Mercoledì 10 Agosto 2022 | 13:12

In Puglia e Basilicata

L'annuncio

Sicurezza a Bari, Sasso: «In città ci sono 30 carabinieri in più»

Puglia, Salvini fa «shopping» di amministratori in Puglia

Il deputato barese della Lega: «L'importanza che dà Salvini alla città è sotto occhi di tutti»

19 Novembre 2018

Redazione online

BARI - Trenta Carabinieri in più per la città di Bari sono in servizio dalla scorsa settimana. Lo ha annunciato oggi il deputato barese della Lega, Rossano Sasso, dopo un incontro con il prefetto di Bari Marilisa Magno. "Oggi c'è una buona notizia per Bari e per tutti cittadini baresi», ha detto Sasso sottolineando che «grazie a Matteo Salvini e alla Lega ci sono 30 carabinieri in più soltanto per la città di Bari».

«Abbiamo avuto informazione che questi 30 carabinieri - ha aggiunto - sono tutti appena usciti dei corsi, quindi sono carabinieri giovani. Dalle parole stiamo passando ai fatti: dopo l'invio di più poliziotti nel mese di settembre che hanno già dato un primo risultato - ha rilevato - con un indice di delittuosità e un numero di reati, soprattutto nel quartiere Libertà, che sono già sensibilmente calati, la notizia importante è che ci sono 30 carabiniere in più. L’importanza che Matteo Salvini sta dando a Bari è sotto gli occhi di tutti».
Li ha definiti invece «30 angeli custodi», Fabio Romito, consigliere comunale della Lega e candidato sindaco di Bari, i nuovi carabinieri in servizio nel capoluogo pugliese, «che potranno garantire sicurezza alla città di Bari - ha sottolineato - e dare un messaggio forte e chiaro a tutti quelli che qui credono di poter delinquere e fare quello che fino ad oggi hanno fatto indisturbati». «La musica - ha evidenziato - sta cambiando».

«È stata garantita - ha spiegato il consigliere comunale della Lega, Michele Picaro - la possibilità di riattivare il servizio del carabiniere di prossimità: avremo la possibilità di percepire direttamente la sicurezza con la presenza costante di questi carabinieri nelle piazze e nei giardini fino ad oggi abbandonati».

E sulle elezioni aggiunge: «Con i Cinque Stelle abbiamo uno splendido contratto di governo e stiamo risollevando le sorti della nostra patria, ma sugli enti locali siamo liberi di percorrere percorsi diversi. Non è detto che non possano coincidere su iniziative comuni o su battaglie comuni. Ma loro avranno il loro candidato e la Lega avrà il proprio candidato».
Parlando di elezioni, Sasso ha evidenziato che «mentre il centrosinistra o i cosiddetti civici si accordano per cercare di trovare un’alternativa ma soltanto sulle poltrone, la parte buona del centrodestra e noi della Lega siamo sul territorio per cercare di risolvere i problemi della gente». «L'invito e l’auspicio è che tutte le componenti del centrodestra - ha rilevato - arrivino subito ad una soluzione, cioè a quella delle primarie per cercare di trovare il candidato sindaco migliore. Non c'è più tempo da perdere perché gli altri si stanno organizzando con clientele e occupazioni di poltrone». «Il centrosinistra - ha concluso - è alla frutta, è disperato se ricorre a questi mezzi, se cerca di pescare nel bacino del centrodestra, ma sappia che sta pescando solo qualche personaggio che ormai non ha più un voto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725