Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 16:12

NEWS DALLA SEZIONE

La commessa da 187 milioni
Lavanolo, rischio camorra dietro la ditta che voleva il maxi appalto in Puglia

Lavanolo, rischio camorra dietro la ditta che voleva il maxi appalto in Puglia

 
Serie B
Il Foggia ha scelto: via Grassadonia

Il Foggia ha scelto: via Grassadonia

 
Il siderurgico
Borracino: «La Regione con Mittal se decide di decarbonizzare»

Emiliano: «La Regione con Mittal se decide di decarbonizzare»

 
Il rimborso
Da Milano a Bari con cinque ore di ritardo: Ryanair risarcirà 9 passeggeri

Da Milano a Bari con cinque ore di ritardo: Ryanair risarcirà 9 passeggeri

 
Nella filiale Banca di Puglia e Basilicata
Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

 
La mobilitazione
Puglia, prosegue la protesta degli agricoltori con i «gilet arancioni»

Puglia, prosegue la protesta degli agricoltori con i «gilet arancioni»

 
SERIE D
Bari-Troina: segui la diretta

Bari-Troina: segui la diretta

 
Il gesto estremo
Bari, uomo minaccia di buttarsi giù dal palazzo dell'Acquedotto

Bari, uomo minaccia di buttarsi giù dal palazzo dell'Acquedotto

 
L'ok della giunta
Puglia, è pronta la manovra altri 15 milioni alle Bonifiche

Puglia, è pronta la manovra altri 15 milioni alle Bonifiche

 
Il candidato
Pd, Boccia deposita per primo la sua candidatura al congresso

Pd, Boccia deposita per primo la sua candidatura al congresso

 
Sequestrate 48 piante
Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

 

Arrestato un giovane

Pulsano, dopo lite picchia due fratelli e a uno gli frattura il cranio

Un 26enne (in cella) ha aggredito lo zio per futili motivi poi ha inseguito e spaccato un bastone in testa al fratello dell'uomo. Ha reagito anche ai Cc

carabinieri

Ha minacciato di morte lo zio, avrebbe esploso un colpo di pistola contro la sua abitazione e avrebbe aggredito l'uomo e suo fratello colpendo quest'ultimo anche con un bastone fratturandogli il cranio. I Carabinieri della Stazione di Pulsano (Ta) hanno arrestato nella flagranza dei reati di lesioni personali aggravate, minaccia aggravata, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale un 26enne, incensurato, di Faggiano (Ta).

L’uomo, dopo un litigio per futili motivi, aggrediva e  successivamente minacciava di morte dapprima lo zio 55enne, nei cui confronti tra l’altro avrebbe esploso un colpo di arma da fuoco all’indirizzo dell’abitazione e successivamente il fratello di quest’ultimo, un 56enne, sempre di Faggiano che, intercettato dal 26enne nei pressi del cimitero, mentre viaggiavano a bordo delle rispettive autovetture, dapprima lo speronava e dopo averlo costretto a fermarsi, lo colpiva alla testa con un bastone procurandogli lesioni personali (l'uomo ha riportato una frattura cranica)

I militari della Stazione di Pulsano, intercettavano il 26enne nei pressi della propria abitazione mentre rincasava a bordo della sua auto. Fermato e sottoposto ad una perquisizione personale e veicolare, finalizzata alla ricerca di armi, i Carabinieri rinvenivano un bastone in legno, della lunghezza di circa 120 cm, spezzato in due parti, che veniva sequestrato in quanto ritenuto essere quello utilizzato per l’aggressione.

L’uomo, condotto in caserma, dove si rendeva altresì responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, veniva arrestato e, espletate le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, accompagnati presso il carcere di Taranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400