Venerdì 20 Settembre 2019 | 01:22

NEWS DALLA SEZIONE

Gli allenamenti
Lecce-Napoli, differenziato per Meccariello e Dell'Orco

Lecce-Napoli, differenziato per Meccariello e Dell'Orco

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
Le dichiarazioni
Emiliano: «Felice per candidatura Elena Gentile alle primarie del centrosinistra»

Emiliano: «Felice per candidatura Elena Gentile alle primarie del centrosinistra»

 
Nel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
ambiente
Taranto, incendio in impianto autodemolizioni: colonna di fumo nero

Taranto, incendio in impianto autodemolizioni: colonna di fumo nero

 
L'allarme
Xylella, vertice a Roma. Bellanova: «Accelerare investimenti per rilancio»

Xylella, vertice a Roma, Bellanova: «Accelerare investimenti per rilancio»

 
trasporti
Bari - Milano, presentato nuovo treno Frecciagento, cresce il comfort sulla linea Adriatica

Bari - Milano, presentato nuovo treno Frecciagento, cresce il comfort sulla linea Adriatica

 
Nel tarantino
Massafra, nigeriano si denuda in strada e sputa contro le auto di passaggio: arrestato

Massafra, nigeriano si denuda in strada e sputa contro le auto di passaggio: arrestato

 
L'accordo
Polis Avvocati, ecco l'alleanza per lo sviluppo territoriale: parla il penalista Laforgia

Polis Avvocati, ecco l'alleanza per lo sviluppo territoriale: parla il penalista Laforgia

 
Tentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Polignano, c'è l'indagine

Costa Ripagnola, il resort fra i "trulletti" finisce sotto i fari della Procura

La Procura di Bari acquisisce le autorizzazioni per il resort nei trulli

Polignano, stop al Parco dei Trulli «Impossibile costruire le villette»

BARI - L’obiettivo è verificare l’iter che ha portato al «Paur», l’autorizzazione unica regionale con cui il Comune di Polignano ha a sua volta rilasciato il permesso a costruire. La Procura di Bari ha aperto un fascicolo sul resort nei trulli di Costa Ripagnola, oggetto negli ultimi due mesi di aspre polemiche politiche che hanno portato la Regione a disporre un riesame degli atti.
E proprio dalla Regione è partita l’inchiesta, con i Carabinieri forestali che su delega della Procura hanno acquisito nella sede dell’assessorato all’Ambiente una copia dell’intero fascicolo del procedimento, oltre che la relazione con cui il direttore del dipartimento, Barbara Valenzano, ha ipotizzato una serie di possibili anomalie.

Con ogni probabilità gli atti acquisiti dai militari saranno sottoposti a consulenza tecnica, per capire se il rilascio del Paur (Provvedimento autorizzativo unico regionale, che accorpa ogni altro permesso) abbia rispettato i requisiti previsti dalla legge. Al momento non ci sono indagati, anche se i reati astrattamente ipotizzabili sono falso, abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva, oltre a violazioni delle normative in materia paesaggistica.
Il fascicolo è stato aperto in conseguenza dell’esposto depositato a inizio agosto dall’architetto Caterina Bianco, presidente dell’associazione Pastori della Costa, e dall’ex consigliere regionale Mimmo Lomelo. L’esposto ricostruisce l’iter autorizzativo dell’iniziativa imprenditoriale, e sottolinea una serie di circostanze partendo dall’articolo della «Gazzetta» del 25 luglio in cui si dava conto dei contenuti della relazione della Valenzano. Il tema - secondo l’esposto - è che l’iniziativa della Serim (la società che fa capo all’imprenditore Modesto Scagliusi) non potrebbe essere autorizzata attraverso lo strumento del Paur, ma dovrebbe passare da variante urbanistica.

Parliamo della trasformazione di sette trulli fronte mare in unità abitative di lusso. Un intervento di basso profilo, secondo il progetto della Serim, che non necessita dell’uso cemento ma solo passerelle e elementi facilmente amovibili. Secondo l’esposto, tuttavia, per trasformare i trulli in camere d’albergo non basterebbe un restauro conservativo ma servirebbe una vera e propria ristrutturazione (e un cambio di destinazione d’uso) che il Piano regolatore di Polignano non consente in quell’area. Alcuni trulli - prosegue poi l’esposto - sarebbero stati riaccatastati in categoria «A/7», ovvero come «villini» nonostante si tratti di costruzioni rurali.

Saranno le verifiche della Procura a stabilire eventuali profili di responsabilità penale. Nel frattempo la Regione va avanti su un doppio binario. A settembre è prevista una nuova riunione del comitato Via sul riesame del Paur, che avrà al centro la questione messa in evidenza dalla Valenzano: cioè l’esame «spacchettato» del progetto Serim, che non prevedeva soltanto il resort nei trulli ma anche altre opere (tra cui un parcheggio e un albergo lato monte) di cui non c’è nessuna traccia nell’autorizzazione. La Regione vorrebbe poi procedere con l’istituzione del parco dei Trulli, l’area protetta che abbraccerebbe quasi tutto il territorio di Polignano compresa appunto Costa Ripagnola. Anche su questo punto, sempre che la politica trovi lo spazio e i numeri per portare in Consiglio la legge istitutiva del parco, si preannuncia battaglia. Il Comune di Polignano sta infatti facendo verificare le procedure con cui la Regione ha indetto la conferenza di servizi per la creazione dell’area protetta. È possibile, insomma, che tutta la partita si sposti davanti ai giudici del Tar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie