Lunedì 15 Luglio 2019 | 23:54

NEWS DALLA SEZIONE

Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 
Calciomercato
Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

 
Il progetto
Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

 
La storia
Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

 
Il riconoscimento
Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

 
L'allarme
Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

 
la lotta alle emissioni
Sensori e giochi: così scoviamo il gas radon

Sensori e giochi: così il Politecnico di Bari scova il gas radon

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Le indiscrezioni
Mittal, tavolo al Mise. L'ad Jehl: «L'impressione è che si lavori contro azienda»

ArcelorMittal, tavolo al Mise: «Bisogna lavorare insieme, da soli non possiamo»
Nove indagati per la morte del gruista

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
LeccePer una manciata di voti
Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Dalla Favera all'Università di Foggia

«Passi da gigante
contro i tumori»

Riccardo dalla Favera

Riccardo dalla Favera (foto Panico)

FOGGIA, - «La prima cosa da dire è che ci sono più di 400 tipi diversi di cancro. Ci sono tipi di cancro che sono ancora inaffrontabili, letali come il cancro al cervello, al pancreas e al polmone, ed altri più abbordabili come linfomi e leucemie, cancro alla mammella e al colon che sono curabili». Lo scienziato italiano Riccardo Dalla Favera, docente e director dell’Institute for Cancer Genetics Columbia University, è ospite d’onore della II edizione del Festival della ricerca e dell’innovazione organizzato dall’Università di Foggia e coordinato dal professor Cristoforo Pomara. Dalla Favera, nato a Legnano 66 anni fa ed espatriato a New York nel 1989, è ritenuto un’eminenza nello studio dei linfomi. 

Dalla Favera ha fatto il punto sulla situazione attuale nella lotta al cancro. «Molto dipende dal tipo di cancro. Nella ricerca, negli ultimi 30/40 anni - ha detto - si sono fatti passi da gigante nel capire come il cancro si sviluppa. Ora sono gli anni d’oro di sviluppo di nuovi farmaci, più mirati su ciascun tipo di cancro, al meccanismo che lo ha generato». «Credo - ha concluso Dalla Favera - che ci troviamo di fronte agli anni d’oro della terapia, anche se c'è ancora molto da lavorare e non abbiamo idea di quanto tempo ci vorrà prima che si possa dire di aver sconfitto il cancro».

«La fuga dei cervelli viene vista soprattutto in senso negativo. Invece direi che nel mondo moderno bisogna aspettarsi che i giovani, specialmente nella ricerca, cerchino all’estero un’esperienza completa di esposizione a vari sistemi», ha poi spiegato il ricercatore. «Detto questo, è vero che in Italia è preoccupante non tanto il numero dei giovani che vanno all’estero, quanto i pochissimi che sono disposti a ritornare, specialmente quelli più bravi. Negli Stati Uniti e in altri Paesi europei, coloro che si affermano rimangono lì. In termini di competenza e di talento, l'Italia non è seconda a tante nazioni. Da noi è più un problema organizzativo, perché l’Università non è ancora basata sulla meritocrazia. Le infrastrutture sono un po' carenti e il badget nazionale di supporto alla ricerca non è a livello di altri paesi. Di motivi, come si può vedere, ce ne sono parecchi».
«Dovendo dare dei consigli ai giovani, direi che per la ricerca si deve avere tanta passione, lo stimolo deve essere continuo e, soprattutto all’inizio, pensare poco alla carriera ma molto alla educazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie