Domenica 26 Settembre 2021 | 10:40

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'aeroporto di Foggia

Gino Lisa, la settimana più lunga

Conto alla rovescia per i lavori. Emiliano: «Portiamo a compimento l’impegno della Regione per allungare la pista»

Gino Lisa, la settimana più lunga

FOGGIA - Comincia la settimana più lunga per il Gino Lisa, i tanto agognati lavori di allungamento della pista potrebbero essere autorizzati venerdì prossimo. La conferenza di servizi si riunirà infatti il 13 per l’ultimo atto, il decreto che rilascia la compatibilità urbanistica per l’allungamento pista a 2000 metri dovrebbe essere emesso quel giorno stesso o subito dopo (inizialmente la seduta era prevista per il 6 luglio, il decreto il 13).

Sarà un via libera in piena regola: da quel momento in poi Aeroporti di Puglia potrà dare l’incarico all’impresa per il progetto esecutivo, mentre per il cantiere bisognerà attendere il mese di ottobre stando alle anticipazioni del direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Franchini. L’ok formale alla pista è stato anticipato qualche giorno fa dalla giunta regionale con il parere paesaggistico: in pratica la Regione ribadisce al Provveditorato regionale alle Opere pubbliche «l’ininfluenza dell’intervento (la pista: ndr) sull’equilibrio idrogeomorfologico, sulle componenti eco-sistemiche e ambientali, nonché sul tratturello Foggia-Castelluccio. Il provvedimento - chiarisce una nota della Regione - richiama anche il parere positivo, trasmesso dieci giorni fa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia».

Si tratta di un parere già emesso dalla Regione nel 2014, in sede di prima valutazione della conferenza di servizi che fu poi archiviata. Oggi la Regione lo conferma apponendovi la firma dei nuovi protagonisti sulla scena. Non a caso il presidente Michele Emiliano ha voluto sottolineare l’impegno della sua giunta per il Gino Lisa: «Come ci eravamo impegnati a fare, l’Amministrazione regionale sta concentrando ogni sforzo per potenziare l’aeroporto di Foggia in modo da renderlo pienamente operativo nel sistema degli scali pugliesi. Da Bari a Roma fino a Bruxelles – ha proseguito Emiliano – la squadra degli assessori regionali e il management di Aeroporti di Puglia ha fatto convergere tutte le attenzioni per assestare ogni elemento utile all’obiettivo del prolungamento della pista di volo e della prospettiva futura dell’aeroporto foggiano». Il governatore definisce l’ok al nulla osta paesaggistico emesso dalla giunta regionale «la carta regina – sottolinea Emiliano – nel complesso sistema dei pareri autorizzativi che, appena quattro mesi fa, si era arenato davanti al Provveditorato alle opere pubbliche».

Insomma si percepisce un impegno all’unisono sul Gino Lisa di Regione e Aeroporti di Puglia come finora il territorio aveva solo potuto auspicare. Il parere paesaggistico ruota intorno alla valorizzazione di tratturo Castelluccio, un bene di valore culturale, “declassato” nel 2013 dal Comune di Foggia con una variante proprio per rendere possibile l’allungamento della pista sulla testata Nord. Al fine di perpetuare la memoria di via Castelluccio e di valorizzarne un tratto che oggi è comunque un semplice tratto di strada asfaltata, senza alcuna riconoscibilità storico-urbanistica, il progettista dell’ampliamento, l’ingegner Antonio Bruno, ha previsto nei pressi del prolungamento una pista ciclabile e Aeroporti di Puglia farà piantare una vegetazione dedicata alla memoria di tratturo Castelluccio. Che paradossalmente verrà rivalorizzato quando sarà stato cancellato, mentre oggi è un tratto di strada anonimo e dimenticato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie