Mercoledì 10 Agosto 2022 | 12:53

In Puglia e Basilicata

l'annuncio

Emiliano: contro la Xylella
stanzieremo somme importanti

ulivi colpiti da xylella

21 Marzo 2017

BARI - «Metteremo a disposizione somme importanti, da decine di milioni di euro che serviranno a sostenere imprese». Ad annunciarlo il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine dell’incontro avuto in tarda mattinata con le associazioni agricole aderenti ad Agrinsieme ed alcuni sindaci dei territori colpiti da Xylella, che oggi a Bari hanno manifestato davanti la sede del Consiglio regionale pugliese, in occasione della seduta del Consiglio regionale con all’ordine del giorno il disegno di legge che prevede misure per contrastare la diffusione del batterio.
«Non abbandoniamo nessuno - ha detto Emiliano - e stiamo per dare una mano concreta per superare questo momento e per diversificare le produzioni, consapevoli di essere ad un passo dalla chiusura di un accordo serio con l’Unione europea. Sia chiaro - ha sottolineato - che ci aspettano 100 anni di lavoro se qualche scienziato non si inventa una cura ed intanto possiamo solo rallentare diffusione e trovare valida alternativa produttiva, che non modifichi il paesaggio». 

«Le manifestazioni - ha sottolineato il governatore di Puglia - servono a far capire quanto sia grave il dolore della gente. Lo capisco. Tra la manifestazione di sabato (della Coldiretti a Lecce, ndr) e quella di oggi (di Cia, Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Alleanza delle Cooperative settore agroalimentare e Copagri, ndr) abbiamo potuto dimostrare con chiarezza - ha spiegato Emiliano - che la Regione puglia è unica istituzione pubblica che sta seriamente affrontando il problema della Xylella dal punto di vista del sostengo alla scienza per la ricerca di una cura e da quello del sostegno alle aziende che in questo momento vivono situazione di crisi. Abbiamo concordato con tutte le organizzazioni - ha concluso Emiliano - di andare avanti con il percorso della legge che avevamo presentato. Abbiamo ricomposto unità di tutta la comunità pugliese attorno al contrasto della Xylella». Intanto il dispositivo di legge è in corso di discussione in aula consiliare.

«Possiamo dire che tra la manifestazione di sabato scorso a Lecce e quella di oggi abbiamo potuto dimostrare con chiarezza che la Regione Puglia sta seriamente affrontando il problema della Xylella, sia dal punto di vista del sostegno alla ricerca scientifica per individuare una possibile cura, sia dal punto di vista del sostegno alle aziende olearie che in questo momento vivono una situazione di crisi a causa del calo della produzione», ha sottolineato Emiliano a margine del Tavolo sulla questione Xylella che si è tenuto oggi a Bari insieme ai sindaci e ai rappresentanti delle associazioni, nella sala Guaccero del consiglio regionale.
«Abbiamo concordato con tutte le organizzazioni  di andare avanti sul percorso della legge che avevamo presentato e, quindi, abbiamo ricomposto l’unità di tutta la comunità pugliese attorno al problema del contrasto alla Xylella. La Puglia sarà la prima regione ad avere un’agenzia specifica, come del resto era già previsto, di contrasto a questa patologia che non possiamo ancora guarire. Possiamo rallentarne la diffusione e soprattutto sostenere le imprese agricole nel reimpianto di nuovi ulivi, se l’Unione europea ce lo consentirà, ma anche per avviare nuove attività culturali che costituiscano una valida alternativa alla olivicoltura».
«Stiamo parlando di una materia che ci provoca una sofferenza enorme. Noi - ha continuato il Presidente della Regione Puglia - eravamo abituati a considerare gli ulivi immortali. Accettavamo più facilmente persino l’idea della morte naturale di una persona cara che la morte di un ulivo secolare. Adesso la Puglia ha capito che i nostri ulivi stanno morendo, ma evidentemente la nostra civiltà e la nostra economia non può fermarsi neanche davanti a un dramma così grande». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725