Venerdì 07 Agosto 2020 | 14:58

NEWS DALLA SEZIONE

le dichiarazioni
Fitto: «Su Xylella e ulivi bruciati è mancata visione complessiva di Emiliano»

Fitto: «Su Xylella e ulivi bruciati è mancata visione complessiva di Emiliano»

 
controlli anti-Covid
Marina di Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

 
protezione civile
Terremoti: avviati in Puglia i lavori di microzonazione sismica

Terremoti: avviati in Puglia i lavori di microzonazione sismica

 
il concorso
Puglia, quasi 17mila candidati per 566 posti da infermiere

Puglia, quasi 17mila candidati per 566 posti da infermiere

 
università
Bari, la scuola di Nefrologia pugliese è laboratorio europeo

Bari, la scuola di Nefrologia pugliese è laboratorio europeo

 
IL RAPPORTO
Influenza, il virus è mutato in Puglia, beffando i vaccini

Influenza, il virus è mutato: in Puglia ha beffato i vaccini

 
la raccomandazione
Coronavirus Puglia, Lopalco: «Focolai causati da chi esce con la febbre»

Coronavirus Puglia, Lopalco: «Focolai causati da chi esce con la febbre»

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia altri 11 casi tra Bari, Lecce e Foggia su 1908 test

Coronavirus, in Puglia altri 11 casi tra Bari, Lecce e Foggia su 1908 test

 
L'INTERVISTA
Basta con il vento del Nord

«Il Mezzogiorno torni al centro»: parla Giannola, presidente Svimez

 
i contagi
Coronavirus Puglia, Emiliano: «Più controlli in movida e spiagge, pericolo per ripresa a settembre»

Coronavirus Puglia, Emiliano: «Più controlli in movida e spiagge, impossibile chiudere confini regionali»

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccecontrolli anti-Covid
Marina di Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

Nardò, zero distanziamento, dipendenti senza mascherine: un locale chiuso e uno multato

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
PotenzaSANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
Tarantoi contagi
Positivo a Taranto dopo tre mesi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
BatEMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

Scoperto raggiro a Maratea

Dichiarava attività agricola
in realtà era un hotel di lusso

La società con sede a Roma ha percepito per anni prestazioni previdenziali ed assistenziali correlate all’agricoltura

Dichiarava attività agricolain realtà era un hotel di lusso

Per percepire «prestazioni previdenziali ed assistenziali correlate all’agricoltura», una società operante a Maratea (Potenza) con un albergo di lusso, ma con sede a Roma, «negli anni», ha dichiarato all’Inps di svolgere attività agricole, con il conseguente impiego di manodopera: la Guardia di Finanza ha però scoperto che si trattava di una truffa dei «falsi braccianti». In particolare, è stato accertato che su alcuni terreni indicati per le produzioni agricole c'era una «lussuosa struttura alberghiera attrezzata con piscina e parchi». In totale nove persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Lagonegro (Potenza) con l’accusa di truffa aggravata, consumata in concorso, ai danni dello Stato.
Secondo la ricostruzione delle Fiamme Gialle, «la società - è spiegato in un comunicato diffuso dal Comando provinciale di Potenza - ha fatto apparire come formalmente regolare l'assunzione a tempo determinato nel settore agricolo di propri dipendenti, mediamente quattro lavoratori per annualità per un totale di sette addetti, mettendoli nelle condizioni di beneficiare indebitamente delle specifiche provvidenze previdenziali ed assistenziali erogate dall’Inps in tema di sostegno al lavoro agricolo», per un totale di circa 142 mila euro. Inoltre durante le indagini, la Guardia di Finanza ha accertato che la società «non disponeva di terreni agricoli e, comunque, non ha mai esercitato alcuna attività di coltivazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie