Domenica 09 Agosto 2020 | 13:38

NEWS DALLA SEZIONE

politica pugliese
«Che errore la linea da duri e puri pronto al dialogo con Emiliano»

Lattanzio lascia il M5S: «Che errore la linea da duri e puri, pronto al dialogo con Emiliano»

 
Elezioni
«Non voterò per Emiliano lui vuole solo yes-man»

Puglia, Liviano non si ricandida: «Non voterò per Emiliano, lui vuole solo yes-man»

 
L'inchiesta
Taranto, lesioni colpose,. Indagati 10 medici

Taranto, perde una gamba dopo il ricovero: indagati 10 medici per lesioni colpose

 
L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
Estate
Lecce, a Ferragosto ondata di turisti: si va verso il «tutto esaurito»

Salento, a Ferragosto ondata di turisti soprattutto italiani: si va verso il sold out

 
La storia
Dal Lussemburgo a Monopoli il caso dei sei positivi fantasma

Covid-19, dal Lussemburgo a Monopoli il caso dei sei positivi «fantasma»

 
Coronavirus
Policlinico Bari, donna incinta trovata positiva al Covid in fase triage

Policlinico Bari, donna incinta trovata positiva al Covid in fase triage

 
Il commento
Cgil Puglia, Gesmundo: «Decreto agosto difende lavoratori più deboli»

Cgil Puglia, Gesmundo: «Decreto agosto difende lavoratori più deboli»

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'iniziativa
Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

 
Dati nazionali
Coronavirus in Italia, sale curva contagio (+347) e 13 decessi in 24 h: due sole regioni covid free

Coronavirus in Italia, sale curva contagio (+347) e 13 decessi in 24 h: due sole regioni covid free

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
LecceIl fatto
Ugento, colto da un improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

Ugento, colto da improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

 
Baril'Incidente
Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
FoggiaSanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

Pittella: risultato storico

Accordo per l'acqua
tra Puglia e Basilicata

diga del Pertusillo

La diga del Pertusillo

POTENZA - I presidenti delle Regioni Basilicata e Puglia, Marcello Pittella e Michele Emiliano, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Claudio De Vincenti, hanno firmato a Roma un accordo, valido fino al 2030, per la gestione dell’acqua, che prevede tra l'altro una «più puntuale definizione della tariffa dell’acqua all’ingrosso, il completamento degli schemi idrici tra i due territori e delle opere incompiute».
Il primo accordo tra le due Regioni e il ministero è del 1999 (è scaduto a dicembre dello scorso anno), e regolamentava i processi di pianificazione e gestione delle risorse idriche condivise, e «ha consentito fino a oggi - secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale lucana - un’utile, efficace e condivisa gestione delle risorse idriche consentendo ai due territori di superare eventi di crisi ed emergenza idrica».

La nuova intesa tra Basilicata e Puglia prevede anche la tutela e la salvaguardia della costa Jonica, e l’organizzazione di strumenti di coordinamento «più agili»: per l’attuazione dell’accordo, inoltre, è stato istituito un Comitato di Coordinamento presieduto dalla Regione Basilicata.

Per la gestione dell’acqua all’ingrosso sarà anche costituita una società partecipata dall’Amministrazione Centrale e dalle Regioni firmatarie, che dovrà essere operativa dal 1° gennaio 2017. L’accordo, ha detto Pittella, è «un risultato storico», e «rappresenta un esempio virtuoso di solidarietà territoriale, in un quadro di collaborazione istituzionale che premia la linea del dialogo e del confronto costruttivo tra Governo e realtà locali».

Con il governo e la Puglia «abbiamo creato le condizioni perché entro il 31 dicembre di quest’anno si costituisca e sia operativa una società partecipata da governo e Regioni del Mezzogiorno per la gestione dell’acqua all’ingrosso» e ciò rappresenta «un risultato storico, inseguito da almeno tre lustri, per il quale mi sono personalmente battuto sin dal giorno del mio insediamento alla guida della Regione Basilicata».

Così, attraverso l’ufficio stampa della giunta regionale, il governatore lucano, Marcello Pittella, in riferimento all’accordo sulla gestione delle risorse idriche firmato con la Puglia e il governo. Nell’accordo, inoltre, si stabilisce il completamento della liquidazione dell’Eipli (Ente per lo Sviluppo dell’Irrigazione), che si dovrà attuare entro la fine del 2016: il trasferimento delle funzioni sarà gestito da un commissario «ad acta» nominato dalla Presidenza del Consiglio.

«Partendo dal riconoscimento dell’importanza strategica del bene acqua - ha aggiunto Pittella - e della sua disponibilità non illimitata, l’accordo di programma, nel ridefinire la tariffa dell’acqua all’ingrosso, intesa come forma di salvaguardia dei bacini idrici, ed attraverso azioni per snellire e facilitare i conseguenti flussi finanziari dalla Puglia alla Basilicata, ci consentirà di lavorare con maggiore lena per conseguire alcuni importantissimi obiettivi, vitali tanto per la Basilicata quanto per la Puglia e direttamente interconnessi al prelievo ed all’uso dell’acqua. Mi riferisco alla tutela della fascia ionica lucana, con specifico riguardo all’arretramento costiero, e della falda carsica pugliese interessata dal fenomeno della salinizzazione, nonché alla tutela vera e propria dell’acqua attraverso azioni che coinvolgeranno le aree interne della Basilicata dalle quali la risorsa proviene, in uno con il completamento ed interventi di manutenzione straordinaria degli schemi idrici interconnessi tra Basilicata e Puglia».

«Sono certo - ha concluso il governatore lucano - che questo nuovo Accordo di Programma rappresenterà, sin dalle prossime settimane, una buona pratica cui far riferimento nel campo della gestione delle risorse naturali, in un’ottica di leale e proficua collaborazione tra Regioni vicine e tra queste e il governo, coniugando sviluppo economico e sostenibilità ambientale, solidarietà istituzionale e tenuta della coesione sociale tra le popolazioni interessate». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie