Martedì 22 Settembre 2020 | 14:03

NEWS DALLA SEZIONE

«Alto Impatto»
Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

 
La curiosità
Regionali, Emiliano vince in 2 comuni Foggiani di Conte: Fitto si impone solo a Candela

Regionali, Emiliano vince in 2 comuni Foggiani di Conte: Fitto si impone solo a Candela

 
Il caso
Elezioni, a Lesina c'è un solo candidato sindaco ma manca il quorum

Elezioni, a Lesina c'è un solo candidato sindaco ma manca il quorum

 
la denuncia
Cerignola, roghi notturni e cattivo odore: proteste dai rioni per l'inquinamento

Cerignola, roghi notturni e cattivo odore: proteste dai rioni per l'inquinamento

 
Il colpo
Foggia, titolare bar ferito durante rapina: condizioni stabili

Foggia, titolare bar ferito durante rapina: condizioni stabili

 
Elezioni 2020
Foggia, rubano pistola nel seggio a finanziere dopo averlo narcotizzato

Foggia, rubano pistola nel seggio a finanziere dopo averlo narcotizzato
Sigilli integri nelle sezioni

 
Il ritorno del contagio
Coronavirus in Puglia, adesso preoccupa un centro disabili a Foggia

Coronavirus in Puglia, adesso preoccupa un centro disabili a Foggia

 
La sentenza
Foggia casa a luci rosse : 8 condanne tra proprietari ed i "gestori"

Foggia casa a luci rosse : 8 condanne tra proprietari e «gestori»

 
dalla polizia
Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio serie C
Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggia«Alto Impatto»
Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

Cerignola, droga e munizioni nei nascondigli della mala: vasta operazione della Ps

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

 
Barila sentenza
Spaccio a Modugno, condanne per pusher e donne custodi droga: inflitte pene fino a 18 mesi

Spaccio a Modugno, condanne per pusher e donne custodi droga: inflitte pene fino a 18 mesi

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
Potenzadati regionali
Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 
Materamaltrattamenti in famiglia
Matera, picchia la moglie e le distrugge il telefonino: arrestato 45enne violento

Matera, picchia la moglie e le distrugge il telefonino: arrestato 45enne violento

 
Tarantomobilitazione
Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: blocco merci e presidio davanti portineria

Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: blocco merci e presidio davanti portineria
Prefetto convoca sindacati

 

i più letti

LA PROTESTA

Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

La protesta dei 410 dipendenti in via Lucera: «Ci obbligano ad andar via, in queste condizioni impossibile lavorare in un clima sereno»

Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

Contratti da rinnovare ma «non in termini peggiorativi», è stato di agitazione del personale foggiano di Universo Salute – Opera Don Uva. Sott’accusa il «cambio unilaterale - denunciano in una nota le segreterie territoriali di Foggia di Cgil Fp, Cisl Fp, Fials, Fsi, Usb, Ugl, Usppi - del contratto collettivo nazionale di categoria Aris/Aiop Case di cura, scaduto da ben quattordici anni, con quello Aiop Rsa riferito anche all’Istituto Ortofrenico. Un cambio peggiorativo - dicono i sindacati - dal punto di vista economico, perchè prevede superminimi che saranno assorbiti dai successivi aumenti retributivi derivanti dal rinnovo del contratto collettivo e/o dalla variazione di livello di inquadramento. Ma è peggiorativo anche dal punto di vista dei diritti e sul piano contributivo ai fini pensionistici».

A Foggia i 410 dipendenti di comparto tra infermieri, operatori socio-sanitari, fisioterapisti, educatori, logopedisti, assistenti sociali si sono riuniti martedì in assemblea mentre i sindacati sono stati ricevuti ieri dal prefetto di Barletta il quale tuttavia ha chiamato in causa il ministero trattandosi di due regioni coinvolte (anche la Basilicata con la sede di Potenza). Una vertenza difficile, i sindacati puntano il dito sul presunto depauperamento di risorse all’interno della storica struttura in via Lucera: «Da tempo stiamo cercando di dialogare con la proprietà - sottolineano in una nota - per trattenere i migliori talenti in azienda tramite un welfare, solo preannunciato e mai avvenuto, per evitare che nel giro di pochi anni il personale sia composto solo da neolaureati e da dipendenti prossimi al pensionamento. Forse il punto di partenza potrebbe essere, non il cambio di Ccnl ai dipendenti, ma la diminuzione del numero di consulenti e dirigenti, triplicati dal momento dell’acquisto della struttura ad oggi, non certo un cambio peggiorativo di contratto per quel personale che lavora duramente in corsia da tanti anni e che nella sua storia ha già subito troppo».

«I grandi imprenditori in Italia e nel mondo - aggiungono le sigle - invece di decurtare stipendi e diritti, remano in direzione opposta alle scelte finora adottate dal Gruppo Telesforo erogando benefit per i dipendenti. Con l’espressione “welfare aziendale”, oggi sempre più utilizzata, si va ad identificare un ampio ventaglio di servizi e di benefit, di misure e di iniziative, che l’azienda promuove per creare e diffondere benessere sul luogo di lavoro e per migliorare il clima aziendale, cosicché i dipendenti tutti possano produrre risultati migliori ed aumentare la loro efficienza».

L’azienda a sua volta giustifica la svolta con i «mancati introiti», tesi respinta dai sindacati: «La Regione Puglia quest'anno con propria delibera ha riconosciuto ad Universo Salute la riclassificazione di gran parte dei pazienti dell'ex istituto ortofrenico con maggiorazione delle rette di degenza. Come si può parlare di mancati introiti? È in atto da circa 2 anni un vero e proprio esodo di personale verso altre strutture, che ha visto infermieri, fisioterapisti e medici con contratti a tempo indeterminato licenziarsi per accettare incarichi provvisori in altre strutture e la stessa cosa avverrà a brevissimo per circa 30 Oss».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie