Martedì 19 Gennaio 2021 | 07:46

NEWS DALLA SEZIONE

la ricerca
Università Bari studia vecchio farmaco diuretico: potrebbe essere nuova arma anti-Covid

Università Bari studia vecchio farmaco diuretico: potrebbe essere nuova arma anti-Covid

 
le indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
la denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
il mistero
Brindisino 37enne muore in carcere a Ibizia: familiari presentano esposto in Procura

Brindisino 37enne muore in carcere a Ibiza: familiari presentano esposto in Procura

 
Dati nazionali
Coronavirus in Italia, 8.824 nuovi contagi e 377 morti nelle ultime 24 h: tasso positività cala al 5,6%

Coronavirus in Italia, 8.824 nuovi contagi e 377 morti nelle ultime 24 h: tasso positività cala al 5,6%

 
La decisione
Nucleare, regione Puglia attiva task force contro deposito

Nucleare, regione Puglia attiva task force contro deposito

 
L'intervista
Depositi nucleari in Puglia e Basilicata: «Criteri da rivedere»

Depositi nucleari in Puglia e Basilicata: «Criteri da rivedere»

 
Solidarietà
Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 403 nuovi casi su appena 3mila tamponi (13%). Anche 26 decessi

Coronavirus, in Puglia 403 nuovi casi su appena 3mila tamponi (13%). Anche 26 decessi. Iniziati richiami vaccini in Asl Ba

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata nel weekend registrati 56 nuovi casi su 701 tamponi. Tre decessi

Coronavirus, in Basilicata nel weekend registrati 56 nuovi casi su 701 tamponi. Tre decessi

 
Ex governatore lucano
L'addio di De Filippo a Iv: «Voterò la fiducia a Conte»

L'addio di De Filippo a Iv: «Voterò la fiducia a Conte»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Puglia

Elezioni, ricorsi incrociati spine per la maggioranza

Verso l'udienza di giovedì al Tar. Mazzarano contro il Pd di Lecce: non può schierarsi con Blasi

Elezioni, ricorsi incrociati spine per la maggioranza

Il Pd di Lecce non ha titolo per «affiancare» Sergio Blasi nel ricorso al Tar che mira a far rivedere il procedimento di assegnazione dei seggi di lista. Michele Mazzarano, il tarantino che insieme a Ruggiero Mennea (Bat) rischia per questo l’elezione in Consiglio regionale, passa al contrattacco e chiede ai giudici amministrativi di escludere il partito provinciale dall’udienza di giovedì.

Tutti contro tutti dunque in vista della discussione dei sette ricorsi presentati contro i risultati delle Regionali di settembre. Tre, in sintesi, gli aspetti all’attenzione dei giudici amministrativi: il meccanismo di ripartizione dei seggi all’interno della lista Pd (sollevato da Blasi e dalla foggiana Teresa Cicolella), l’eliminazione dei voti delle liste che non hanno superato lo sbarramento del 4% dalla «cifra elettorale» (il totale dei voti) del centrosinistra, e infine il premio di maggioranza (27 o 29 seggi?). Temi intimamente collegati uno all’altro: l’eliminazione dei voti sotto il 4%, chiesta da Domenico De Santis (quarto in graduatoria a Bari), porterebbe a 19 i seggi del Pd (e dunque salverebbe Mennea) a danno di Popolari per Emiliano (un seggio in meno a Lecce, Pendinelli) e Con (uno in meno a Bari, Longo). La revisione del «premio», chiesta dal centrodestra e - in via subordinata - da De Santis, farebbe invece perdere due consiglieri al centrosinistra che vedrebbe così assottigliarsi a cinque voti il margine di maggioranza.

La questione dell’errore nell’attribuzione dei seggi del Pd è collegata al caso particolare che si è verificato in questa tornata. La legge dice che nell’assegnazione dei seggi del premio di maggioranza si utilizza la graduatoria decrescente dei resti (i voti che non hanno dato luogo all’assegnazione di seggi diretti) partendo dalla «prima circoscrizione alla quale non è stato ancora attribuito il seggio». Ovvero da Brindisi, che oltre a essere la «prima circoscrizione» indicata dalla norma, è anche l’unica che nel riparto proporzionale non aveva ottenuto nemmeno un seggo. Dunque l’Ufficio elettorale centrale, avendo rilevato che dopo Brindisi «tutti i posti della graduatoria [hanno] già dato luogo all’assegnazione dei seggi» (è la seconda parte del comma), ha fatto ripartire l’assegnazione dall’inizio della graduatoria dei resti (cioè da Bat, poi Taranto, poi Brindisi...). Le difese di Mazzarano e Mennea, ovviamente, condividono questa interpretazione. Tuttavia i seggi di Foggia, Lecce e Bari (due) in precedenza attribuiti al Pd vengono dalla ripartizione proporzionale (quella dei primi 23), e non dalla «graduatoria» dei resti che invece è stata utilizzata solo per i due seggi del Collegio unico regionale, Bat e Taranto, che sono le prime due province della «graduatoria»: ecco perché Blasi (avvocato Michele Laforgia) e Cicolella chiedono che dopo Brindisi si prosegua con Foggia-Lecce-Bari prima di esaurire la graduatoria e ripartire dalla Bat.

Se quanto chiedono Blasi e Cicolella fosse accolto, come detto, salterebbero Mazzarano e Mennea. Ma anche il consigliere barlettano (avvocato Nino Matassa) ha chiesto al Tar di eliminare dal totale del centrosinistra i voti delle liste che non hanno superato il 4% (come chiede De Santis e come era stato fatto anche nelle elezioni del 2015). Utilizzare il totale grezzo, secondo la difesa del consigliere barlettano, oltre a violare la legge «lede il principio proporzionale»: il Pd con il 57,9% dei voti di coalizione ha infatti ottenuto solo il 47,3% dei seggi, uno 10% regalato alle liste civiche Con e Popolari. Eliminando le liste del 4%, invece, il Pd risalirebbe a 19 seggi (cioè avrebbe esattamente il 57% dei seggi della maggioranza) e rientrerebbero sia De Santis che Mazzarano. Giovedì la parola al Tar di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie