Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 16:47

NEWS DALLA SEZIONE

Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Inchiesta da Lecce
Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

 
Nel Foggiano
Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

 
Dai cc forestali
Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

 
In mattinata
Allarme bomba, evacuato tribunale Bari-Bitonto

Bari, sede tribunale di Bitonto, allarme bomba via mail rientrato

 
I fatti a Messina
Scontri tra tifoserie: domiciliari per ultras Bari

Scontri tra tifoserie: domiciliari per ultras Bari

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
Truffa per migliaia di euro
Si fingono dipendenti Inps e truffano anziani a Foggia: arrestati

Si fingono dipendenti Inps e truffano anziani a Foggia: arrestati

 
Nel Foggiano
Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 

Il delitto a Japigia

Omicidio a Bari, trovata l'auto
killer hanno usato mitra e pistola

Incendiata la 147 utilizzata per l'agguato a Nicola De Santis. Forse la vittima girava armata

Omicidio a Bari, trovata l'autokiller hanno usato mitra e pistola

Gli assassini di Nicola De Santis, 29 anni, ucciso ieri sera al quartiere Japigia di Bari con numerosi colpi d’arma da fuoco, hanno agito con due armi a bordo di un’Alfa 147 bianca poi rinvenuta in fiamme in agro di Casamassima (Bari). Nella notte sono stati eseguiti uno stub, numerose perquisizioni e audizioni in Questura di persone vicine alla vittima. Dalle prime indagini è emerso anche il sospetto che la vittima girasse armata.
Secondo la ricostruzione fatta dalla polizia, una pattuglia delle Volanti, mentre era impegnata in zona nei servizi di rafforzamento e controllo del territorio proprio a Japigia, ha udito una raffica di mitra spostandosi subito su via Archimede, luogo in cui è cominciato l’agguato. La polizia ha notato la moto di De Santis e l’Alfa Romeo che lo inseguiva, finché il centauro ha abbandonato a terra la moto rifugiandosi in alcuni giardinetti attigui al liceo scientifico Salvemini di via Prezzolini.
Qui gli agenti hanno raggiunto De Santis che è andato verso di loro indossando ancora il casco, ma barcollando fino a cadere per terra. Quindi l’arrivo di personale del 118, chiamato dalla polizia, che ha trasportato in ambulanza il ferito al Policlinico, dove però De Santis è morto. Sul luogo dell’agguato la polizia scientifica ha repertato numerosi bossoli di due armi, una pistola calibro 9 e una calibro 7,62, presumibilmente un kalashnikov. Sotto una siepe, invece, è stata trovata una pistola calibro 9, con matricola cancellata e di marca slava, presumibilmente appartenuta a De Santis, con 14 proiettili nel caricatore e uno in canna. Non è ancora chiaro il movente dell’omicidio, non essendo stato ancora definito il suo eventuale ruolo nell’ambito della criminalità barese

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400