Sabato 01 Ottobre 2022 | 11:10

In Puglia e Basilicata

disagi

Santo Spirito, una fogna a cielo aperto: liquami e puzza anche in via De Rossi

Santo Spirito, una fogna a cielo aperto: liquami e puzza anche in via De Rossi

Un intasamento dello scarico tra via Fiume e via Settembrini ha causato la discesa di acqua sporca fino al mare

19 Luglio 2022

Francesco Petruzzelli

L’amara sorpresa ieri mattina. Con il porticciolo trasformato in una laguna di acqua sporca e cattivi odori, che hanno raggiunto le abitazioni e le attività commerciali. Non proprio un bel bigliettino da visita per la stagione estiva. Santo Spirito affoga nuovamente nella fogna con l’ennesimo sversamento di liquami verificatosi nei pressi di piazza Roma. Il tutto causato dall’intasamento dello scarico tra via Fiume e via Settembrini, con l’acqua scesa fino al mare. Sul posto sono immediatamente intervenuti i tecnici dell’Acquedotto Pugliese, la polizia locale e gli operatori dell’Amiu incaricati di pulire l’area e sanificare le strade. Interessati anche la Guardia Costiera e l’Arpa per valutare le tracce di inquinamento presenti nello specchio d’acqua antistante.

La situazione ha fatto infuriare i residenti - «stanchi di un problema che non trova soluzione» - facendo così divampare la polemica sui social a colpi di foto e di video «sull’ennesimo scempio ai danni della nostra comunità». A determinare l’intasamento la presenza di rifiuti e lo sversamento di detersivi che hanno generato una sorta di tappo che ha ostruito la regolare circolazione degli scarichi. Meno di tre mesi fa i tecnici avevano provveduto a deostruire il sistema fognario. «È stato un fatto insolito perché non determinato dalla pioggia, ma dall’intasamento della condotta. Noi contiamo di realizzare lì un tronco di fogna bianca per evitare sovraccarichi e per evitare che l’acqua piovana finisca nella nera», spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso. Il progetto prevede un intervento da 680mila euro, ampliato anche nell’ambito del rifacimento del lungomare a firma del compianto archistar Oriol Bohigas. «Quanto accade con incredibile frequenza, e ormai da decenni, in via Fiume a Santo Spirito ha semplicemente del vergognoso - attacca il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Michele Picaro –. Ho immediatamente chiesto ai vertici dell’Acquedotto Pugliese di effettuare un sopralluogo congiunto per avere risposte certe su come intendano porre fine a questo danno igienico sanitario ai residenti, villeggianti e attività commerciali. Al tempo stesso chiederò al Comune un cronoprogramma dettagliato sui lavori di realizzazione della fogna bianca». I lavori potrebbero essere affidati agli inizi della prossima primavera. Ma nelle scorse ore un caso analogo si è verificato anche nella centralissima via De Rossi all’incrocio con via Abate Gimma, nel cuore del quadrilatero Murattiano. Identica la scena che si è presentata agli occhi di residenti e commercianti: un fiume di liquami e cattivi odori, accentuati dalle alte temperature. Già lo scorso 8 luglio via De Rossi si era allagata per il violento acquazzone abbattutosi sulla città.[fr.petr.]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725