Domenica 26 Giugno 2022 | 16:15

In Puglia e Basilicata

La storia

Migranti: Unhcr premia un'azienda di Foggia che dà lavoro a rifugiati

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

La «Princes industrie alimentari» gestisce uno stabilimento di trasformazione del pomodoro

15 Giugno 2022

Redazione online

FOGGIA - Offrire un’opportunità di lavoro favorendo l’integrazione sociale dei rifugiati: è uno degli elementi che ha caratterizzato il progetto «Lavoro senza frontiere» promosso alla «Princes industrie alimentari» (Pia), società di Foggia che ha ricevuto il riconoscimento «Welcome - working for refugee integration» da parte de l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati (Unhcr).

La cerimonia si è svolta in Campidoglio, a Roma, alla presenza del Ministro del Lavoro Andrea Orlando. La «Princes industrie alimentari» gestisce a Foggia il più grande stabilimento in Europa per la trasformazione del pomodoro. Ha ritirato il riconoscimento Gianmarco Laviola, amministratore delegato di Pia, alla presenza anche di Louis Amakonze Eze, uno dei beneficiari del progetto «Lavoro senza frontiere», nato nel 2018 per offrire un’opportunità di lavoro e integrazione sociale a coloro che sono a rischio sfruttamento nella filiera del pomodoro.

Avviato con l’inserimento di quattro migranti nigeriani, il progetto ha impiegato nove lavoratori in diversi ambiti produttivi (mensa, reparto agronomico, etichettaggio, pelatura e movimentazione in area esterna) dopo un periodo di formazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725