Mercoledì 19 Settembre 2018 | 18:56

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Consiglio regionale della Puglia

Aborto, respinta proposta per piena attuazione

L'iniziativa di Sinistra Italiana bocciata dai consiglieri dei gruppi del centrosinistra (Pd e liste civiche), del centrodestra (Fi, Dit, FdI, Lega) e dal Movimento 5 Stelle

Consiglio Regionale della Puglia in Via Giuseppe Capruzzi, 204, 70123 Bari, Italia

Consiglio Regionale della Puglia a Bari

BARI - Nel 40esimo anniversario della legge Basaglia sull'interruzione volontaria della gravidanza, il Consiglio regionale della Puglia ha respinto la proposta per la concreta attuazione in Puglia della legge n.194 del 1978. La proposta di legge è stata presentata da Sinistra Italiana ed è stata bocciata dai consiglieri dei gruppi del centrosinistra (Pd e liste civiche), del centrodestra (Fi, Dit, FdI, Lega) e dal Movimento 5 Stelle che hanno sollevato questioni di incostituzionalità, di inutilità e di obiettivi diversi da perseguire (come il contrasto alla denatalità). Assente al momento del voto il presidente della Regione Puglia ed assessore regionale alla sanità, Michele Emiliano.

La proposta di legge era diretta ad affrontare la difficoltà con cui si procede alle interruzioni volontarie di gravidanza in Puglia, provando a fornire una risposta con iniziative di carattere organizzativo che consentano alle Asl di garantire una dotazione necessaria di figure professionali disponibili a praticare l’Ivg, tramite anche l’attivazione della mobilità e di convenzioni. Per il proponente Mino Borraccino (Si) la bocciatura ha portato ad una «grande occasione persa per la Puglia». «E' stato il partito trasversale degli anti-abortisti che gioca sulla vita delle donne e alimenta il business degli aborti a pagamento a voler sventolare una bandiera ideologica, rinunciando - ha sostenuto Borraccino - a confrontarsi effettivamente sul merito di una questione così delicata».

I gruppi consiliari di maggioranza ed opposizione hanno motivato la contrarietà alla proposta di Sinistra Italiana sulla concreta attuazione in Puglia della legge Basaglia evidenziando alcuni punti critici della Pdl. "Sulle ivg non ci sono i problemi posti da Borraccino ed anzi - ha spiegato il capogruppo di Forza Italia, Nino Marmo - siamo tra le prime Regioni in Italia per numero di interruzioni di gravidanza e siamo maglia nera per tasso di natalità». «Questa è una legge inutile che chiede - hanno sottolineato i cinquestelle - di far rispettare un’altra legge già esistente. Qui non è in discussione il diritto all’aborto ed è questo che bisogna chiarire a tutti». «La proposta oltre a presentare evidenti profili di incostituzionalità va - a giudizio del consigliere di Alternativa Popolare, Giannicola De Leonardis - nella direzione esattamente opposta rispetto alla necessità di affrontare il tema della denatalità sempre più marcata».

«Abbiamo detto 'nò perché la proposta - ha sostenuto il capogruppo di Direzione Italia, Ignazio Zullo - ci appare palesemente anticostituzionale e perché vorremmo approvare leggi a favore della natalità». «E' necessario che la Regione si attivi - ha aggiunto il consigliere di Fratelli d’Italia, Erio Congedo - per garantire la sua piena applicazione soprattutto nella parte relativa alla prevenzione e al sostegno alla maternità». «Votando 'nò - ha chiarito il consigliere del Pd, Fabiano Amati - non intendiamo mettere in discussione la 194, le battaglie, i movimenti delle donne. Semplicemente non intendiamo tenere in piedi quello che in realtà sembra un espediente per dire ben altro». «Parliamo di legge 194 concentrandoci - ha concluso il capogruppo de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino - sulla prevenzione, sull'educazione sessuale, sulla rete dei consultori, su scuole e famiglie».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Fiera del Levante, scoperti dalla Guardia di Finanza 120 bagarini

Fiera del Levante, scoperti dalla Guardia di Finanza 120 bagarini

 
Disoccupazione giovanile, Puglia tra le regioni con più Neet in Europa

Disoccupazione giovanile, Puglia tra le regioni con più Neet in Europa

 
«Mettetevi in malattia», bufera alla Asl Bari

«Mettetevi in malattia», bufera alla Asl Bari
Ascolta il messaggio audio 

 
Consorzio nazionale ovicoltori: «La Xylella è come un terremoto»

Consorzio nazionale olivicoltori: «La Xylella è come un terremoto»

 
Università, a Lecce gli Stati Generali del Diritto allo Studio

Università, a Lecce gli Stati Generali del Diritto allo Studio

 
Palagiustizia, ok alla proposta del Ministero sulla nuova sede

Palagiustizia, ok alla proposta del Ministero sulla nuova sede

 
Incidente stradale sull' A14: morti due pugliesi, ferite altre due persone

Incidente stradale: morti due pugliesi, ferite altre due persone

 
Cosenza rialza subito il Lecce: «Questo è un gruppo importante»

Cosenza rialza subito il Lecce: «Questo è un gruppo importante»

 

GDM.TV

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 
Bari, il raduno dei bikers:moto, birra e tanta musica IL VIDEO

Bari, il raduno dei bikers: moto,
birra e tanta musica fino a sera

 
Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

 
Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino»

Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino» VD

 

PHOTONEWS