Venerdì 22 Febbraio 2019 | 12:58

NEWS DALLA SEZIONE

Tecnologia
È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

 
Dopo il comizio di martedì
Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci:
«Ha offeso noi e Giacomo»

 
il fenomeno
Bari, reddito di cittadinanza: caos e disinformazione

Bari, reddito di cittadinanza: caos e disinformazione

 
Ambiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
I fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
L'iniziativa
Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 
Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
PotenzaEconomia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

30 anni fa la tragedia

Vittime crollo Castellaneta
risarciti già 3,5 milioni

crollo palazzo Castellaneta

Il palazzo crollato in una foto d'epoca

CASTELLANETA (TARANTO) - Con i due milioni di euro garantiti dalla Regione Puglia, è salito a 3,5 milioni di euro l’ammontare dei risarcimenti già versati dal Comune di Castellaneta in favore dei famigliari delle vittime del crollo del palazzo di via Verdi (7 febbraio 1985), in cui morirono 34 persone. Lo rende noto il sindaco di Castellaneta, Giovanni Gugliotti, precisando come l’amministrazione abbia destinato ai risarcimenti tutti i fondi ricevuti dalla Regione in seguito alla convenzione, firmata nel settembre scorso con il governatore pugliese Michele Emiliano, che ha portato nelle casse comunali due milioni di euro, così come previsto dalla legge regionale 15/2016 che ha istituito uno specifico fondo di rotazione a sostegno degli enti locali per prevenire il dissesto finanziario.
«Con gli ultimi mandati di pagamento - osserva il primo cittadino - il Comune ha liquidato circa il 35% delle somme oggetto di transazione, soddisfacendo il diritto di chi perse affetti insostituibili. È così che stiamo risolvendo il più grande problema della storia del Comune di Castellaneta, ponderando i passi volta per volta, senza cedere alla rassegnazione che più di qualcuno avrebbe preferito vedere sui nostri volti». Il percorso «tracciato nel piano di riequilibrio varato ad aprile - conclude Gugliotti - prosegue, quindi, grazie anche agli aggiornamenti intervenuti proprio con l’inclusione delle somme provenienti dal fondo di rotazione regionale (due milioni) e che arriveranno dal governo centrale (4,5 milioni)».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400