Sabato 23 Marzo 2019 | 19:45

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Tavolo c.sinistra Bari, Stefàno: «Sforzo vano se si punta a autocandidatura»Lacarra replica: «Faccia pace con se stesso»

Tavolo c.sinistra Bari, Stefàno: «Sforzo vano se si punta a autocandidatura»
Lacarra replica: «Faccia pace con se stesso»

 
A Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
Nel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
La parodia su Youtube
Taranto, addio ad Annapia diventata famosa con la frase «Quanda mineral»

Taranto, addio ad Annapia diventata famosa con la frase «Quanda mineral»

 
Un 72enne
Carapelle, voleva farsi saltare in aria e uccidere tutti i condomini: arrestato

Carapelle, voleva farsi saltare in aria e uccidere tutti i condomini: arrestato

 
I fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
Fermati da cc e polizia
Rubano borsello al centro commerciale e prelevano al bancomat: arrestati in 2 a Foggia

Rubano borsello al centro commerciale e prelevano al bancomat: arrestati in 2 a Foggia

 
Serie D
Scontri dopo Fasano-Altamura: denunce e Daspo per 11 ultras

Scontri dopo Fasano-Altamura: denunce e Daspo per 11 ultras

 
Tragedia sfiorata
Bus in fiamme, vicepresidente Consiglio Regionale Puglia propone onorificenza carabiniere barese

Bus in fiamme, vicepresidente Puglia propone onorificenza carabiniere barese

 
A san Cataldo (Le)
Bombe della Seconda Guerra Mondiale trovate su spiaggia in Salento: distrutte

Bombe della Seconda Guerra Mondiale trovate su spiaggia in Salento: distrutte

 
Al confine con San Donaci
Campi S.na, cade in un pozzo di 4 metri, 64enne salvato dopo ore dai pompieri

Campi S.na, cade in un pozzo di 4 metri, 64enne salvato dopo ore dai pompieri

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
HomeA Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

femminicidio annunciato

«Oltre 13 milioni per
la morte di Anna Rosa
Forze di polizia colpevoli»

In una telefonata ai Carabinieri solo due ore prima di essere uccisa si sente una voce in sottofondo che dice: “Dille di non chiamare più..”

Anna Rosa Fontana

Anna Rosa Fontana

POTENZA - Un risarcimento di 13,2 milioni di euro, forse uno dei maggiori richiesti allo Stato, in particolare ai ministeri dell’Interno e della Difesa: la richiesta è contenuta nella citazione presentata dagli avvocati della famiglia Fontana, in relazione all’omicidio di Anna Rosa Fontana - uccisa a 38 anni il 7 dicembre 2010 a Matera dall’ex convivente, Paolo Chieco - per la presunta responsabilità omissiva delle forze dell’ordine, che quella sera, secondo i legali, non sarebbero intervenute per difenderla, nonostante le molte telefonate di aiuto e un’ordinanza che vietava a Chieco di avvicinarsi a meno di 300 metri.

Nel 2012 l’uomo è stato condannato in appello a 30 anni di carcere per l’omicidio: nel 2005 ci fu anche una prima condanna a otto anni e quattro mesi per aver tentato di uccidere Anna Rosa Fontana, facendola finire in coma. Pochi mesi prima dell’omicidio era anche stato poi denunciato e condannato per stalking, ma questo, e l’ordinanza restrittiva, non ne impedirono la furia omicida, la sera del 7 dicembre 2010: dopo aver visto Anna Rosa con un altro uomo, Chieco la colpì più volte con un coltello (con una lama di 40 centimetri, davanti alla sua abitazione).

Nei fascicoli delle indagini, l’avvocato della famiglia Fontana, Maria Pistone, ha poi ritrovato alcune telefonate fatte tra le ore 17 e le ore 18 del 7 dicembre 2010 dalla donna alla Polizia e ai Carabinieri poco prima dell’omicidio (avvenuto due ore dopo) in cui chiedeva aiuto spiegando di essere seguita da Chieco. Secondo quanto emerso, la Polizia le avrebbe detto di rivolgersi per competenza ai Carabinieri (in relazione al luogo dal cui chiamava), mentre questi ultimi, contattati due volte, le avrebbero chiesto di recarsi in caserma, altrimenti dovevano cogliere in flagranza l’uomo.

«In quelle telefonate - racconta l’avvocato Maria Pistone in rappresentanza della famiglia Fontana - si sente la voce di Anna Rosa preoccupata che chiede aiuto, dice di essere stata seguita prima e di essere stata chiamata poi da Chieco, ma la Polizia risponde che non è di sua competenza e vanno chiamati i carabinieri. Questi ultimi, la prima volta le chiedono di avvicinarsi alla caserma e dicono di aver bisogno di cogliere l’uomo in flagranza. Poi nella seconda telefonata durante il colloquio di Anna Rosa con un carabiniere si sente una voce in sottofondo che dice: “Dille di non chiamare più..”». 

Secondo l’avvocato si tratterebbe quindi di un comportamento omissivo: un intervento delle forze dell’ordine avrebbe potuto evitare l’omicidio. Oggi, a Potenza, si è svolta l’udienza del processo civile, a cui ha partecipato anche la madre di Anna Rosa Fontana, Camilla Schiuma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400