Venerdì 20 Settembre 2019 | 22:47

NEWS DALLA SEZIONE

Finanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
In via Bagnante
Foggia maxi rissa in centro con mazze e spranghe: sette arresti e due feriti

Foggia maxi rissa in centro con mazze e spranghe: sette arresti e due feriti

 
Preso da Polstrada
San Severo, furgone a zig zag su A/14, denunciato 55enne milanese: era ubriaco

San Severo, furgone a zig zag su A/14, denunciato 55enne: era ubriaco

 
nel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione, disposta tutela

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri. «Una ciofeca»

 
Lotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

Elezioni

Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

Super favorito il 44enne Pierpaolo Limone, in lizza anche Lorenzo Lo Muzio, 60 anni. Si vota il 2 luglio

Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

Foto Maizzi

TARANTO - Sono due i direttori di dipartimento che si sfideranno, il prossimo 2 luglio, per l'elezione alla carica di Rettore dell’Università degli Studi di Foggia per il sessennio 2019/2025. Da un lato Pierpaolo Limone, il superfavorito direttore del dipartimento di Studi umanistici, lettere, beni culturali e scienze della formazione, dall’altro Lorenzo Lo Muzio, direttore del dipartimento di Medicina clinica sperimentale. Il primo è sostenuto da Agostino Sevi, direttore del dipartimento di scienze agrarie, che proprio in mattinata ha annunciato il suo ritiro dalla competizione elettorale.

Ad avere diritto al voto sono 350 docenti e 42 studenti, più 325 amministrativi. Il 44enne Pierpaolo Limone, super favorito dopo il sostegno di Sevi con il quale ha stilato anche le linee programmatiche, in caso di elezione sarebbe il più giovane rettore d’Italia. «Vorrei una università semplice, più comprensibile per il territorio - ha dichiarato Limone -. L'università dovrebbe essere un bene pubblico. Occorre lavorare con il territorio e fare ricerche che abbiano un senso anche per la nostra realtà». «Bisogna - ha aggiunto - saper raccontare la scienza fuori dalle stanze dell’Ateneo. Vorrei puntare tantissimo sulla qualità dei servizi offerti agli studenti e su una ricerca di eccellenza».

Ha invece 60 anni il competitor Lo Muzio che per il prossimo sessennio punta tutto su: «Trasformare Foggia da città con una università a città universitaria. L'Ateneo - dice - deve diventare un promotore di sviluppo per tutto il territorio. Prevedo maggiore cooperazione tra l'Università degli Studi di Foggia e tutte le istituzioni presenti sul territorio». «Dobbiamo puntare molto - conclude - sullo scambio internazionale, non solo con la ricerca ma soprattutto creando dei corsi che possano attirare gli studenti in maniera stabile». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie