Mercoledì 05 Agosto 2020 | 18:48

NEWS DALLA SEZIONE

Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, balzo in avanti dei contagi: 384 nuovi casi e 10 morti

Coronavirus Italia, balzo in avanti dei contagi: 384 nuovi casi e 10 morti

 
Il caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
Verso il voto
Regionali 2020, Emiliano presenta «Futuro in corso»: «Scriviamo insieme la nuova Puglia»

Regionali 2020, Emiliano presenta «Futuro in corso»: «Scriviamo insieme la nuova Puglia»

 
Eroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
L'evento
Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

 
la vicenda
Corte d'Appello annulla confisca beni per 10mln di euro a imprenditore pugliese

Corte d'Appello annulla confisca beni per 10mln di euro a imprenditore pugliese

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 23 nuovi contagi su 2630 test. Le Asl: «Tutti collegati a focolai o in arrivo dall'estero»

Coronavirus, in Puglia 23 nuovi contagi su 2630 test. Le Asl: «Tutti collegati a focolai o in arrivo dall'estero»

 
QUARTIERI
Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

 
L'INTERVISTA
Politica debole e troppi rinvii, l'inverno post covid sarà duro

L'economista Rossi: «Politica debole e troppi rinvii, l'inverno post-Covid sarà duro»

 
il caso
Taranto, imprenditore truffa la Regione. L'Avvocatura gli fa sequestrare la casa

Taranto, imprenditore truffa la Regione: Avvocatura gli fa sequestrare casa

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
HomeEroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
BariL'evento
Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

 
Leccearte
Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

 
PotenzaSANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
MateraL'EROSIONE
Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia

Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia: lidi in ginocchio

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

inchiesta petrolio

Lunedì i sindacati
in presidio a Viggiano

Centro Oli Val d'Agri a Viggiano

POTENZA - Con l’auspicio che «si faccia rapidamente chiarezza affinché non vi siano ulteriori riverberi sulla già difficile situazione occupazionale», Cgil, Cisl e Uil di Basilicata hanno programmato per lunedì prossimo, 16 maggio, un presidio davanti al centro oli di Viggiano (Potenza) dell’Eni, dove l’attività è bloccata dal 31 marzo scorso per il sequestro di alcuni impianti decisi nell’ambito dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata.
I segretari generali della Basilicata di Cgil, Cisl e Uil - Angelo Summa, Nino Falotico e Carmine Vaccaro - hanno ribadito la loro «massima fiducia nel lavoro della magistratura. Saremo a Viggiano - hanno aggiunto - per testimoniare la nostra vicinanza ai lavoratori dell’Eni e dell’indotto che in queste settimane convivono con la prospettiva della cassa integrazione. Sarà l'occasione per richiamare anche l’attenzione delle istituzioni locali e nazionali sulla complessa vertenza che rischia di compromettere oltre duemila posti di lavoro e di assestare un duro colpo all’economia della Val d’Agri». Summa, Falotico e Vaccaro hanno ribadito «la necessità di assicurare, nel pieno rispetto della legalità, un punto di equilibrio tra petrolio, tutela della salute e difesa dell’ambiente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie