Mercoledì 20 Marzo 2019 | 18:36

NEWS DALLA SEZIONE

Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
A taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 
Nel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
Nella No Fly Zone
Caccia «pugliesi» intercettano i russi: da Gioia del Colle in Islanda

Caccia da Gioia del Colle in Islanda per intercettare i russi

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
MateraLe dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

inchiesta petrolio

Lunedì i sindacati
in presidio a Viggiano

Centro Oli Val d'Agri a Viggiano

POTENZA - Con l’auspicio che «si faccia rapidamente chiarezza affinché non vi siano ulteriori riverberi sulla già difficile situazione occupazionale», Cgil, Cisl e Uil di Basilicata hanno programmato per lunedì prossimo, 16 maggio, un presidio davanti al centro oli di Viggiano (Potenza) dell’Eni, dove l’attività è bloccata dal 31 marzo scorso per il sequestro di alcuni impianti decisi nell’ambito dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata.
I segretari generali della Basilicata di Cgil, Cisl e Uil - Angelo Summa, Nino Falotico e Carmine Vaccaro - hanno ribadito la loro «massima fiducia nel lavoro della magistratura. Saremo a Viggiano - hanno aggiunto - per testimoniare la nostra vicinanza ai lavoratori dell’Eni e dell’indotto che in queste settimane convivono con la prospettiva della cassa integrazione. Sarà l'occasione per richiamare anche l’attenzione delle istituzioni locali e nazionali sulla complessa vertenza che rischia di compromettere oltre duemila posti di lavoro e di assestare un duro colpo all’economia della Val d’Agri». Summa, Falotico e Vaccaro hanno ribadito «la necessità di assicurare, nel pieno rispetto della legalità, un punto di equilibrio tra petrolio, tutela della salute e difesa dell’ambiente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400