Lunedì 08 Agosto 2022 | 13:28

In Puglia e Basilicata

SANITA' E CULTURA

«Fiori Blu», il premio letterario che nasce all'ospedale di Foggia

«Fiori Blu», il premio letterario che nasce all'ospedale di Foggia

La donazione dei volumi del premio «Fiori Blu» all'ospedale di Foggia

Donati dall’associazione omonima alla biblioteca «Lory Marchese» del Policlinico i 14 volumi della terza edizione: «Un valore aggiunto per le cure»

28 Giugno 2022

Redazione online

La letteratura entra in ospedale. Sono stati donati dall’associazione «I fiori blu» alla biblioteca «Lory Marchese» del policlinico di Foggia i 14 volumi candidati e i finalisti della terza edizione 2022 del premio letterario nazionale, destinati al prestito ai pazienti e al personale dell'ospedale universitario. Sono romanzi e saggi per tutti i gusti, selezionati da una giuria di alto livello, presieduta dal giornalista e storico Paolo Mieli, dalla politica alla storia, dal tema delle donne e della mafia fino a quello dell’amore passionale e dell’amicizia.

Alla cerimonia di consegna, tenutasi presso la direzione generale, ha partecipato la dirigente della SSD Affari Generali e Tutela della Privacy dott.ssa Laura Silvestris che ha ringraziato l’associazione «I fiori blu» a nome di tutta la direzione, sottolineando il «valore aggiunto che rappresentano queste iniziative nel percorso di miglioramento dell’assistenza ospedaliera e di di umanizzazione delle cure». Sono stati presenti alla cerimonia la presidente e direttrice artistica del Premio Letterario Alessandra Benvenuto, che ha evidenziato come la lettura possa essere un conforto per la testa e per il cuore soprattutto per sconfiggere ansie e tristezza durante le cure, la vice presidente de «I fiori blu» Isabella Trulli e Sarah Calabrese per la biblioteca «Lory Marchese».

Il Premio Letterario Nazionale «I fiori blu» nasce a Foggia da un progetto ideato dall’Associazione omonima di promozione sociale nata nel 2019 grazie alla collaborazione di professionisti operanti nella scuola, nell’università, nell’arte, nel giornalismo, nella ricerca e nel sociale. Il nome «I fiori blu» riprende il titolo del libro dell’autore francese Raymond Queneau e rappresenta quanto di buono può fiorire grazie ad un contagioso desiderio di rinascita. Partner istituzionali del Premio Nazionale, sostenuto dalle Regione Puglia, sono l’Università di Foggia, la Fondazione Monti Uniti e l’Ufficio Scolastico Territoriale.

Tutti possono votare sul sito ufficiale www.premioifioriblu.com fino al 28 luglio la propria doppia preferenza (un saggio e un romanzo) per poter poi conoscere i vincitori durante il gran finale previsto per il 15 settembre, che sarà condotta da Neri Marcorè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725