Martedì 16 Luglio 2019 | 20:52

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Xylella, Centinaio: «Abbiamo avviato tavolo salva-frantoi»

Xylella, Centinaio: «Abbiamo avviato tavolo salva-frantoi»

 
Il consiglio regionale
Puglia, ok al Reddito energetico: agevolazioni per il fotovoltaico in case e palazzi

Puglia, ok al Reddito energetico: agevolazioni per il fotovoltaico in case e palazzi

 
Morti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
Rifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
Un mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
Il caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
Maltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
A bedollo
Bari, presentate in ritiro le tre nuove maglie della squadra

Bari, presentate in ritiro le tre nuove maglie della squadra. Ingaggiato Cascione

 
Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Nel tarantino
Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

 
Il caso
Manduria, anziano pestato a morte: Riesame trasferisce 6 minori in comunità

Manduria, anziano pestato a morte: Riesame trasferisce 6 minori in comunità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoMorti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
BatRifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
BrindisiUn mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
MateraL'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
BariIl caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
FoggiaMaltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

Dopo una lite

San Severo, 32enne strangolata, fidanzato si costituisce
Lei voleva interrompere relazione

Il presunto assassino, 37enne, fa uso di farmaci: si è presentato in Questura

polizia questura di Foggia

Il luogo del delitto (foto Maizzi)

Una donna di 32 anni, Roberta Perillo, è stata uccisa nel pomeriggio di ieri a San Severo, nel Foggiano. La donna è stata trovata morta nella vasca da bagno nel suo appartamento. Preceduto da una telefonata del suo legale, si è presentato in questura il fidanzato, Francesco D’Angelo, di 37 anni, accompagnato dal padre, per confessare l’omicidio.

L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite. L’uomo, a quanto si apprende, è in stato confusionale, fa uso di farmaci ed è stato tratto in arresto con l’accusa di omicidio. 

Ha confessato di aver strangolato la fidanzata ma ha un ricordo confuso di quanto accaduto nell’appartamento di via Rodi a San Severo, Francesco D’Angelo, il 37enne fermato con l’accusa di omicidio nei confronti della fidanzata Roberta Perillo di 32 anni. L’uomo è stato interrogato nella tarda serata di ieri dal pubblico ministero Alessio Marangelli della procura di Foggia al quale ha più volte ribadito di ricordare pochissimo di quanto accaduto, piangendo continuamente.

Secondo quanto trapela fino a questo momento pare che ieri pomeriggio i due giovani, fidanzati da due mesi, abbiamo avuto un diverbio per cause ancora da accertare. A quanto si apprende Francesco D’Angelo, con problemi psichici, avrebbe minacciato di lanciarsi dal balcone e lei lo avrebbe fermato. Poi,secondo il suo stesso racconto, c'è stato un black out. L’ultimo ricordo che l’uomo ha del pomeriggio è quello della fidanzata adagiata nella vasca da bagno mentre cercava di rianimarla. A quel punto si è recato a casa del padre in stato confusionale sostenendo di aver fatto del male a Roberta. È stato lo stesso genitore ad accompagnare il figlio in questura per costituirsi. D’Angelo, che inizialmente non ricordava neppure il luogo preciso dell’omicidio, ha detto di credere di aver strangolato la sua fidanzata perché provava un forte dolore alle mani.

LA RAGAZZA VOLEVA INTERROMPERE LA RELAZIONE - Non aveva un lavoro stabile e viveva sola nell’appartamento di Via Rodi a San Severo Roberta Perillo, di 32 anni, uccisa ieri pomeriggio dal fidanzato Francesco D’Angelo che poi ha confessato il delitto. La ragazza è stata ritrovata riversa nella vasca da bagno con ecchimosi sparse sul collo ma senza altri segni di violenza.

Secondo quando accertato fino a questo momento dagli agenti della squadra mobile di Foggia i due già nei giorni precedenti avevano avuto una serie di litigi. Pare che lei volesse interrompere la relazione e che questa sia stata la ragione anche della lite scoppiata ieri e conclusasi tragicamente. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia sul cadavere della giovane sanseverese che potrà chiarire meglio la dinamica dell’accaduto.

FIORI DAVANTI A CASA DELLA VITTIMA - Un orsetto di peluche e un mazzo di fiori bianchi lasciati questa mattina davanti al portone di ingresso del palazzo di San Severo, dove ieri pomeriggio è stata uccisa Roberta Perillo. La donna viveva da pochi mesi nella mansarda dello stabile a tre piani.

«La conoscevamo poco - racconta la titolare di un supermercato della zona. Era venuta ad abitare in questo quartiere da pochissimo. L’ultima volta che ho visto Roberta è stato un paio di giorni fa quando le ho preparato il panino prima di recarsi al lavoro». Secondo le voci che circolano nella zona, pare che ieri Roberta sia rimasta a casa per un problema di salute e che nel pomeriggio lei e Francesco D’Angelo si siano visti per chiarirsi dopo la decisione della donna di interrompere la relazione. Intanto le telecamere delle attività commerciali della zona avrebbero immortalato il momento in cui Francesco D’Angelo si è presentato a casa della vittima.

L’omicidio si sarebbe consumato in poco meno di un’ora. "L'uomo - racconta la titolare di un negozio della zona che ha fornito le immagini della videosorveglianza alla polizia - è arrivato in via Rodi verso le 14.20. Ha atteso 10 minuti in auto, poi è entrato nel portone. È uscito verso le 15.30».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie