Venerdì 17 Settembre 2021 | 11:28

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

A Borgo Mezzanone

Foggia, rifugiato devasta la mensa del Cara: arrestato

In manette il 20enne Bangal Perete, originario della Guinea e titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari

Cara di Borgo Mezzanone, arrestato rifugiato

FOGGIA - Un rifugiato guineiano irrompe nel C.A.R.A. di Borgo Mezzanone, nel Foggiano, e distrugge la mensa. Si tratta di un ventenne, Bagal Perete, titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari, arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Zapponeta, unitamente ai militari della Stazione di Stornara, per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Ad attirare l'attenzione dei militari, durante la notte, sono stati i rumori provenienti dal locale adibito a sala mensa del Centro accoglienza richiedenti asilo di Manfredonia.

Una volta sul posto, i carabinieri hanno sorpreso il giovane che, dopo aver sfondato la porta di ingresso, si era introdotto nel locale e aveva distrutto ogni arredo della sala. Solo dopo notevoli sforzi, i militari sono riusciti a immobilizzarlo e ad accompagnarlo in caserma per gli accertamenti del caso. Il giovane era stato precedentemente dimesso dal Cara. e aveva trovato sistemazione in qualche baracca lungo la vicina “ex pista”, situata all’esterno del centro di accoglienza. Il 20enne si trova ora nel carcere di Foggia. Sono ancora da accertare le motivazioni che l'hanno spinto a compiere questo gesto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie