Venerdì 07 Agosto 2020 | 17:59

NEWS DALLA SEZIONE

OCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
viabilità
Tir in fiamme sulla A14: lunghe code tra Foggia e San Severo

Tir in fiamme sulla A14: lunghe code tra Foggia e San Severo

 
LA PROTESTA
Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

 
LA POLEMICA
Manfredonia, senologia aperta e subito chiusa: è polemica

Manfredonia, senologia aperta e subito chiusa: è polemica

 
L'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
Eroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
IL CASO
Foggia, gli zoo domestici diventano «esotici»

Foggia, gli zoo domestici diventano...«esotici»

 
l'iniziativa
Foggia, un video con il personale del Policlinico per ricordare il lavoro durante il picco del Covid

Foggia, un video con il personale del Policlinico per ricordare il lavoro durante il picco del Covid

 
caporalato
Foggia, sanatoria solo per le badanti: tutto inutile nelle campagne

Foggia, sanatoria solo per le badanti: tutto inutile nelle campagne

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel centro storico
Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

 
Potenzala denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 
Barimaltrattamenti in famiglia
Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne violento

Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne

 
Leccegiornalismo
Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

 
Batl'evento
Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

VIOLENZA

Foggia, lui la lascia, e lei, stalker, gli fa perdere il lavoro

Lui si era trasferito dalla madre. Il gip ha imposto alla trentenne incensurata di stare ad almeno 200 metri di distanza dall’ex convivente

Foggia, stalker al femminile gli fa perdere il lavoro

«Ti sfo facendo preparare un paliatone»; «cammina altrimenti ti butto fuoco a te e alla macchina». A parlare così sarebbe stata una trentenne incensurata foggiana che non aveva accettato la fine della relazione con il compagno che l’aveva lasciata andando a vivere dalla madre. La donna è indagata a piede libero per atti persecutori, cominciati lo scorso gennaio e proseguiti sino a giugno, a causa dei quali l’ex compagno avrebbe anche perso il posto di lavoro appena trovato. Il gip ha accolto la richiesta del pm e vietato alla donna di avvicinare l’ex, mantenendosi ad almeno 200 metri di distanza; ordinanza cautelare eseguita dalla sezione reati contro la persona della squadra mobile.

L’accusa poggia essenzialmente sulle dichiarazioni dell’ex compagno, ritenute attendibili da pm e gip perchè sarebbero riscontrate dalla testimonianza della madre di lui cui l’ex nuora avrebbe chiesto di cacciare di casa il figlio; dal racconto di un commerciante che doveva assumere l’uomo; da un altro parente cui la parte offesa chiese aiuto in occasione di un pedinamento.

Il pm dice che la donna ha agito «spinta da futili motivi di ossessione morbosa e rancore nei confronti dell’ex convivente dopo che questi era andato via di casa, ponendo fine alla loro relazione». La donna «non ha permesso all’ex compagno in maniera del tutto pretestuosa di vedere i due figli» scrive in una nota stampa la Questura. Lo stalking si sarebbe concretizzato nel pedinare l’ex avvertendolo di possibili conseguenze, come quando a gennaio scorso gli avrebbe detto: «ti sto facendo preparare un paliatone»; oppure a maggio quando avendolo visto in auto, l’avrebbe insultato dicendogli: «cammina, altrimenti ti butto fuoco a te e alla macchina».

Dopo aver lasciato la compagna, il foggiano è andato a vivere dalla madre che ha raccontato ai poliziotti di aver ricevuto una telefonata da un anonimo (che l’accusa individua nella stalker) che pretendeva che cacciasse di casa il figlio e accogliesse nell’abitazione l’ex nuora. Nella ricostruzione accusatoria degli atti persecutori ci sono poi due episodi accaduti nell’arco di 24 ore tra il 30 giugno e il primo luglio scorsi. Nella prima occasione la donna avrebbe raggiunto il negozio dove l’ex compagno stava effettuando il primo giorno di prova in vista di un’assunzione, avvertendolo che se non avesse firmato il passaggio di classe per l’assicurazione dell’auto, gli avrebbe fatto perdere il posto, come poi effettivamente successe; il giorno dopo la donna avrebbe inseguito in auto l’ex che si era rifugiato in una ditta dove lavora come guardia giurata un suo parente.

In questa vicenda - argomenta il gip condividendo con la Procura la qualificazione giuridica del reato - non ci si trova «semplicemente davanti a un senso di irritazione, insofferenza, fastidio; la situazione è degenerata in ansia e timore per la propria incolumità da parte della vittima, in quanto l’indagata non solo aveva dimostrato di aver perso il lume della ragione con la sua ossessione compulsiva, ma aveva esplicitamente minacciato la parte offesa, per cui da un personaggio del genere chiunque avrebbe potuto temere gesti impulsivi e vie di fatto». Da qui la firma del gip sull’ordinanza che impone alla presunta stalker di non avvicinare l’ex compagno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie