Mercoledì 28 Settembre 2022 | 21:19

In Puglia e Basilicata

Nel Tarantino

Ginosa, 2 pastori e un bracciante sfruttati per 15 ore al giorno: un arresto

Ginosa, 2 pastori e un bracciante sfruttati per 15 ore al giorno: un arresto

L'uomo di 54 anni faceva lavorare due albanesi senza permesso di soggiorno, e un bracciante del luogo pagandoli 1,50 euro all'ora

07 Settembre 2019

Redazione online

TARANTO - Faceva lavorare in provincia di Taranto 15 ore al giorno come pastori e custodi di bovini e ovini, pagandoli 1,50 euro all’ora, due albanesi senza permesso di soggiorno, e un bracciante del luogo. Per questo un 54enne di Laterza, titolare di una azienda zootecnica nelle campagne di Ginosa, è stato arrestato e posto a domiciliari dai carabinieri della task force anticaporalato, con le accuse di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro irregolare.

Dall’attività ispettiva sono emerse violazioni delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e le precarie condizioni igienico-sanitarie in cui erano costretti a vivere i lavoratori, alloggiati all’interno di un fatiscente manufatto agricolo con copertura in eternit in avanzato stato di sfaldamento. I pastori erano impiegati senza un regolare contratto di assunzione.

All’arrestato, quale datore di lavoro, sono state contestate violazioni amministrative ed ammende per un totale di 106.600 euro, con conseguente sospensione dell’attività imprenditoriale. L'immobile adibito ad alloggio è stato sottoposto a sequestro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725