Lunedì 26 Settembre 2022 | 21:58

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Sanità

In Puglia nascono altre due aziende ospedaliere: ok dal Consiglio

Consiglio regionale Puglia: approvate mozioni su prevenzione cancro al seno e dispositivi medici vitali

Le nuove sedi saranno a Taranto e a Lecce

26 Luglio 2022

Redazione online

BARI - In Puglia nascono altre due aziende ospedaliere a Taranto e Lecce. Nel pomeriggio, infatti, il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza, con 28 voti a favore, cinque contrari e un astenuto, il disegno di legge che istituisce le Aziende ospedaliere «Santissima Annunziata» di Taranto e «Vito Fazzi» di Lecce, che quindi diventano autonome e si staccano amministrativamente dalle rispettive Asl. 

Intanto il consiglio regionale pugliese ha approvato a maggioranza una mozione per potenziare i pronto soccorso e assicurare le attività assistenziali, viste le criticità esistenti. Con la mozione si chiede l’impegno del governo regionale di portare all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni, la possibilità da parte delle Asl di bandire avvisi per contratti a tempo determinato riservati ai laureati in medicina e chirurgia abilitati all’esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali, anche durante la loro iscrizione ai corsi di specializzazione, a partire dal terzo anno in corso, per attività da svolgere al di fuori dell’orario dedicato alla formazione specialistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725