Martedì 07 Luglio 2020 | 15:26

NEWS DALLA SEZIONE

i risultati
Coronavirus, screening di massa su 4200 lucani, il bilancio: «Contagio contenuto»

Coronavirus, screening di massa su 4200 lucani, il bilancio: «Contagio contenuto»

 
mobilità
Bari, monopattini-sharing: in 24 ore mezzi rubati e danneggiati. Decaro: «Mi vergogno»

Bari, monopattini-sharing: in 24 ore mezzi rubati e danneggiati. Decaro: «Mi vergogno»

 
aveva 26 dosi
Bari, mette in vendita la droga sul marciapiede: arrestato con marijuana e hashish

Bari, mette in vendita la droga sul marciapiede: arrestato con marijuana e hashish

 
il bollettino
Puglia a contagi zero da 3 giorni: 2350 test negativi, 1 decesso nel Foggiano

Puglia a contagi zero da 3 giorni: 2350 test negativi, 1 decesso nel Foggiano

 
Formula Uno
ll «made in Sud» regna in pista. Giovinazzi il leader

ll «made in Sud» regna in pista: il martinese Giovinazzi leader

 
guardia di finanza
Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto in sale Vlt a Bari e nella Bat

Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto in sale Vlt a Bari e nella Bat

 
Serie A
Liverani e la voglia matta di sgambetti . «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

Liverani e la voglia matta di sgambetti: «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

 
il bollettino
Basilicata ancora Covid-free: 295 test negativi, i contagiati restano sempre 2

Basilicata ancora Covid-free: 295 test negativi, i contagiati restano sempre 2

 
Amministrative
Andria, Marmo corre da solo e rispolvera la civica di Tatarella

Andria, Marmo corre da solo e rispolvera la civica di Tatarella

 
nel Barese
Coronavirus, positiva dipendente comune Palo del Colle: uffici chiusi

Coronavirus, positiva dipendente comune Palo del Colle: uffici chiusi

 
La storia
La favola lucana del goleador Musa

La favola lucana del goleador Juwara, dal Gambia a San Siro

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baria polignano
Costa Ripagnola, secondo rinvio per l'istituzione del Parco

Costa Ripagnola, secondo rinvio per l'istituzione del Parco

 
Foggial'episodio a giugno
Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

 
Battecnologia
Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, maltrattamenti e minacce ai familiari per 10 anni: 22enne in carcere

Grottaglie, maltrattamenti e minacce ai familiari per 10 anni: 22enne in carcere

 
Brindisitra carovigno e brindisi
In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 
PotenzaRandagismo
Potenza, adotti Fido e gli dai un tetto? Meno tasse e una card-bonus

Potenza, adotti Fido e gli dai un tetto? Meno tasse e una card-bonus

 

i più letti

la sentenza

Bari, fallimenti truccati: condannato Marco Vignola

La Corte dei conti: l’avvocato pagherà 280mila euro per il danno all’immagine dello Stato

corte dei conti bari

BARI - Sono stati gli articoli di giornale sulla sua condanna penale a innescare i giudici contabili. Ed è proprio a seguito della pubblicazione delle notizie sui reati compiuti nel ruolo di curatore del fallimento « Nova Tessile» che l’avvocato barese Marco Vignola, 49 anni, è stato condannato a risarcire il danno d’immagine all’ordine giudiziario: poco più di 281mila euro, pari al doppio della cifra che - secondo le indagini all’epoca compiute dalla Finanza - Vignola avrebbe sottratto illecitamente dai conti di una procedura.

La sentenza della Corte dei conti (presidente facente funzione Daddabbo, relatore Laino) ha ridimensionato, e di molto, la pretesa economica della procura contabile, che con il viceprocuratore Pierpaolo Grasso (oggi trasferito nelle Marche e sostituito dal collega Carlo Picuno nell’aprile scorso chiese e ottenne il sequestro conservativo dei beni di Vignola (29 appartamenti sparsi tra Bari, Vietri di Potenza, Conegliano e San Vito di Cadore, oltre a vari conti correnti) per un valore pari a 3,7 milioni di euro. In sede di convalida, infatti, il sequestro fu circoscritto a 281mila euro, perché nel frattempo il notissimo professionista barese aveva proceduto a restituire buona parte dell’ammanco dai conti del fallimento, inizialmente quantificato in circa 1,5 milioni di euro e poi progresivamente ridotto a 146mila euro: per quest’ultima somma, peraltro, la stessa curatela ha nel frattempo eseguito un pignoramento sui beni di Vignola. I giudici contabili hanno dunque preso atto della «già avvenuta precostituzione di un titolo giudiziale idoneo a ristorare il danno» (il pignoramento dei 146mila euro), e hanno provveduto a quantificare il danno d’immagine prodotto dal «disdicevole episodio», comunque limitato per via «dell’assenza di un pubblico dibattimento penale».

Dopo l’arresto cautelare patito nel 2011, nel 2015 Marco Vignola patteggiò una condanna poi divenuta definitiva a due anni e quattro mesi (di cui due anni coperti da indulto) per peculato, truffa aggravata, falso ideologico e per vari reati tributari. Questa vicenda, comunque, non si è ancora conclusa del tutto: Gaetano Vignola, padre di Marco, è ancora a processo davanti al Tribunale di Bari. Anche lui ha provveduto a restituire parte delle somme illecitamente prelevate dai conti dei fallimenti che gestiva. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie