Mercoledì 13 Novembre 2019 | 13:04

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Bari, rivoluzione al San Paolo: da gennaio partono i corsi universitari

Bari, rivoluzione al San Paolo: da gennaio partono i corsi universitari

 
In località Posta Aucello
Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

 
Dopo ok del Miur
Medicina a Taranto, le lezioni forse ripartono dal 20 novembre

Medicina a Taranto, le lezioni forse ripartono dal 20 novembre

 
L'inchiesta
Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

 
Commissione Finanze
Mittal, bocciato emendamento per scudo penale: non c'entra col dl fiscale

Mittal, bocciato emendamento per immunità. Senatori M5S: fiducia a Patuanelli, ma no scudo

 
Maltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile di 60 metri : barche trascinate per 300 metri

Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile: barche trascinate per 300 metri.
Danni anche a Gallipoli e Leuca Video
Mattarella telefona a sindaco Matera

 
L'inchiesta su corruzione
Potenza, 17 misure per corruzione su autorizzazioni edilizie: bufera su Regione e Comune Venosa

Venosa, pratiche edilizie agli «amici» e bandi su misura: 17 ordinanze, in manette ex sindaco

 
È di Molfetta
Messico, pirati attaccano nave italiana e sparano: ferito marinaio pugliese

Messico, pirati attaccano nave italiana e sparano: ferito marinaio pugliese

 
Il vertice
Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

 
nel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

 
serie c
Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIL Quirinale
Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

 
BariL'iniziativa
Bari, rivoluzione al San Paolo: da gennaio partono i corsi universitari

Bari, rivoluzione al San Paolo: da gennaio partono i corsi universitari

 
FoggiaIn località Posta Aucello
Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

 
TarantoRione Borgo
Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

 
PotenzaSoccorso in Basilicata
Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate dopo il collaudo

Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate solo dopo il collaudo

 
LecceIl processo
Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

 
BrindisiL'arresto
Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

 
BatPalazzo Della Marra
Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

 

i più letti

Taranto

Arcelor Mittal, parla Jehl: se andiamo via, nessun altro. Emiliano: sono i peggiori

Il vicepresidente del colosso dell'acciaio a Presa Diretta che andrà in onda domani, lundì

Ex Ilva, oltre 700 esodi: per nuove assunzioni valutate esperienza, anzianità e carichi di famiglia

«La continuità della tutela legale del contratto è fondamentale. Se andiamo via noi non verrebbe nessun altro. Nessuno può gestire tutto questo senza tutela. Questo è il principio». Lo afferma il vicepresidente e amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, Matthieu Jehl, in un’intervista a Riccardo Iacona per la puntata di PresaDiretta 'Vertenza Italià che andrà in onda lunedì 14 ottobre alle 21.45 su Rai3.

ArcelorMittal ha acquisito l’acciaieria ex Ilva di Taranto, e nell’intervista l’ad Jehl affronta il nodo della cosiddetta immunità penale prevista per i gestori del siderurgico nell’attuazione del piano ambientale. Senza questa tutela legale ArcelorMittal potrebbe decidere di non proseguire con la gestione dell’acciaieria.

«L'immunità penale - ha aggiunto Jehl - è un concetto che non esiste. Dobbiamo essere chiari su questo. Non abbiamo mai parlato di immunità penale ma noi siamo qui per risolvere problemi che arrivano dal passato».

«La tutela legale - ha ribadito - era prevista dal momento del contratto. Noi non possiamo essere responsabili dei problemi del passato». «Fa parte - ha concluso - delle ipotesi di base del contratto di affitto».

Sulla decarbonizzazione, Jehl afferma che «la soluzione la troviamo entro il 2050. Ci impegniamo a zero emissioni a livello europeo». Motivando l’ipotesi di una data così lontana, Jehl spiega che "la nostra industria è a ciclo lungo». «Quando tu fai un investimento su una acciaieria - conclude - non lo fai per due anni, lo fai per 25 anni»

Per il governatore pugliese, Michele Emiliano, il gruppo «ArcelorMittal» che ora gestisce l'acciaieria ex Ilva di Taranto, è stato «il peggiore degli acquirenti». Emiliano lo ha detto rispondendo a Riccardo Iacona in una intervista a PresaDiretta, sulla possibilità che ArcelorMittal possa abbandonare la fabbrica senza la cosiddetta immunità penale per l’attuazione del piano di tutela ambientale e sanitaria. 

ArcelorMittal, rileva Emiliano, «è il principale produttore di acciaio europeo e uno dei più grossi del mondo. La fabbrica gli interessa soprattutto per i clienti e per evitare che cada in mani di un concorrente».

Il governatore evidenzia poi che «se noi quella fabbrica l'avessimo venduta a chi si impegnava sin dal momento dell’acquisto a decarbonizzarla (società indiana Jindal South West, ndr) e a farla funzionare con tecnologie diverse da quelle previste da quel piano (ambientale) oggi avremmo avuto un soggetto motivato perché sarebbe stata la sua unica base europea». Per Emiliano, infatti, «il piano ambientale dell’ex Ilva prevede la ricostruzione della fabbrica secondo le tecnologie dell’800, cioè a carbone».

«Il governo dell’epoca - conclude - nel momento in cui l'altro concorrente era disponibile al rilancio sul prezzo, avrebbe dovuto consentirlo e avrebbe dovuto inserire nel bando la decarbonizzazione come un elemento se non obbligatorio almeno di miglioria dell’offerta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie