Domenica 21 Aprile 2019 | 04:34

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Il caso personale

Don Uva, allarme dei sindacati
«Sos nelle attività assistenziali»

Nella struttura di Bisceglie denunciati i disagi che si ripercuotono sulle condizioni igienico-sanitarie dei pazienti

Don Uva, allarme dei sindacati«Sos nelle attività assistenziali»

BISCEGLIE - “Nella Casa della Divina Provvidenza, sin dall’insediamento della nuova proprietà Universo Salute, assistiamo ad un giornaliero e costante depauperamento del personale direttamente addetto alle attività assistenziali, nonostante le reiterate nostre sollecitazioni e ciò sta determinando un caduta verticale dei livelli assistenziali e delle condizioni igienico sanitarie dei pazienti ricoverati”. A dichiarare tali gravi disagi nell’Opera Don Uva di Bisceglie sono i sindacati Fials (Cosmai), Cgil/Fp (Pellegrini), Fsi (Cillis), Ugl/Sanità (Iannoni) e Usb (Lamarca). La situazione, a dir poco sconfortante, viene illustrata in una nota inviata al presidente della Regione Puglia, Emiliano, al direttore generale Asl Bt, Delle Donne, ed al commissario straordinario della Congregazione Ancelle, Cozzoli.

Nello specifico le segreterie aziendali dei suddetti sindacati denunciano che “presso gli Istituti Ortofrenici continua a registrarsi una carenza di personale mettendo a rischio la garanzia dei livelli essenziali e che si denota da tempo l’insufficiente dotazione di massa vestiario per i ricoverati, così come insufficienti risultano essere i materiali per l’igiene personale”.

Insomma – dicono i sindacati - “si è arrivati ad un vero e proprio razionamento persino dei bicchieri monouso, necessari alla somministrazione della terapia con un altrettanto decadimento quanti-qualitativo del vitto per gli ospiti assistiti, mentre grande confusione si riscontra nella gestione del servizio lavanolo, con enormi problemi connessi alla restituzione del vestiario dei pazienti, la quale viene effettuata in maniera ridotta e confusionale, a volte addirittura con scambi tra maschile e femminile”.

Ma non è tutto. Si sarebbero determinate grandi criticità con l’accorpamento definito “selvaggio” dei reparti dell’Istituto Ortofrenico. “Si tratta di un accorpamento finalizzato ad un presunto “processo di ottimizzazione” ma, di fatto, l’obiettivo intuito dai sindacati sarebbe quello di “mirare esclusivamente al risparmio sul costo del personale a scapito della qualità dell’assistenza”. Le scriventi OO.SS. hanno più volte e ripetutamente sottoposto all’attenzione della società Universo Salute queste problematiche, senza di fatto riuscire a far aprire un confronto nel merito, né tantomeno su altre questioni, perché le relazioni sindacali risultano di fatto essere inesistenti. Infine “analoghe problematiche si rilevano in termini di caduta del livello assistenziale nelle UU.OO. delle Aree Mediche e Riabilitative, nelle quali, ovviamente, non si pone la questione della dotazione di massa vestiario che si pone solo all’Istituto – aggiungono Fials, Ugl, Fsi, Cgil e Usb - non ci è dato condividere il riscontro ottenuto da Universo Salute in merito alla somministrazione dei questionari di gradimento effettuata all’interno delle UU.OO. delle suddette aree, laddove venisse eseguito (quasi in nessuna) e si viene solo a conoscenza solo di sporadici giudizi positivi di qualche assistito senza misurare in trasparenza e realmente la qualità”.

In conclusione i sindacati chiedono con urgenza “nell’interesse della garanzia di rispetto dei LEA e delle prospettive future della struttura Don Uva, di convocare un incontro con la finalità di riportare i servizi sanitari erogati dalla Regione Puglia attraverso Universo Salute a livelli adeguati al nostro Servizio Sanitario Regionale, per scongiurare la deriva verso il basso che non siamo disposti ad accettare, costringendoci ad arginare attraverso una manifestazione di protesta pubblica, per la difesa del diritto alla salute di tutti gli ospiti assistiti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400