Mercoledì 17 Ottobre 2018 | 11:27

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Il caso

Bisceglie, Sos dolmen: chi salverà il monumento simbolo della città?

Il megalite, scoperto nel 1909, tra incuria e progetti mai attuati. Anche la splendida grotta di santa croce non è in condizioni migliori e merita attenzione





Il dolmen di Bisceglie

BISCEGLIE - Più che monumento “Messaggero di pace”, titolo conferitogli dall’Unesco in pompa magna alcuni anni fa, è purtroppo testimone di uno stato di incuria e di degrado a dir poco sconcertante. Il grande “vecchio” dolmen “la Chianca” di Bisceglie è in penoso abbandono, tra le erbacce, privo di ogni tutela e di prospettive urgenti di intervento.

Il misterioso megalite risalente all’età del Bronzo Medio (considerato tra i più importanti d’Europa), il simbolo che ha lanciato il nome di Bisceglie ovunque, e che destò grande interesse nel 1909 quando fu scoperto negli uliveti a circa 4 chilometri dal centro urbano, giace dimenticato tra progetti di valorizzazione annunciati e mai realizzati. Una vergogna da cancellare. Il dolmen “la Chianca” è stato celebrato con un’apposita emissione di un francobollo. Ma oggi “piange” per la desolazione e la mancanza di una concreta programmazione turistica. Quindi è un bel banco di prova per l’appena nominato assessore alla cultura ed al turismo Tonia Spina e per l’amministrazione comunale Angarano. Peraltro nell’analoga condizione versa il dolmen Frisari, ridotto ad un illeggibile cumulo di pietre dopo il furto della sua recinzione perimetrale.

In questo declino culturale, ereditato dalla precedente amministrazione Spina, che preferì spendere ingenti fondi per manifestazioni canore e film inutili, sono finiti la grotta di Santa Croce (la cui lunghissima chiusura ai visitatori, che permane, ha causato un danno notevole nell’offerta turistica) e gli scavi archeologici, che stavano proiettando il territorio biscegliese a livello internazionale per le scoperte di preziosi reperti, grazie ad una convenzione con gli archeologi dell’Università di Siena, e che sono stati interrotti. Dunque un “motore culturale” spento, fermo nell’indifferenza quasi generale, che ha bisogno di essere rimesso in moto concretamente e tempestivamente, recuperando per esempio l’indispensabile collaborazione col gruppo Scout mandato in esilio. Non bastano una pizza ed una birra degustate sul porto per un turismo che sia degno di tal nome.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

 
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

 
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

 
Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

 
Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

 

GDM.TV

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 

PHOTONEWS