Martedì 25 Settembre 2018 | 11:49

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

«La collezione di manifesti storici continua a marcire nel degrado»

La raccolta, creata da Rocco Coronese, è una delle più ampie d'Europa

«La collezione di manifesti storici continua a marcire nel degrado»

di Pierangelo Tempesta

PARABITA - La «Collezione Coronese», forse la più ampia raccolta di manifesti esistente in Europa, è ancora abbandonata e in cattivo stato di conservazione nei locali dell’ex convento dei Domenicani di Parabita. E a distanza di poco più di un mese dal suo primo sopralluogo, l’opposizione cittadina è tornata sul posto per documentarne le condizioni e per sollecitare il Ministero dei Beni culturali e la Soprintendenza di Lecce a intervenire.

La collezione è stata creata dal professore Rocco Coronese e contiene manifesti, cinematografici e non, risalenti alla fine dell’Ottocento e alla prima metà del Novecento. Una raccolta pregiata, forse unica nel suo genere, che circa trent’anni fa era stata depositata nelle sale di palazzo Ferrari, per poi essere trasferita nell’ex municipio, dove ancora oggi si trova. Quando lo scorso anno sono iniziati i lavori di recupero dell’immobile, i manifesti sono stati spostati in altre stanze dello stesso edificio. Molti si sono danneggiati irrimediabilmente a causa della cattiva conservazione e dell’umidità. A oggi la proprietà della collezione è degli eredi del professore Coronese. Negli anni scorsi, diverse amministrazioni comunali hanno tentato, senza riuscirci, di trovare un accordo con la famiglia per la cessione al Comune e per l’apertura di un museo.

A interpellare nuovamente le autorità sono i consiglieri Alberto Cacciatore, Antonio Prete e Maria Concetta Toma, del gruppo «Cambiamo insieme». «La preziosa collezione - si legge nella segnalazione - rimane a marcire in ambienti non consoni alla salvaguardia della stessa, riscontrandosi nell’immobile la presenza di una diffusa umidita,̀ che ne pregiudica l’utilizzo dal punto di vista igienico-sanitario. E questo, nonostante la realizzazione di importanti lavorazioni, durante la quale la stessa collezione è stata lasciata incustodita».

Dai consiglieri giunge la richiesta di avviare tutte le procedure necessarie per salvare i manifesti e per spostarli in un ambiente adeguato, catalogarli e recuperarli. «Non possiamo accettare - continuano - che un tale patrimonio storico e culturale vada perduto, così come non possiamo correre il rischio che gli eredi, a oggi ancora proprietari della collezione, chiedano i danni all’amministrazione e di conseguenza all’intera comunità. Sulla vicenda - chiudono i tre consiglieri - ognuno può dire quello che vuole, ma la verità è assoluta e le immagini dei manifesti che marciscono nell’incuria totale di chi dovrebbe salvaguardarli e custodirli è fin troppo evidente».

ParabitaLa denuncia dell’opposizione, che ieri ha effettuato un sopralluogo nei locali dell’ex Convento dei Domenicani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ristoratore non paga stipendi a cameriera, compagno di lei tenta di ucciderlo

Ristoratore non paga stipendi a cameriera, compagno di lei tenta di ucciderlo

 
Lecce, casa di riposo per anziani abusiva, denunciato titolare

Lecce, casa di riposo per anziani abusiva, denunciato titolare

 
Furti di mezzi nelle aziende agricoleArresti a Bari e a Foggia

Furti di mezzi in aziende agricole per 100mila euro, arresti a Bari e a Foggia

 
Bari, aggressione a corteo anti Salvini, la Cgil: «Domani tutti in piazza»

Bari, aggressione a corteo anti Salvini «Tutti in piazza». Legali Casapound: nessun assalto

 
Dall'industria alla cultura: ok all'intesa tra Puglia e Mosca

Dall'industria alla cultura: ok all'intesa tra Puglia e Mosca

 
Bari, sparatoria a Carbonara: un morto e un ferito

Bari, inseguimento con sparatoria per strada: un morto e un ferito grave. Sono i figli del boss ucciso nel 1994 VD

 
Sanitopoli lucana, Pittella torna libero

Sanitopoli lucana, tornano liberi Pittella e Montanaro (ex Asl Bari)

 
Catania, sequestro di beni all'editore Mario Ciancio

Catania, Ciancio lascia «La Sicilia» dopo sequestro beni da 150mln
Giornalisti Gazzetta: da sempre nostra informazione libera e corretta

 

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS