Martedì 02 Marzo 2021 | 06:41

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Covid 19 a Grumo, contagi in crescita: +40%, 1 su 3 è under 14

Covid 19 a Grumo, contagi in crescita: +40%, 1 su 3 è under 14

 
Lotta al virus
Covid 19, la Regione Puglia autorizza l'apertura dell'ospedale in Fiera a Bari

Covid 19, la Regione Puglia autorizza l'apertura dell'ospedale in Fiera a Bari

 
la novità
Regione Puglia, accesso ai servizi digitali: Spid e PagoPa obbligatori da oggi

Regione Puglia, accesso ai servizi digitali: Spid e PagoPa obbligatori da oggi

 
L'emergenza
Taranto, positivo al Covid muore ufficiale della Marina: «Non aveva altre patologie». Cordoglio ministro Guerini

Taranto, positivo al Covid muore ufficiale della Marina: «Non aveva altre patologie». Cordoglio ministro Guerini

 
La bufera
Ospedale in Fiera a Bari, è scontro tra sindacati e Regione Puglia

Ospedale in Fiera a Bari, è scontro tra sindacati e Regione Puglia. Autorizzata apertura

 
L'incidente
Anziana travolta e uccisa da uno scooter a Lecce

Anziana travolta e uccisa da uno scooter a Lecce

 
bollettino nazionale
Covid in Italia, oltre 13mila nuovi casi e 246 vittime: tasso positività sale al 7,6%

Covid in Italia, oltre 13mila nuovi casi e 246 vittime: tasso positività sale al 7,6%

 
La decisione
Commissario Covid: fuori Arcuri, Draghi nomina il generale potentino Figliuolo

Commissario Covid: fuori Arcuri, Draghi nomina il generale potentino Figliuolo

 
Sanità
Fibrillazione atriale, il Miulli fra i 5 centri al mondo ad effettuare ablazione con elettroporazione

Fibrillazione atriale, il Miulli fra i 5 centri al mondo ad effettuare ablazione con elettroporazione

 
lavoro
Puglia, via libera ad oltre 1000 assunzioni in Regione: raggiunto accordo con sindacati

Puglia, via libera ad oltre 1000 assunzioni in Regione: raggiunto accordo con sindacati

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 631 nuovi casi su 4686 test (13,4%). Salgono i ricoveri, altri 29 decessi

Covid, in Puglia 631 nuovi casi su 4686 test (13,4%). Salgono i ricoveri, altri 29 decessi. Prosegue campagna vaccini

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaa Lucera
Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

 
BariLa richiesta
Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

 
LecceLa decisione
Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

 
TarantoLa novità
Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

 
Potenzal'appello
Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

 
MateraIl video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 

i più letti

La Puglia scopre lo zafferano

La Puglia scopre lo zafferano

di MARCO MANGANO

In un momento in cui il grano si conferma una delle colture più antieconomiche (non consente di recuperare nemmeno le spese produttive, il prezzo si è dimezzato in un solo anno), l’olio extravergine soffre la concorrenza sleale del prodotto extracomunitario triangolato, i carciofi egiziani invadono il mercato italiano facendone crollare il prezzo, in Puglia c’è chi si spreme le meningi e decide di puntare su una coltura che nulla ha avuto mai a che fare con la regione: lo zafferano.

Una spezia che - visto il prezzo stellare (20mila euro al chilo) - andrebbe forse venduta in gioielleria».
La coltura ripropone per l’ennesima volta la questione del falso made in Italy. Almeno due risotti alla milanese su tre sono cucinati con zafferano straniero spacciato per italiano. Le ragioni del grande rischio adulterazione di uno dei dieci cibi più cari al mondo è nei numeri: per raccoglierne un chilo servono non meno di 250mila fiori e 600 ore di lavoro.

«La produzione non è facile, i bulbi da impiantare - spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - sono costosi, la lavorazione è quasi del tutto manuale. La raccolta dei fiori, prima, e degli stimmi, poi, viene eseguita sempre a mano, in precise condizioni climatiche e di luce. Ciò determina gli alti costi del prodotto italiano, a rischio imitazione perché il 70-80% del quantitativo venduto nel nostro Paese è straniero, ma i consumatori non lo sanno».

Ogni anno vengono messe sul mercato mondiale circa 180 tonnellate, coltivate per il 90% in Iran e per la restante parte in India, Grecia, Marocco e Spagna. In Italia, la coltivazione viene praticata soprattutto nel Centro-Sud (la superficie totale è di circa 55 ettari). Protagoniste 320 aziende - quasi tutte micro - con una produzione annua che oscilla tra i 450 e i 600 chili. In Puglia appezzamenti in grande espansione, soprattutto in Capitanata.

«Per garantire zafferano made in Italy - spiega Federico Tocci, giovane imprenditore di Foggia - abbiamo acquistato 10mila bulbi di Montefeltro, che costano 45 centesimi ognuno. La settimana prossima li pianteremo. Abbiamo optato per la coltura annuale e non pluriennale, consapevoli che ogni anno dovremo scegliere una porzione di terra diversa».

Per arricchire di colore e sapore le preparazioni, a essere utilizzati non sono i fiori, ma solo gli stimmi, filamenti rossi che vengono separati a mano con grande cura, perché possano diventare l’ingrediente imprescindibile di molti piatti tradizionali, come il classico risotto alla milanese, o la francese bouillabaisse.

«Tra ottobre e novembre - anticipa Paolo Pio Salatto, agricoltore di Foggia - inizierà la raccolta dei fiori. Per evitarne l’apertura completa, verrà eseguita alla prime luci dell’alba. Subito dopo estrarremo gli stimmi in maniera delicata. Le frodi sono molto diffuse e vengono attuate attraverso la vendita di polvere e di prodotto vecchio o mal conservato».

«La coltura - spiega Andrea Suriano, imprenditore del capoluogo dauno - è ancora poco praticata per gli elevati costi di bulbi e manodopera, che la fa da padrona. Il ricorso alle macchine è, infatti, in pratica nullo. Occorrono 100 fiori grandi o 200 piccoli per ottenere un grammo di prodotto che, se tutto italiano, costa in media 20 euro».

La spezia deve le sue caratteristiche ai principi attivi come il safranale, che rappresenta il principale componente dell’aroma, le crocine responsabili del colore e la picrocrocina che gli conferisce il caratteristico sapore. Contiene carotenoidi, le vitamine A, B1, B2 e un olio essenziale ad azione quasi del tutto eupeptica, cardiotonica, antispasmodica, emmenagoga e stomachica. La fitoterapia utilizza lo zafferano come rimedio per insonnia, dolori mestruali, mal d’auto e indigestione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie