Martedì 09 Agosto 2022 | 09:53

In Puglia e Basilicata

L'ultimo saluto

Bitonto è a lutto: i funerali del papà eroe De Felice. Domani l’addio a Bonelli: operaio morto sul lavoro

Bitonto è a lutto: i funerali del papà eroe De Felice. Domani l’addio a Bonelli: operaio morto sul lavoro

Il rito funebre di Ninni, il papà-eroe che con il suo corpo ha fatto scudo al figlioletto di sette anni, si è svolto alle 16.30 nella Basilica dei Santi Medici

03 Agosto 2022

Loredana Schiraldi

BARI - Lutto cittadino oggi e domani a Bitonto, in occasione dei funerali di Gaetano De Felice, il 47enne travolto da una moto venerdì scorso a Santo Spirito (i funerali si sono tenuti oggi pomeriggio) e del 58enne Angelo Bonelli, l’operaio caduto da un’impalcatura sabato a Carbonara (il rito funebre si terrà domani). Due uomini perbene, accomunati da un destino crudele.

Autopsia Il rito funebre di Ninni, il papà-eroe che con il suo corpo ha fatto scudo al figlioletto di sette anni, si è svolto alle 16.30 nella Basilica dei Santi Medici. La salma è stata consegnata alla famiglia ieri sera, dopo l’autopsia eseguita dal dottor Davide Ferorelli dell’istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari.

Massimo riserbo, come il pm Savina Toscani ha raccomandato, circa i risultati dell’esame, che il perito dovrà valutare entro novanta giorni. All’esame causa, natura e mezzi del decesso. Indagato per omicidio stradale e lesioni personali colpose il 22enne Antonio Cassano. Sarebbe stato lui, venerdì sera, a guidare la Honda Sh300 che avrebbe investito e fatto balzare diversi metri più avanti la vittima e il figlioletto, che attraversavano sulle strisce nei pressi del lido La Rotonda. Lì avevano trascorso la serata, con i parenti della moglie Grazia, che hanno assistito inermi alla tragedia. Inutili i soccorsi per il 47enne, le cui condizioni sono apparse subito disperate.

Salvifici invece per il piccolo, che, grazie alla protezione a scudo umano del papà, ha riportato «solo» un trauma cranico, la frattura di uno zigomo, un occhio gonfio e lievi ferite. Guarirà presto. Più difficile sarà dimenticare quei tragici istanti e accettare la scomparsa del papà che amava tanto. Ad aiutarlo nell’affrontare il trama c’è già un’equipe di psicologi, a cui si uniranno anche gli assistenti sociali del Comune di Bitonto.
Rimasto ferito anche il conducente dello scooterone, che forse non sarebbe stato solo al momento dell’impatto. Sottoposto ad alcoltest e all’esame tossicologico, sarebbe risultato negativo.

Vittima sul lavoro Per la morte di Angelo Bonelli, sono tre invece le persone iscritte al registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo con la violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro.
In fase di accertamento la dinamica dell’incidente, che ha avuto conseguenze tragiche per l’operaio. Il 58enne era a lavoro in un cantiere nei pressi di corso Alcide de Gasperi, nel rione Carbonara, quando sarebbe precipitato da circa cinque metri. Letale la caduta. L’uomo, regolarmente assunto dalla ditta appaltatrice, sarebbe morto sul corpo.
A trovarlo senza vita i colleghi, che hanno allertato i soccorsi e i Carabinieri della Compagna di Bari San Paolo, che ora coordinano le indagini insieme al Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Asl.
Anche in questo caso, il pm Savina Toscani ha invitato al silenzio. Ad urlare invece sono i familiari che chiedono che i colpevoli siano assicurati alla giustizia. Come tutta la comunità bitontina, stretta in un abbraccio attorno alle famiglie colpite dal dolore.

Il cordoglio del sindaco Anche il sindaco Francesco Paolo Ricci ha voluto ricordarli nel consiglio comunale, il suo primo da sindaco, di lunedì scorso. «Due persone perbene, lavoratori indefessi, padri e mariti esemplari» ha ricordato il primo cittadino che già si è reso disponibile ad aiutare i loro congiunti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725