarebbero risorse utilissime per interventi sull’ambiente, sul territorio, sulle foci delle acque».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie