Lunedì 20 Maggio 2019 | 21:01

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
La sentenza
Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

 
Elezioni in vista
Comunali a Bari, Sasso: Lega toglierà il silenziatore a Di Rella

Comunali a Bari, Sasso: «Salvini toglierà il silenziatore a Di Rella»

 
Lotta alla mafia
Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

 
L'iniziativa
Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

 
L'intervista
Minniti: la sinistra nelle periferie coniughi sicurezza e integrazione

Minniti: la sinistra nelle periferie coniughi sicurezza e integrazione

 
La mobilitazione il 21 maggio
Bari, corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro»

Bari, al corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro». Comparso il primo striscione

 
Lotta alla droga
Putignano, arrestati due pusher di 58 e 17 anni: il minore tenta la fuga e viene investito

Putignano, arrestati due pusher di 58 e 17 anni: il minore tenta la fuga e viene investito

 
L'inchiesta
Elezioni a Bari, «Il Municipio 4 è in crisi sia il primo della lista»

Elezioni a Bari, «Il Municipio 4 è in crisi sia il primo della lista»

 
Nel barese
Rutigliano: sequestrati 350mila euro di beni a società ortofutticola

Rutigliano: sequestrati 350mila euro di beni a società ortofrutticola

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Furti all'Università di Bari
cinque condanne fino a 2 anni

Furti all'Università di Baricinque condanne fino a 2 anni

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Alessandra Piliego ha condannato a pene comprese fra i 2 anni e 2 mesi e i 10 mesi di reclusione i cinque presunti componenti della banda ritenuta responsabile di furti e danneggiamenti all’università e a negozi del centro di Bari, commessi fra gennaio e giugno 2015. Sono sette gli episodi contestati dalla magistratura barese ai cinque imputati, di nazionalità italiana, romena, senegalese e indiana, di età compresa fra i 20 e i 36 anni e tutti con precedenti penali. Nei confronti di tre minorenni, il pm Ettore Cardinali ha trasmesso gli atti per competenza alla Procura presso il Tribunale per i Minori.

Gli imputati furono arrestati dalla Polizia nel febbraio scorso con le accuse di furto aggravato, ricettazione e riciclaggio. Il furto negli uffici del Dipartimento di Scienze della formazione, psicologia e comunicazione in via Crisanzio risale al 4 gennaio 2015 e fruttò alla banda 11 IMac Apple, 13 notebook, tre videoproiettori, due tablet, un monitor TV 39 pollici, tre hard disk esterni, un Macbook, una stampante multifunzione e diversi toner. I furti venivano compiuti per lo più nei negozi del centro nei pressi di piazza Cesare Battisti, trasformata anche in deposito della refurtiva che veniva prima nascosta e poi prelevata per disfarsene. Oltre al colpo all’università, alla banda sono contestati il furto di 9 borse Montblanc del valore di 6mila euro in una cartoleria, occhiali da sole rubati da un’ottica e diversi tentativi di furto in tabaccherie, con danneggiamenti a impianti di videosorveglianza e grate d’ingresso degli esercizi commerciali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400