Giovedì 22 Aprile 2021 | 18:43

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
Il caso
Bus perde due ruote mentre viaggia a Foggia, l'Ataf: «È un sabotaggio»

Bus perde due ruote mentre viaggia a Foggia, l'Ataf: «È un sabotaggio»

 
La riqualificazione
Foggia, ecco la nuova Chirurgia Senologica al Riuniti: mammografo 3D per evitare diagnosi dubbie

Foggia, ecco la nuova Chirurgia Senologica al Riuniti: mammografo 3D per evitare diagnosi dubbie

 
il provvedimento
Foggia, violentò una ragazza in Germania: arrestato 25enne senegalese

Foggia, violentò una ragazza in Germania: arrestato 25enne senegalese

 
L'emergenza
Controlli anti assembramento nel Foggiano: multati 29 giovani

Controlli anti assembramento nel Foggiano: multati 29 giovani

 
Nel foggiano
San Marco la Catola, 90enne trovata morta in casa: c'è un sospettato

San Marco la Catola, 90enne trovata morta in casa: fermato 29enne, uccisa per 200 euro

 
tragedia sfiorata
Foggia, scontro tra auto su viale Ofanto: una donna ferita

Foggia, scontro tra auto su viale Ofanto: una donna ferita

 
Il gesto
Foggia, torta di buon compleanno per Roberto nel reparto Covid del Policlinico «Riuniti»

Foggia, torta di buon compleanno per Roberto nel reparto Covid del Policlinico «Riuniti»

 
nel foggiano
Carapelle, rapinarono farmacia armati di coltello: arrestati in due

Carapelle, rapinarono farmacia armati di coltello: arrestati in due

 
Il caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariFormazione
Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
LecceCovid
Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

Indagini Gdf

Foggia, si faceva rimborsare spese mai sostenute: arrestata amministratrice giudiziaria

Il pubblico ufficiale era stato incaricato di amministrare una società di San Severo sottoposta a sequestro preventivo in virtù di una misura di prevenzione patrimoniale antimafia

Guardia di Finanza

SAN SEVERO - I finanzieri del Comando Provinciale di Foggia hanno eseguito ieri un’ordinanza applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari nei confronti di una professionista foggiana, in ordine alla sua nomina di amministratrice giudiziaria di una società di San Severo sottoposta a sequestro preventivo in virtù di una misura di prevenzione patrimoniale antimafia.

Il provvedimento del Gip è giunto all’esito di un’articolata attività di indagine che ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza in ordine a più illeciti penalmente rilevanti che sarebbero stati commessi dalla professionista nella sua qualità di pubblico ufficiale, meglio, di amministratrice giudiziaria, attraverso artifici contabili reiterati, “frutto di deliberata pianificazione“.

Le diffuse irregolarità riguarderebbero le annotazioni nella contabilità della gestione giudiziale, ai fini del rimborso (ottenuto), di spese per visite ispettive in azienda mai sostenute; la contabilizzazione di uscite di cassa, pagamenti in contanti, a fronte di transazioni commerciali mai avvenute; l’aver consapevolmente occultato proventi, e la loro registrazione, derivanti da rapporti commerciali dell’azienda avuta in custodia dal Tribunale.

La misura cautelare si è resa necessaria anche per il concreto pericolo della commissione di delitti della stessa specie visto che la professionista, alla data della richiesta cautelare, risultava ricoprire il medesimo incarico di amministratore giudiziario in altre procedure pendenti presso il medesimo Tribunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie