Giovedì 23 Settembre 2021 | 04:12

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Corsa dei buoi a Chieuti

Muore travolto da cavallo e carro, procura di Foggia apre inchiesta

Il cavallo che ha travolto Michele Florio, pensionato di 78 anni, aveva disarcionato il cavaliere a causa della rottura del sottopancia della sella. Disposta l'autopsia

Muore travolto da cavallo e carro procura di Foggia apre inchiesta

La Corsa dei buoi a Chieuti

CHIEUTI (FOGGIA) - La Procura di Foggia ha aperto un’inchiesta sulle cause che hanno portato alla morte di Michele Florio, il pensionato di 78 anni, travolto prima da un cavallo e poi da un carro durante la tradizionale Corsa dei buoi che si è tenuta ieri a Chieuti, piccolo comune foggiano al confine con il Molise.

Il cavallo che ha travolto l’uomo aveva disarcionato il cavaliere a causa della rottura del sottopancia della sella. L’uomo, che era di spalle, non si è accorto dell’arrivo del cavallo in piena corsa che lo ha travolto. E' finito a terra lungo il tragitto della gara e poco dopo è stato travolto dai carri trainati dai buoi che sopraggiungevano a tutta velocità.

Le indagini sono affidate ai carabinieri che hanno ascoltato una quindicina di persone anche legate all’organizzazione dell’evento e hanno avviato verifiche sul rispetto delle norme di sicurezza previste per questo genere di eventi. Da un video che riprende il momento della tragedia, si nota che il tracciato della corsa non era delimitato da barriere di protezione per il pubblico.

Già in precedenza c'erano stati episodi che avevano acceso i riflettori sull'opportunità - fortemente contestata dalle associazioni animaliste - di consentire l’effettuazione della corsa. Il 23 aprile del 2001 quattro persone rimasero gravemente ferite. Un fantino perse il controllo del cavallo che montava cadendo a terra e riportando un trauma cranico. Il cavallo imbizzarrito durante la corsa travolse e ferì alcuni spettatori.

Il 5 ottobre del 2011, inoltre, otto persone furono denunciate per reati tra tifoserie rivali, tra cui una aggressione e il danneggiamento di una automobile.

DISPOSTA AUTOPSIA - Sarà sottoposta ad autopsia la salma di Michele Florio. Il corpo è stato composto nella serata di ieri nell’obitorio del San Timoteo di Termoli dove si trova a disposizione dell’ autorità giudiziaria. L’esame autoptico si svolgerà entro qualche giorno.

IL SINDACO - «Nei giorni precedenti la manifestazione ho emesso una ordinanza, che è pubblicata sul sito del Comune, dove è previsto il divieto assoluto a percorrere e sostare lungo il tragitto della corsa. Per il pubblico sono stati creati, sia in paese sia in aperta campagna, spazi recintati dai quali poter assistere alla gara». Lo afferma il sindaco Diego Iacono, sindaco di Chieuti, il paese del foggiano dove ieri sera uno spettatore di 78 anni, molisano, che assisteva alla 'Cavalcata dei Buoì, è morto dopo essere stato travolto prima da un cavallo che aveva disarcionato il cavaliere e subito dopo da un carro trainato dai buoi.

«L'area recintata per il pubblico - sottolinea Iacono - era stata allestita anche di fronte al luogo dove l’uomo è stato travolto, la si vede anche dai filmati». «Quest’anno - aggiunge il sindaco - abbiamo preso tutti gli accorgimenti necessari e abbiamo fatto un grande sforzo per colmare le lacune che erano state evidenziate negli anni passati, sia per quanto riguarda l'incolumità del pubblico sia per salvaguardare gli animali. Il paese è sgomento per quello che è avvenuto».

A Chieuti il sindaco, che ha incontrato i famigliari della vittima per esprimere la vicinanza della città, è stato proclamato il lutto cittadino, per oggi e per domani. Nella giornata di domani non si terranno più i giochi pirotecnici mentre stasera è confermata la processione dedicata al patrono, San Giorgio martire.

Ogni anno, il 22 aprile, la chiesa di Chieuti è il fulcro della tradizionale Carrese, la corsa dei buoi legata al Palio di San Giorgio, in ricordo del Santo che una volta sconfitto il drago lo aveva portato fuori dalla città proprio su un carro trainato da buoi. L’appuntamento con la corsa dei carri trainati da buoi è quindi uno dei momenti più attesi durante i festeggiamenti in onore del patrono San Giorgio martire che la Chiesa festeggia il giorno 23 aprile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie