Sabato 20 Ottobre 2018 | 14:46

NEWS DALLA SEZIONE

A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più visti della sezione

i più letti

Lo stadio

Foggia, va in onda
Zaccheria formato Sky

Illuminazione potenziata per le telecamere. Il Comune: capienza salità a 17.368

Foggia, va in ondaZaccheria formato Sky

Quello che gli spettatori foggiani vedranno questa sera sarà uno stadio Zaccheria diverso, illuminato da una luce più intensa dovuta alle esigenze televisive dell’esclusivista Sky, titolare dei diritti della serie B, che ha chiesto di apportare alcune migliorie agli impianti e Foggia da neopromossa è tra le ultime a doversi adeguare. La città si affaccia certo non per la prima volta nel circus della tv a pagamento dopo averla in un certo senso inaugurata il 29 agosto del 1993 con la diretta in esclusiva dell’allora Telepiù della partita Lazio-Foggia (0-0), prima partita del campionato di serie A stagione 1993-94. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia anche se Giovannino Stroppa c’era allora in campo e c’è ovviamente anche oggi. I diritti televisivi dettano legge nei conti delle società professionistiche anche in serie B (il Foggia quest’anno potrebbe staccare un assegno di 1 milione di euro). Anche la scenografia montata intorno a una partita è senza dubbio imponente, variopinta, colorata dai nomi della miriade di sponsor proprio come si conviene ai grandi eventi sportivi. Ieri Stroppa in conferenza stampa troneggiava da un podio monumentale, circondato da un’impalcatura di cartelli: effetto scenico garantito.

Così anche il vecchio, caro, “Pino Zaccheria" sta subendo gradualmente la stessa trasformazione cominciata, per la verità, già lo scorso campionato con i tabelloni pubblicitari intercambiati in simultanea dai rulli elettronici. Quest’anno l’effetto sarà ancor più suggestivo innanzitutto perchè lo stadio ha finalmente recuperato i posti nei settori inferiori delle curve e della tribuna Est, rimasti a lungo vuoti a causa delle vetrate opacizzate che non venivano sostituite. I lavori appena terminati riconsegneranno uno stadio con 14.530 posti a sedere, tappa intermedia verso il tetto dei 17mila promesso dal Comune. «Sono state sostituite le vetrate che circondano il terreno di gioco - il resoconto fornito ieri da Palazzo di città - potenziato il sistema di illuminazione, sostituiti i seggiolini nei settori inferiori, posizionati i nuovi altoparlanti. Con il montaggio di ulteriori cancelli per il prefiltraggio e l’allargamento della capienza della Curva Nord “Franco Mancini” la capienza massima dello stadio “Pino Zaccheria” sarà portata a 17.368 spettatori».

Il sindaco, Franco Landella, si è «complimentato - recita una nota - con l’assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Bove, che quotidianamente si è recato allo stadio per seguire i lavori» e con il «il direttore dei lavori, i tecnici dell’Amministrazione comunale e con le ditte che hanno realizzato in tempi brevissimi (circa un mese: ndr) le opere necessarie allo “Zaccheria” per consentire al Foggia Calcio di poter giocare regolarmente le gare casalinghe». Tra l’altro, particolare non secondario, le ditte che hanno sostituito i vetri di delimitazione dagli spalti hanno dovuto lavorare in condizioni molto particolari avendo ricevuto la raccomandazione dal Foggia calcio di preservare il manto erboso evitando anche solo di poggiare gli attrezzi da lavoro. Una consegna rispettata, il prato a una prima vista non presenta segni o tracce di alcun tipo che si riferissero ai lavori appena effettuati. [m.lev.]   (foto Foggia Calcio)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400