Giovedì 30 Giugno 2022 | 12:49

In Puglia e Basilicata

Il caso

Puglia, nelle Asl si passa (senza concorso) da consulente a dirigente legale

Asl Bat

Formalmente la procedura con cui la Asl Bat ha scelto, nominato e stabilizzato un dirigente è assolutamente corretta e legittima

15 Giugno 2022

Massimiliano Scagliarini

BARI - È possibile passare da consulente a dirigente degli affari legali di una Asl senza aver mai superato un concorso? In Puglia pare proprio di sì. Perché formalmente la procedura con cui la Asl Bat ha scelto, nominato e stabilizzato un dirigente è assolutamente corretta e legittima. Anche se ha approfittato delle pieghe di una norma, quella per la stabilizzazione del personale sanitario, che doveva servire a regolarizzare l’emergenza. E non ad aggirare i principi generali dell’ordinamento, in base a cui i posti pubblici si assegnano per concorso.

La storia può essere raccontata così. A maggio 2018 la Asl Bat lancia un avviso pubblico per affidare l’incarico triennale di «data protection officer», il responsabile per la protezione dei dati personali. È un...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION O SUL CARTACEO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725