Lunedì 24 Febbraio 2020 | 09:53

NEWS DALLA SEZIONE

I controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 
Il caso
Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

 
La decisione
Coronavirus, Puglia e Basilicata verso censimento: chi rientra dal Nord sarà messo in quarantena

Coronavirus, Puglia e Basilicata verso censimento: chi rientra dal Nord sarà messo in quarantena. Test su famiglia salentina proveniente dal Lodigiano

 
Serie A
Lecce travolto dai giallorossi della Roma per 4-0

Lecce travolto dai giallorossi della Roma per 4-0

 
Calcio violento
Scontro tra tifoserie Bari e Lecce sulla A16: un mezzo in fiamme, chiuso tratto autostrada

Guerriglia sull'A16 tra supporter violenti del Bari e del Lecce

 
la decisione
Tangenti per consorzi turistici: Cassazione annulla condanna funzionario Regione Puglia

Tangenti per consorzi turistici: Cassazione annulla condanna funzionario Regione Puglia

 
nel Leccese
Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

 
Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 
il video
Bari, in 40mila per il Papa: la giornata di Francesco in 3 minuti

Bari, in 40mila per il Papa: la giornata di Francesco in 3 minuti Rivedi la diretta

 
la visita

Papa Francesco a Bari: l'arrivo, la Messa, l'Angelus RIVEDI LA DIRETTA

 

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 
FoggiaI controlli
Caporalato, accoltella connazionale nel ghetto di Borgo Mezzanone : arrestato

Caporalato, accoltella connazionale nel ghetto di Borgo Mezzanone : arrestato

 
PotenzaIl caso
Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

 
Bariil sospetto
Coronavirus, casi sospetti al Policlinico di Bari

Coronavirus, 20enni di Lodi con febbre al Policlinico di Bari, test negativi 

 
NewsweekLa liberazione
Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

 
Materale rassicurazioni
Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

 
Brindisil'isolamento
S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

Coronavirus, S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

 

i più letti

Lo scrutinio

Regionali, in Emilia Romagna Bonaccini vince con il 51,6%. Pd al 34%, Lega al 32. «Scompare» il M5S

Il candidato del centrosinistra, Governatore uscente, ha staccato di 8 punti l'avversaria di centrodestra, Lucia Borgonzoni

Emilia Romagna, confronto tra Borgonzoni Bonaccini

Il Governatore uscente della Regione Emilia Romagna ha vinto le elezioni con il 51,6% imponendosi sulla candidata del centrodestra, Lucia Borgonzoni, che di ferma al 43,7%, segnando 8 punti di distacco. Il candidato del M5S, Simone Benini registra il 3,5% mentre la comunista Laura Bergamini chiude allo 0,4%. Il Pd è il primo partito con il 34,6%, seguito dalla Lega con il 31,96%. Terzo partito Fdi, con l'8,63%. La berlusconiana Jole Santelli trionfa invece in Calabria con oltre 20 punti di distacco dall’avversario Callipo, il re del tonno. De profundis per il Movimento Cinque Stelle, letteralmente azzerati dalla scena politica delle due regioni.

Il commento di Emiliano 

«L'anima buona e saggia dell’Italia senza distinzioni ideologiche è andata a votare e l’Emilia Romagna può proseguire il suo camino. Sono davvero felice. E' questa la strada. Bravi tutti e in particolare Stefano Bonaccini». E’ il commento pubblicato su Facebook sul voto alle regionali in Emilia Romagna del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano

Proiezioni ore 01.30

Stefano Bonaccini accarezza la vittoria delle Regionali grazie alle proiezioni che nella notte lo vedono avanti su Lucia Borgonzoni nella corsa per la presidenza dell’Emilia Romagna di poco più di 5 punti. In attesa del completamento dello spoglio delle schede e dei risultati ufficiali, la proiezione dell'1.20 sulla copertura campione del 38% consegna un quadro abbastanza chiaro che consente a Bonaccini di uscire allo scoperto e ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per la "vittoria dell'"Emilia Romagna". Una riconferma, dunque, per il Governatore uscente, che la proiezione lo vede al 50,2% mentre la sua avversaria di centrodestra, Lucia Borgonzoni si ferma al 44,6%. Il candidato del M5S, Stefano Benini è al 4,8% mentre Laura Bergamini (Partito comunista) si ferma sotto l'1%. Interessante il dato delle coalizioni che registra una sostanziale parità tra centrosinistra e centrodestra. Intanto i dati segnano un crollo del M5S. 

In Calabria invece Jole Santelli, candidata del centrodestra, vince con un distacco di oltre 20 punti il suo rivale del centrosinistra, l'imprenditore Pippo Callipo del centrosinistra.

Proiezioni (18% campione): Bonaccini avanti di 5 punti, Lega e Pd al 31%

Le proiezione con una copertura del 18% del campione vede sempre avanti il candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini,che stacca di 5 punti la candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni marcando ormai una distanza che potrebbe proseguire per tutto lo scrutinio. Il Governatore uscente è al 49,7%, mentre Lucia Borgognoni si attesta al 44,7%; Il candidato del M5S Simone Benini è al 3.8%. Diversa la situazione dei partiti che vede Lega e Pd contendersi lo scettro della prima posizione con oltre il 31%. Il M5S registra il 5,2%, Forza Italia al 3%.

