Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:24

NEWS DALLA SEZIONE

A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
Trasporti
Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

 
Hanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Nel Tarantino
Tentò di uccidere due persone a S.Giorgio Jonico, pregiudicato si consegna ai cc

Tentò di uccidere 2 persone a S.Giorgio Jonico, 68enne si consegna ai cc

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
All'unanimità
Xylella: Camera approva all'unanimità documento conclusivo dell'indagine conoscitiva sull'emergenza in Puglia

Xylella: approvato alla Camera documento conclusivo su emergenza in Puglia

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 
Nel Barese
Impianto di energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle

Impianto energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle VD

 
il Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 
Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

Scoperto raggiro a Maratea

Dichiarava attività agricola
in realtà era un hotel di lusso

La società con sede a Roma ha percepito per anni prestazioni previdenziali ed assistenziali correlate all’agricoltura

Dichiarava attività agricolain realtà era un hotel di lusso

Per percepire «prestazioni previdenziali ed assistenziali correlate all’agricoltura», una società operante a Maratea (Potenza) con un albergo di lusso, ma con sede a Roma, «negli anni», ha dichiarato all’Inps di svolgere attività agricole, con il conseguente impiego di manodopera: la Guardia di Finanza ha però scoperto che si trattava di una truffa dei «falsi braccianti». In particolare, è stato accertato che su alcuni terreni indicati per le produzioni agricole c'era una «lussuosa struttura alberghiera attrezzata con piscina e parchi». In totale nove persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Lagonegro (Potenza) con l’accusa di truffa aggravata, consumata in concorso, ai danni dello Stato.
Secondo la ricostruzione delle Fiamme Gialle, «la società - è spiegato in un comunicato diffuso dal Comando provinciale di Potenza - ha fatto apparire come formalmente regolare l'assunzione a tempo determinato nel settore agricolo di propri dipendenti, mediamente quattro lavoratori per annualità per un totale di sette addetti, mettendoli nelle condizioni di beneficiare indebitamente delle specifiche provvidenze previdenziali ed assistenziali erogate dall’Inps in tema di sostegno al lavoro agricolo», per un totale di circa 142 mila euro. Inoltre durante le indagini, la Guardia di Finanza ha accertato che la società «non disponeva di terreni agricoli e, comunque, non ha mai esercitato alcuna attività di coltivazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400