Salvini: scomparso il M5S da due regioni -

«Se i dati del M5s saranno confermati, il Movimento scompare dalla regione Emilia-Romagna e quasi scompare anche dalla Calabria. E’ evidente che domani a Roma qualcosa cambierà». Così il leader della Lega Matteo Salvini nel comitato elettorale di Lucia Borgonzoni alle porte di Bologna.

Proiezioni h. 00.30: Bonaccini sempre avanti, Calabria stesso vantaggio

Anche la seconda proiezione pari all'11% del campione conferma il dato della precedente rilevazione sia pure con un lieve allargamento della forchetta tra Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni. In Calabria situazione invariata, il M5S se non raggiungerà l'8% resterà fuori dal Consiglio regionale.

Proiezioni h. 23.56: lieve distacco Bonaccini-Borgonzoni

Le prime proiezioni, sia pure non con un campione significativo %6%) consegnano un risultato diverso da quello del secondo exit polo: il candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini, è al 48,2% rispetto a Lucia Borgonzoni 45,9%. In Calabria, invece, la deputata Jole Santelli è al 50% rispetto al candidato del centrosinistra, Callipo fermo al 31&. Il candidato del M5S è al 7,5%.

Exit poll h. 23.30: Bonaccini avanti di 5 punti, in Calabria Santelli conferma vantaggio

Il secondo exit poll consegna una fotografia lievemente differente da quella precedente registrando un miglioramento a favore del candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini che si attesta tra il 48 e il 52% rispetto alla Borgognoni (43-47%). Deludente il dato del candidato del M5S, Simone Benini, compreso tra una forchetta tra il 2 il 5%.

In Calabria, invece, la deputata azzurra Jole Santelli conferma il netto vantaggio (49-53%) su Pippo Callipo del centrosinistra (fermo tetra il 31 e il 35%). Perde un paio di punto il candidato del M5S, Francesco Aiello (5-9%) , mentre l'altro candidato Carlo Tanisi si attesta tra il 7 e l'11%.

Affluenza h. 23: al voto il doppio in Emilia rispetto a 5 anni fa

Affluenza 66,49 per cento, alle 23, alla chiusura dei seggi, per le elezioni regionali in Emilia Romagna quando sono giunti i dati di 184 Comuni su 328. Nella precedente consultazione regionale, alla stessa ora, era stata del 36,83%. Un’inversione di tendenza significativa, originata verosimilmente dalla posta in gioco e dalla polarizzazione della sfida con riflessi nazionali. Un boom di partecipazione che andrà interpretato nei trend dopo i risultati, tra l’ipotetico effetto Sardine e l’effetto Salvini, ma che di certo pesa. Da valutare l’incidenza del voto disgiunto, con la possibilità per gli elettori di votare un candidato governatore e la lista di un altro schieramento.

Exit poll h. 23: in Emilia lieve vantaggio Bonaccini, in Calabria la Santelli corre

Il Governatore uscente dell’Emilia Romagna, il Pd Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra, sarebbe in lieve vantaggio con una forchetta tra il 47 e il 51%, con un distacco di 3 punti dalla sua rivale di centrodestra, la senatrice Lucia Bergonzoni (44-48%%). Segue, a considerevole distanza, il candidato del M5S Simone Benini tra il 2 il 5%. Sono questi i primi dati degli exti poll delle ore 23 resi noti dal Consorzio Opinio Italia (composto da Istituto Piepoli, Noto Sondaggi ed Emg) sullo scrutinio più atteso del momento che è considerato un test nazionale per il Governo.

Lo scarto tra i due principali avversari dell'Emilia Romagna conferma chesarà un voto al fotofinish. Rispetto a 5 anni fa l’affluenza registrata è stata di gran lunga superiore a quella del 2014 in cui si recò alle urne un elettore su 3 (37% votanti). Un testa a testa che potrebbe risolversi per pochi punti percentuali, con il governatore uscente che su Fb si è sbilanciato a metà pomeriggio scrivendo «vinciamo noi». 

Più definita la situazione in Calabria dove Jole Santelli, la deputata di Forza Italia candidata del centrodestra è avanti di 20 punti (49-53%) sul candidato del centrosinistra, l'imprenditore Pippo Callipo(29-33%). Parità (7-11%) tra gli altri due candidati, Francesco Aiello del M5S e Carlo Tanisi.

Gli exit poll sono sondaggi effettuati a campione fuori dai seggi e danno una prima indicazione dell'esito della votazione ma per aver qualche dato più concreto sarò necessario aspettare le le proiezioni sui dati reali per le necessarie conferme, che arriveranno man mano che procederà lo spoglio. In nottata i risultati definitivi.   

Un secondo exit poll è previsto alle 23,40, mentre a partire dalle 24 saranno rese note le prime proiezioni sui candidati Presidente della Regione e successivamente, appena raggiunta una soglia minima di affidabilità statistica, saranno estese alle coalizioni e alle singole liste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie